Non è facile rinforzare il Napoli senza i top player. Cominciamo dal portiere

Reina non è più affidabile al 100% e serve un portiere esperto. Un sostituto di Callejon e almeno un esterno basso. E ricordare che la Juventus ha mollato punti perché aveva già vinto

Non è facile rinforzare il Napoli senza i top player. Cominciamo dal portiere

La Juventus ha mollato perché aveva già vinto

Tutti i tifosi si aspettano una grande campagna acquisti. Evidentemente ciò per avere il prossimo anno una squadra più forte di quella di quest’anno.

Eppure dovrebbe bastare giocare tutto il campionato prossimo come fatto nel girone di ritorno. Se è vero come è vero che nel girone di ritorno il Napoli ha fatto più punti della Juve. (Che però ha mollato un poco perché aveva già vinto il campionato a Natale, non lo dimentichiamo).

Rinforzare questo Napoli in realtà non è affatto facile.

Serve un sostituto di Callejon, se esiste

Se il Napoli non può prendere, e non può prenderlo temo, un top player francamente la cosa è delicata. Perché si rischia solo di rompere il giocattolo. E perché tra i top e le mezze cartucce ci sono in mezzo i giocatori forti o fortissimi. E quelli del Napoli in mezzo al campo ed in attacco sono tutti forti o fortissimi. Qualcuno addirittura un “quasi top”. Quindi occorre al più qualche buon rincalzo. Per esempio, se esistono, un buon sostituto di Callejon ed uno di Insigne. Mi sembrano questi, ma più di tutti quello di Callejon, i ruoli più scoperti.

Resta il reparto arretrato. Proviamo a ragionarci un poco sopra, tanto per riempire il tempo. Che senza calcio giocato è sempre duro a passare.

Reina non è più affidabile al 100%

Cominciamo dal portiere. Che forse è l’unico caso semplice da affrontare. Anche se è doloroso dirlo, Reina non è più affidabile al 100%. Certamente ha una personalità forte. Che si avverte in campo e nello spogliatoio. È un uomo schietto e leale. Sinceramente legato a Napoli ed al Napoli. Ma quest’anno, a sentire gli esperti ed a riguardare le pagelle, ci è costato sei/sette punti. Che sono davvero tanti. Quindi occorre acquistare un portiere “fatto”. Senza indorare la pillola con l’ipotesi di un giovane che dovrà crescere all’ombra di Pepe. Chi gioca in porta deve avere innanzitutto la serenità che viene dal sentirsi titolare.

Occorrono poi un esterno alto ambifascia ed un esterno basso anche lui ambifascia. Maggio avrà un anno in più e …non è Totti. I due nuovi dovranno affiancare Hysaj e Goulham che ogni tanto hanno qualche flessione. Anche se, sia chiaro, trovarne di più forti in giro (che sia possibile prendere) non è proprio banale. Albiol può fare ancora un anno ad alto livello.

Anche Koulibaly deve migliorare

Koulibaly lo conosciamo. Occorre lavorare sulla sua testa. Perché ha ancora troppi black out. Maksimovic è certamente forte. E poi Sarri ci giura. E resta ancora Tonelli. Giocatore forse sottovalutato.

In definitiva il Napoli può correre per lo scudetto l’anno prossimo. Per farlo non serve affatto stravolgere l’impianto della squadra di quest’anno. Ma servono cinque acquisti. Due validi rincalzi in avanti. Poi il Napoli deve migliorare molto in difesa. Intanto rinforzandosi sugli esterni. Deve poi ottenere da Koulibaly una concentrazione costante. Una squadra che lotta per il titolo non può più permettersi distrazioni. Che facciano lasciare per strada punti preziosi.

Ma in primo luogo il Napoli deve prendere un portiere, questo sì di livello massimo. Un portiere che in primo luogo dia garanzie sull’ordinaria amministrazione. Non ci serve chi pari l’imparabile ma un portiere attrezzato a parare tutto il parabile. Inutile attendere (anche se sarebbero ovviamente bene accetti) dei fuoriclasse immensi. Bastano giocatori molto forti ed esperti in grado di inserirsi subito nell’impianto della squadra.

