Strootman, due giornate di squalifica con la prova tv

L’olandese salterà sia Milan-Roma sia Roma-Juventus. La simulazione nel derby è stata considerata una condotta gravemente antisportiva

Strootman, due giornate di squalifica con la prova tv

Condotta gravemente antisportiva

Costa cara a Kevin Strootman la simulazione nel derby Roma-Lazio che ha fruttato alla squadra di Spalletti l’inutile rigore trasformato da De Rossi. La Roma ha perso 3-1 e l’olandese, grazie alla prova tv, è stato squalificato per due giornate per simulazione. Salterà quindi Milan-Roma e Roma-Juventus. Ecco cosa scrive il giudice sportivo:

considerato che il calciatore Strootman, dopo aver spostato lateralmente con il piede il pallone di giuoco, ha effettuato una torsione innaturale con relativa caduta a terra che in alcun modo può ricondursi al tentativo di intervento del calciatore della So. Lazio Wallace, con la conseguenza che risultano pienamente integrati i presupposti per l’applicazione dell’art. 35, 1.3, CGS, trattandosi di condotta gravemente antisportiva, evidentemente non percepita dall’Arbitro, ed in particolare una evidente simulazione da cui è scaturita l’assegnazione di un calcio di rigore, punibile ai sensi della medesima disposizione.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. giancarlo percuoco 3 Maggio 2017, 10:58

    Secondo me in olandese stroot significa puppu’.

  2. Concordo. La Roma che fa ricorso è la cosa più squallida e patetica che esista. Per me i simulatori vanno pesantemente puniti. Già martens quando si lascia andare facilmente – nonostante non lo ammetta al classico bar per non dare soddisfazione a terzi – mi da abbastanza fastidio. Fortunatamente per noi tutti lo conoscono e non gli credono più, neanche quando dovrebbero…

  3. Raffaele Sannino 2 Maggio 2017, 20:21

    Certo che la as roma ,se veramente ricorre in appello,dimostra di non avere nemmeno un briciolo di classe.E poi su quali basi fonderà il ricorso?

    • La posizione è (premetto, sono serio, non è una battuta ma è la posizione ufficiale della Roma) che Strootman abbia avuto paura del contrasto vedendo partire la gamba di Wallace e sia saltato non per simulare ma per evitare il colpo (lui che a centrocampo fa legna e mena come un fabbro. Ha avuto paura. Lui.)

      • Fabio Milone 3 Maggio 2017, 10:32

        Anche io ho sentito che la paura del contatto sarebbe l’unico modo per fare ricorso, ma mi domando se in quel caso il giocatore non avrebbe dovuto per lealta’ sportiva andare dall’arbitro e “confessare” facendo revocare la decisione del rigore.

        • giancarlo percuoco 3 Maggio 2017, 11:06

          La paura gioca brutti scherzi. Gli avrà fatto perdere momentaneamente la memoria.

      • giancarlo percuoco 3 Maggio 2017, 11:04

        Ma è la stessa scusa dell’altra volta.

    • Enrico Pessina 2 Maggio 2017, 23:25

      Dirà che è epilettico.

  4. la notizia però è che LA ROMA FA RICORSO.

    • Vito Antonio Maria Romaniello 2 Maggio 2017, 19:22

      La Roma, come si dice, ha la faccia come il cuzzetto.

    • Il fatto che il ricorso sarà accolto, invece, non fa notizia. E’ scontato. (De Rossi neanche una multa per l’esultanza indecorosa e provocatoria, per dire)

      • Fabio Milone 3 Maggio 2017, 10:33

        Luigi, mi sa che stavolta non la fa franca.

        • Ciao Fabio caro. Guarda, non sono esattamente ciò che si può definire un complottista (vivo con profondo disagio quest’epoca dominata anche politicamente da chi invece vede complotti e congiure ovunque). Ma credo sia piuttosto lampante un po’ per tutti quanta strenua volontà ci sia nel dare spintarelle in maniera anche pacchiana e spudorata alla Roma. Non mi stupirebbe un ennesimo schiaffo in faccia alla decenza ma spero che tu abbia ragione.

  5. “Il pallone di giuoco”…. poesia

  6. Franco Sisto 2 Maggio 2017, 18:52

    Finalmente!
    Questo bellimbusto ancora deve imparare che a sputare in cielo ti ritorna in faccia (e proprio lui dovrebbe saperlo bene ?)

    • calma e gesso…già una volta con il ricorso lo hanno graziato…certo questa volta sarebbe indecente…quindi me lo aspetto!

Comments are closed.