Dda, procuratore Borrelli: «Nessun legame tra il Napoli e la camorra»

L’intervista a Radio Punto Zero di Giuseppe Borrelli: «Malavitosi in curva? Situazioni che possono avvenire in tutta Italia, non solo a Napoli».

Dda, procuratore Borrelli: «Nessun legame tra il Napoli e la camorra»

L’intervista a Radio Punto Zero

Giuseppe Borrelli, procuratore della Dda, ha ribadito la totale assenza di rapporti tra il Napoli e la criminalità organizzata. Intervenuto a Radio Punto Zero, Borrelli ha puntualizzato i termini dell’audizione di Enrica Parascandolo in Commissione Antimafia. «La collega ha preso atto della presenza, nelle curve, di gruppi che non operano nella legalità. Ma al tempo stesso ha escluso un controllo totale da parte della criminalità organizzata. Non ci sono collegamenti strutturati tra il Napoli e la malavita, in curva ci sono rappresentanti di alcune entità territoriali nelle quali operano i clan. Ma sono situazioni che possono avvenire in tutta Italia, non solo a Napoli. Come dire: i tifosi possono provenire da ambienti diversi».

Sul calcioscommesse: «Io credo che le pene siano troppo blande. Le sanzioni devono avere efficacia dissuasiva. I vari gradi di giudizio, invece, si caratterizzano per provvedimenti sempre meno severe. Serve un altro atteggiamento per arginare il fenomeno».

ilnapolista © riproduzione riservata