La Juve sembra a fine ciclo. La Roma pure. Milan e Inter devono cominciare la ricostruzione. Vuoi vedere che sia l’anno… Facciamo i debiti scongiuri.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Povero Pepe, hai dato tutto a questa squadra, sinceramente, ti sei legato a questa città. Ora per qualche partita storta (due, non più di due) la colpa del secondo scudetto è tua… Scappa Pepe, meriti di meglio.

  2. Giuseppe Giunto 30 maggio 2017, 22:17

    ok, lo so che dopo le bellissime cose che abbiamo negli occhi, grazie a Dries, Lorenzinho e compagnia bella, adesso quasi, quasi, siamo già in crisi di astinenza al solo pensiero di dover aspettare un paio di mesi, almeno per la prima amichevole … e che quindi non faremo altro che parlare di mercato, facendoci tanti “film Luce” e seguendo tante voci, che poi saranno puntualmente smentite da quel che fa il presidente (il nostro Grande Presidente) … ma proviamo almeno a mettere qualche punto fermo … se parliamo di Reina come un portiere, indubbiamente qualche errore ogni tanto lo commette, ma li faceva anche prima, e ci fa perdere qualche punto, però Reina non è solo un portiere! dirige la difesa, occupa l’area di rigore, fa il libero vecchia maniera, imposta il gioco è l’azione, ha un gioco di piede quasi da centrocampista e una rimessa con le mani mai vista, ne conosciamo un altro così? l’unico che ricordo era Jongbloed, ma non aveva lo stesso piede educato … quindi ci vuole un altro portiere, che dia più sicurezza di fare il portiere, ma significa cambiare gioco in difesa, giocare con uno in meno che partecipa all’azione… e veniamo a Callejon, sono anni che si parla che ci vuole un sostituto di Sasà e non arriva mai, perché il presidente è tirchio ? no ! semplicemente perché non c’è, l’avevate mai visto uno che è presente e gioca con intelligenza e senso della posizione praticamente in tutte le zone del campo e allo stesso tempo è un goleador quasi micidiale (quest’anno 14 in campionato ! solo in dodici hanno fatto meglio e sono quasi tutti attaccanti puri) ? allora possiamo solo parlare di uno che giochi “al posto” di Calletì ma a condizione di cambiare parzialmente l’assetto della squadra in campo … detto questo attenzione alla difesa, solo alla difesa, perché Maggio ha un anno in più, Strinic non capisco perché è stato bocciato e Tonelli è bravo, ma è un’incognita nel fisico, poi magari un attaccante jolli giovane, ma solo se è un vero affare o una buonissima scommessa … comunque ne riparliamo per i prossimi due mesi, anzi tre

  3. Professore, a sentire gli esperti, Sarri era da ricovero per il suo dogmatismo tattico, Mertens non poteva giocare centravanti, prendiamo troppi gol, poi….ti accorgi che tanto esperti non erano. Anche i 6, 7 punti che ci sarebbe costato il buon Pepe, siamo proprio sicuri di questa tesi? Di gol che hanno influenzato il risultato la Juve ne ha presi 18, il Napoli 22. 4, dico 4 in più. Ora sarebbe interessante capire quanti di quei punti che ha perso la Juve,sono frutto delle cantonate di Buffon che pure ci sono state. Quindi che fa la Juve? Pensa di cambiare il portiere? I gruppi si fondano sui leader. Siamo proprio sicuri che perdere un Pepe dallo spogliatoio non costi più di quei punti che poco “scientificamente” gli si attribuiscono? Prendere Szczęsny non dico che sia un delitto ma uno che in due anni in Italia non ha imparato una sillaba di italiano, ho timore che, in un gioco come quello di Sarri, possa avere difficoltà a guidare il reparto arretrato. Non mi fraintenda, anche io il portiere lo prendo, anche in ottica futura, ma lo prenderei tenendo Pepe. Non voglio tediarla oltre e la saluto.

  4. mah……

  5. Concordo con il Professore. sono sufficienti ed opportuni solo tre giocatori.
    E tre nomi li voglio dare anche io.
    Portiere: il polacco (per piacere Trieste se viene a Napoli ribattezzalo subito con un nome nostrano).
    Esterno basso: Darmian. non credo costi tantissimo e non credo abbia un contratto faraonico. Buona esperienza internazionale ed ho l’impressione che non ne possa più delle nebbie inglesi.
    Esterno alto: Chiesa. E’ più giovane di Bernardeschi, ha minori pretese e può, quindi, maturare alle spalle di Calleti un paio di anni. Lo vedo anche più concreto del suo compagno fiorentino e più “plasmabile”. Non credo, però, che la Fiorentina vorrà privarsene.
    Mi dispiace per Reina. E’ un mio idolo ma, cinicamente, per me non è più ai massimi livelli.

  6. Considerazioni sparse.
    LA rube nel finale ha mollato.
    Noi abbiamo fatto un ottimo finale senza avere grandissime tensioni e gestendo una solo comperizizoni

    • ed un centrale di difesa perchè tonelli va via.
      ed un nuovo magazziniere perchè quello attuale è troppo chiatto
      ed una nuova macchinetta del caffè perchè quella in uso fa uscire l’orzo al posto del caffè……
      ed una nuova location per le cene di fine d’anno……

    • È una lettura interessante
      Ricordo però che il dualismo Lorenzo Dries penalizzava entrambi è il Napoli
      Aggiungo
      Cm e Kg
      Conti sarebbe l’incarnazione di ciò che serve
      Un giocatore vice calleti che lo possa far rifiatare e se avesse vinto piedi migliori, fare anche variazioni sul tema

  7. sottovalutate troppo la PSICOLOGIA: se l idea é “tutti uniti ancora un anno per vincere” beh vanno confermati in blocco tutti ed il primo della lista, non il secondo ma il primo é PEPE REINA se invece si pensa al futuro e a un campionato di soddisfazioni, Sczezsny va benissimo, ma nel breve la conferma di tutto il blocco puo essere la chiave

    • Lapalissiano. Ho espresso lo stesso concetto nel mio post. L’importanza dei leader, in un gruppo che vuol vincere, vale più del singolo.

    • Perfettamente d’accordo. Inoltre sull’aspetto prettamente tecnico credo che questa sorta di accanimento verso Reina sia francamente incomprensibile. Ha fatto qualche errore, ma anche tante belle parate, tante uscite sicure tantissimi lanci millimetrici, eccetera eccetera. E poi quale portiere non fa errori nell’arco di una stagione? Avete visto Sczensny col Genoa cosa ha combinato?! A me non sembra che i punti che ci separano dalla Juve siano imputabili interamente a Reina. Così a memoria mi ricordo di almeno quattro o cinque errori marchiani di Albiol, Koulibaly e Ghoulam che ci sono costati punti (e ovviamente il più clamoroso resta il suicidio di Koulibaly con la Roma!).

      Confermiamo la squadra in blocco, e puntiamo sulla forza di questo gruppo! Con un vice Callejon, uno o due esterni bassi e un secondo portiere giovane e affidabile (ma che sia un secondo!) ci divertiremo!

      • Franco Sisto 3 giugno 2017, 17:05

        Esattamente, ma sai com’è, bisogna sempre trovare la cosa o la persona a cui imputare tutti i mali, a dicembre era “o centavant”, mo e Reina (che pure ha fatto degli errori, ma chi non li fa)
        Il problema però è che Reina ha35 anni, e si deve pensare al suo sostituto, già quest’anno

  8. Ivan de Paola 30 maggio 2017, 15:49

    È sempre bello fare il giochino del mercato.
    Per quel che riguarda il portiere bisognerebbe partire dalle dichiarazioni post-partita di Reina stesso qualche domenica fa . Ecco uno che parla cosi accetterebbe sicuramente un co-titolare quindi Szczesny sarebbe ottimo, ma dare 3 milioni o più ad un portiere co-titolare e veramente un lusso che neanche i cinesi in questo momento possono permettersi. Lusso da squadra che vuole vincere… Inoltre in questo momento ilk Napoli è nella stessa situazione di tre anni fa quando dopo un ottimo campionato finito terzo, con record di punti e di gol segnati, era stato costretto a disputare il preliminare. Già allora si decise di fare a meno di Reina fidandosi del recupero di Rafael. Si è finiti con Maggio e Britos che si abbracciavano mentre Aduriz accomodava il pallone del 1-1 in porta con Rafael immobile sulla linea. Per un preliminare “tranquillo” è fondamentale arrivare con le certezze accumulate durante quest’anno, quindi possibilmente con Reina tra i pali. Errare humanum est, sed perseverare diabolicum est.
    Il terzino ambi destro mi sembra fondamentale perche Maggio non è stato schierato neanche contro Pescara o Crotone, spompando letteralmente Hysaj. Conti sarebbe perfetto secondo me e potrebbe coprire in un certo modo anche il ruolo di vice Callejon, si acquisterebbe un giocatore polivalente giovane a cui si garantirebbero un notevole numero di partite, con buona pace del procuratore.
    A quel punto in attacco si potrebbe prendere Keita vendendo la coppia Zapata/Pavoletti. Keita per caratteristiche somiglia molto a Mertens, potrebbe giocare esterno ma anche prima punta come ha spesso fatto quest’anno. Coprendo anche in questo caso due ruoli, soprattutto considerando che purtroppo da quando è tornato non ho rivisto lo stesso Milik. Prima dell’infortunio era esplosivo, adesso mi è sembrato incatenato. Speriamo bene.

  9. nicandro gesi 30 maggio 2017, 14:36

    Non condivido in pieno l’analisi. Il Napoli è migliorabile e per migliorarlo non occorrono top player ma bisogna continuare con la politica dei giovani talenti (vedasi Diawara e Zielinski). Partecipo anch’io al gioco della campagna acquisti.
    Per il portiere non sono in grado di esprimere preferenze; è un ruolo che non so ben valutare.
    Poiché sono per la specializzazione dei ruoli preferisco un terzino destro puro: Karsdorp.
    Come esterno alto vedrei bene Justin Kluivert (che invece può giocare sia a sinistra che a destra). Infine considerato che la difesa si è dimostrata il reparto più vulnerabile dico un’appatente eresia che tanto eresia forse non è: lasciar partire Albiol ed investire sul futuro con un giovane di assoluto talento e ormai prevedibilmente costosissimo: Davinson Sanchez.

    • Se fosse vero (ed è un SE molto grande) si tratta della classica azione di disturbo. Non credo proprio che la Juve ne senta il bisogno, sarebbe solo una maniera per interferire con il rafforzamento di una diretta rivale.

    • dino ricciardi 30 maggio 2017, 14:00

      E che è fesso che va a fare il secondo a Buffon.

  10. La Juve è a fine ciclo dei suoi giocatori, ma la società sarà sempre lì e comprerà sempre ottimi calciatori, le altre più che aspettare il crollo devono mettersi a pari come lo erano negli anni 80 e 90.

    • Giacomo Molea 30 maggio 2017, 12:28

      scusa una fattura 350m e il napoli 140 senza le coppe. Come ti metti pari? 200m li mette ADL?

      • Appunto, però se negli anni il Napoli inizia ad andare 8 volte su 10 in Champions i ricavi cominciano ad aumentare e magari si riesce a fare lo stadio aumentare gli introiti del marketing e così via. Poi se la juve incappa in una stagione negativa allora lo scudetto può arrivare prima, ma magari non devi farti superare dalla Roma come quest’anno nel frattempo.

      • Raffaele Sannino 30 maggio 2017, 18:39

        Il prossimo bilancio della SSCN sarà vicino ai 300 milioni.Comunque molto oltre 200.

  11. Jean Paul Sartre 30 maggio 2017, 11:19

    La Juve non è a fine ciclo, è appena all’inizio.

  12. Luigi Ricciardi 30 maggio 2017, 11:11

    Caro rettore,
    questa volta mi trovo con lei praticamente su tutto.
    Aspettiamo le mosse della societa’, che tra rinnovi dei piu’ forti e dichiarazioni piuttosto convinte dei giocatori, sembra abbia tutta l’ intenzione di rinforzare la rosa.
    Nomi? Faccio il giochino dei nomi va (in ordine di preferenza, e metto quelli che piu’ o meno conosco)!
    Portiere: se Reina va via, Szczesny, Leno o Perin,: insomma, uno titolare indiscutibile, formato, magari di ottima esperienza internazionale. Vedrei meglio il polacco, anche perche’ con Milik e Zielinski farebbe sicuramente gruppo molto facilmente.
    Terzini: Darmian, Conti, Vrsaljiko, De Sciglio, Zappacosta: esperienza internazionale (meno Zappacosta e Conti, msono’ gia’ stati convocati in nazionale) e giocano su entrambi i lati. So dei problemi di procuratore per Conti. Vedo difficile De Sciglio, perche’ il Milan sta rifondando, e poi lui difficilmente verrebbe a fare il sostituto.
    Attacco: Ovviamente Bernardeschi, e qui la chicca… Politano! Giovane (24 anni), mancino ma gioca a destra, gran dribbling, abituato al 433, molto offensivo: un’ alternativa non solo tattica a Callejon, ma anche tecnicamente diverso, e gia’ autore di 13 gol quest’anno. Dovrebbe imparare qualcosa di piu’ sulla fase difensiva, ma non sarebbe un’ idea da scartare.

    • Faccio l’infantile, me lo perdonerai: sono MESI che parlo di Politano (e qui è più o meno facile) e di Dall’Orco (sempre del Sassuolo) come terzino! 🙂

      • Luigi Ricciardi 30 maggio 2017, 12:20

        Non me ne ero accorto l’ avessi gia’ citato, ma potrebbe essere un sostituto interessante.

        • Sì sì, non di recente eh, qualche mese fa. A me piace moltissimo dalla prima volta che l’ho visto, è una fissa personale.

          Non fosse che siamo copertissimi a centrocampo, il sassuolo ha anche un altro futuro fenomeno (Pellegrini).

          Inoltre farei anche un tentativo per Defrel (in alternativa a Politano). Secondo me ha ottime potenzialità e la versalità che serve a noi davanti. Con il Sassuolo gioca praticamente da falso nove ma ha tutte le caratteristiche per giocare benissimo su entrambe le fasce.

          • Acquistati tutti su fantacalcio, siamo d’accordo 😀

          • Anche Dall’Orco?! se non hai comprato anche Dall’Orco non sei nessuno! 😀

          • nono, avevo preso magnanelli sperando nella sua continuità. Quest’anno ho avuto 5 infortuni gravi nella mia rosa. Mi ha salvato l’attacco del Napoli <3

          • Luigi Ricciardi 30 maggio 2017, 13:55

            Su Defrel non lo so, anche per pure valutazioni economiche.

    • Guido Trombetti 30 maggio 2017, 12:24

      mi fa molto piacere che concordiamo
      saluti
      g.t.

    • osservazioni interessanti, sulle quali mi trovo sostanzialmente d’accordo. Unica aggiunta: credo che abbiamo bisogno di aggiungere centimetri per difenderci meglio sulle palle inattive. Quindi unicamente per questo scarterei opzioni alla Politano.

    • Sottoscrivo Conti per tecnica, corsa e cm.
      Segna pure molto e ns terzini in 2 anni forse han fatto solo 1 gol
      Forse

      • Franco Sisto 3 giugno 2017, 17:07

        Lo dissi ad inizio campionato,be lo ripeto, s noi i terzini che fanno 4-goal non servono, visto che abbiamo un attacco che segna goal a valanghe, 3-4 goal in più sono insignificanti.servono invece difensori che sappiano difendere.

  13. Mauri Franksson 30 maggio 2017, 11:05

    Szczesny? Ma cos’ha sto Szczesny di particolare? Io non lo voglio. Mille volte meglio puntare su un ragazzo giovane ma che abbia potenzialità.

    • Luigi Ricciardi 30 maggio 2017, 11:06

      Ciao Mauri,
      e’ forte, tutto qui! 🙂

      • Mauri Franksson 30 maggio 2017, 11:18

        Mah…

      • Mauri Franksson 31 maggio 2017, 8:32

        Tra l’altro con Reina perdi in un colpo solo l’unico elemento carismatico in rosa, un regista difensivo e un uomo spogliatoio. Con Szczesny prendi un portiere. Io dico che nel cambio ci perdiamo di brutto. Ora, capisco che è difficile migliorare, ma eviterei almeno di peggiorare.

        • Luigi Ricciardi 31 maggio 2017, 9:27

          Ciao Mauri,
          guarda, ho le mie opinioni su Reina.
          Sicuramente e’ un elemento carismatico e un leader dello spogliatoio, ma spero onestamente non sia l’unico, e mi sembra di capire che il ruolo di Insigne e Mertens, da questo punto di vista, sia in sicura ascesa, senza contare quello di Hamsik, che noi da sempre giudichiamo un capitano “debole”per i suoi silenzi e l’ atteggiamento molto educato in campo, ma poi non sappiamo come sia in realta’ nello spogliatoio.
          Come regista difensivo e’ bravissimo (e non solo per la precisione nel passaggio lungo, ma soprattutto per i tempi dei passaggi), ma credo che anche altri portieri possano essere bravi in questo senso. Non ne so troppo di Sczezesny, perche’ magari e’ bravissimo lo stesso e non lo sappiamo, perche’ il gioco della Roma e’ diverso e non ce ne accorgiamo.
          So pero’ che tecnicamente soffre tiri laterali bassi (il gol di Alvarez assomiglia maledettamente a quelli di Keita, Higuain e Niang al San Paolo), i tiri da lontano (Verdi quest’anno, lo scorso anno, un paio lo scorso anno) e le uscite alte laterali.
          Se valuto questi fondamentali, Sczczesny (ma anche Handanovic) mi sembrano molto piu’ solidi di Reina.
          E vedi che parlo di caratteristiche tecniche, non di papere, che fanno parte di un altro ambito, e che colpiscono praticamente tutti i portieri.

          • Mauri Franksson 31 maggio 2017, 9:34

            La differenza tra noi e la Roma non l’hanno fatta i portieri. L’hanno fatta i rigori e un mese e mezzo nel corso del quale abbiamo dovuto ritrovare gli equilibri persi con la perdita dell’unica punta decente che avevamo. Ora, sicuramente le conseguenze della perdita di Reina non sarebbero paragonabili a quanto successo due anni fa, nel secondo anno di Benitez. Era un’altra squadra, con un centrocampo più permeabile e una difesa composta da due ragazzini e due giocatori completamente bolliti.
            Spero anche che la crescita di Insigne e degli altri possa compensare la perdita di Reina. Ma comunque queste personalità sono merce rara e dovremmo tenercele ben strette.
            A maggior ragione dal momento che Sarri e ADL ripetono ogni cinque minuti che il Napoli non può permettersi i profili che gli permetterebbero di migliorare e che possiamo solo sperare nella crescita dei ragazzini che abbiamo acquistato lo scorso anno.
            A me non sembra che sia una prospettiva molto confortante.

          • Luigi Ricciardi 31 maggio 2017, 9:53

            Che la macrodifferenza sia data dai rigori dati a loro e non dati a noi e’ fuori di dubbio.
            Che a portieri invertiti non si riuscisse a scalare quel punto (anzi due) che ci condanna ai preliminari non lo so. E’ ovvio che qualcuno potrebbe dirmi che con Buffon sicuramente saremmo arrivati secondi, ma Buffon e’ irrangiugibile (oltre che, ovviamente, poco conveniente, avendo un’ eta’), mentre il polacco, pare, sia acquistabile, cosa che lo rende diversamente appetibile. E parliamo del portiere titolare della nazionale, di 27 anni (quindi con almeno 5 anni di carriera davanti al massimo livello), e, credo, anche contento di arrivare in una squadra con due compagni di nazionale.
            Ovviamente sono convinto che la squadra potrebbe superare il preliminare anche senza Reina. Ti diro’ di piu’ : per come gioca il Napoli, io spero che il portiere neanche debba avere voto nei preliminari di Champions!
            Per il mercato: De Laurentiis ha detto che stava cercando un portiere (poca delicatezza, d’ accordo, ma pare sia cosi’), e tanti, forse troppi indizi, portano a Sczezsny.
            Ti diro’ di piu’: se i rumors su Reina al Newcastle sono veri, il primo a volersi trasferire sarebbe Reina stesso. Strapperebbe un biennale, in un campionato ricco (quindi un bel contratto non glielo negherebbe nessuno), e giocherebbe senza reponsabilita’.
            E poi considera una cosa: Reina e’ sempre stato quello che e’ andato o venuto in una squadra sempre al.. momento sbagliato: https://www.ilnapolista.it/2016/10/these-football-times-pepe-reina-al-posto-giusto-nel-momento-sbagliato/
            Magari va via lui e…
            Ovviamente scherzo su questo.

          • Mauri Franksson 31 maggio 2017, 10:50

            Che a Reina convenga accettare un biennale dal Newcastle è fuor di dubbio. Conosce l’Inghilterra, conosce Benitez, Newcastle non è certo Napoli dal punto di vista della qualità della vita, ma ha un pubblico straordinario per calore e sostegno alla squadra.

          • Luigi Ricciardi 31 maggio 2017, 11:39

            Esatto, e se fosse poi proprio lui a voler andare via (magari anche dopo l’ incidente della cena)? Non potrei proprio biasimarlo.

          • Lorenzo sta crescendo in personalità e così pure Mertens
            Ma togliete ora Pepe e taglierete le gambe pure a cirizzo e al magnifico
            Credeteci

  14. dino ricciardi 30 maggio 2017, 10:39

    Partecipo anch’io al giochino.
    Portiere Polacco
    Terzino ambidestro Darmian o Vrsaliko,meglio il primo.
    Bernardeschi o Chiesa,meglio il primo perchè può giocare anche trequartista.
    Cosi sarebbe il massimo e davvero la rosa farebbe un salto di qualità.
    Ma se invece come molto probabilmente succederà dei tre arriva solo il Portiere e Giuntoli prenderà due giovani prospetti come terzino e Vice calleti

    • bernardeschi verrebbe a napoli a fare la riserva?

      • dino ricciardi 30 maggio 2017, 11:19

        Giusta obiezione.
        Si vocifera che possa andare in Inghilterra e non credo che abbia il posto da titolare assicurato.
        In Italia si parla di Juve e nemmeno li nessuno gli assicura il posto.
        Da noi farebbe tante partite perchè non sarebbe solo un Vice callejon ma anche un vice Insigne.
        Piace molto a Sarri e penso che il Mister non si farebbe sfuggire la possibilità di provarlo trequartista in un nuovo modulo alternativo al 4 3 3

        • Vrsaljko sarebbe un grosso azzardo secondo me. Quest’ultima stagione ha giocato poco e male ed ha finito col distruggersi il ginocchio. Chissà in che condizioni ritorna dall’infortunio…

          • dino ricciardi 30 maggio 2017, 12:27

            Vero,infatti preferirei Darmian.
            Quello che mi piace di lui è la facilità di cross,è un vero specialista.
            Milik andrebbe a nozze con i suoi cross ma anche lo stesso Mertens con palle rasoterra se ne gioverebbe perchè è bravissimo a mettere palle precise tra il portiere e la linea difensiva.

    • Raffaele Sannino 30 maggio 2017, 18:42

      Dino come vice Calle puoi mettere solo il ragazzino Chiesa(un 97),Bernardeschi vuole 4 milioni l’anno e per questo lo cederanno,visto che non li possono pagare.Per il resto,portiere e Darmian la penso come te.

  15. achille cirillo 30 maggio 2017, 10:28

    Butto lì anche io un paio di nomi. Per la porta io Reina lo terrei (se accetta la subalternità nel ruolo) poi Szczesny o Perin se si vuole andare come sembra su un portiere già formato, oppure Scommetrerei su Meret dando però a Reina l’ultimo anno da titolare. Per la difesa trrrei tutti in blocco più l’innesto del terzino, Zappacosta potrebbe essere un’ottima soluzione. Per il vice Callejon personalmente andrei su Bernardeschi che ti garantisce duttilità e crescita potenziale enorme.

  16. il festival delle ovvietà.

  17. Un giocatore che sia competitivo ad Hysaj e possa giocare anche a sx
    Conti va benissimo.
    Un giocatore vice di Calleti e che sappia saltare l’uomo
    E il portiere: d’accordo con qualche indecisione di Pepe ma nel bilancio tra personalità e indecisioni occorre fare attenzione:
    È noto che alla nostra squadra manchi un po’ di esperienza e di personalità e privarsi di Reina acuirebbe la questione.
    Attenti tutti

  18. dino ricciardi 30 maggio 2017, 10:01

    Perfettamente d’accordo con lei.
    Ottima analisi.

  19. Stefano Scanniello 30 maggio 2017, 9:58

    “Proviamo a ragionarci un poco sopra, tanto per riempire il tempo” con questi esercizi inutili:
    Portiere: Keylor Navas- Szczęsny
    Esterno basso: Conti- De Ciglio
    Vice Callejon…il fratello gemello! Come tipologia di gioco non ne esistono molti in giro.
    Sara’ una lunga estate, fossi in ADL a Dimaro porterei anche qualche amuleto.

Comments are closed.