La probabile formazione del Napolista: Pavoletti si candida, possibile anche Maksimovic

La nostra idea sulla formazione di domani, sui ballottaggi e sulle possibili scelte in vista del match contro il Chievo.

La probabile formazione del Napolista: Pavoletti si candida, possibile anche Maksimovic

Chievo-Napoli

La formazione di Chievo-Napoli sarebbe stata un rebus, comunque. Ovvero, nonostante la querelle che ha caratterizzato il post Real Madrid. Sì perché il ritorno a due competizioni, insieme alla preparazione per il resto del ciclo terribile, avrebbe comunque spinto Sarri a cambiare qualcosina. Probabilmente, almeno. I rumors e le voci da Castel Volturno davano queste indicazioni. I cambi potrebbero essere addirittura quattro, un bel numero per la concezione del turnover secondo Sarri. Uno in difesa, due a centrocampo e l’altro in attacco. Con Pavoletti, probabilmente, in rampa di lancio.

Koulibaly-Maksimovic

Una serata nera, a Madrid, per il francosenegalese. Che pure contro il Genoa, non è che avesse proprio convinto al massimo. Questione di normale difficoltà post-Coppa d’Africa, un torneo dalla collocazione temporale davvero insensata. Comunque, Kalidou (per noi) è ancora saldamente in vantaggio. Cioè, l’idea di pensare a Maksimovic (letta sui giornali, riferita come detto anche alla pessima notte del Bernabeu di KK) c’è, ma vale solo il 30%. Rientrerebbe in una logica meritocratica e nella necessità di tenere tutti sulla corda per un febbraio-marzo ad altissimo contenuto, ad altissima intensità.

Jorginho-Diawara

Qui il discorso, più che sulla prestazione di Madrid (come per Kalidou sopra e Piotr subito sotto), si riferisce alla rotazione semplice e pura. Anche perché, come scritto da noi e un po’ dappertutto, difficile chiedere un Diawara migliore al Bernabeu. Quindi, Jorginho in campo solo per dare fiato al guineano e per rispettare la turnazione necessaria in questo momento. Anche perché, dopo il Chievo, ci saranno in rapida successione Atalanta, Juventus, Roma, Real Madrid. Serviranno tutti, al meglio della condizione fisica e mentale. E Jorginho è ancora una risorsa.

Allan-Zielinski

Al di là dei procuratori, dopo tre partite consecutive del polacco è giusto dare una chance al brasiliano. Anche perché lo Zielinski visto a Madrid non è che abbia brillato particolarmente, anzi. Quindi, contro la garra tipica della squadra di Maran, ecco il fosforo e la fisicità dell’ex Udinese. Che noi diamo in vantaggio 60-40 sul polacco, perché non si sa mai. Ma ci pare la scelta giusta in ogni senso: per le rotazioni, per la partita che ci aspetta, per l’avversario.

Pavoletti-Insigne

Eccolo qui, uno dei pomi della discordia. L’investimento di gennaio, il centravanti “mancato” (?) a Madrid. Leonardo Pavoletti, secondo i rumors dei giornali, sarebbe sceso comunque in campo a Verona. Tribuna a Madrid, titolare al Bentegodi. Questo era lo “scambio” pattuito con Sarri, che ha fatto il possibile per sostituire Gabbiadini a gennaio ed è stato accontentato. Poi, però, si è accorto che Mertens non solo andava bene, ma anzi segnava e faceva segnare. Scatenando, si dice, l’ira di De Laurentiis. L’occasione potrebbe essere quella contro la squadra di Maran, e noi lo diamo (momentaneamente) in ballottaggio con Insigne. La percentuale è netta in favore dell’ex genoano, con Milik pronto a mettere altri minuti nelle gambe nel finale. Sperando non ce ne sia bisogno per “sistemare” il risultato.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. dino ricciardi 19 febbraio 2017, 10:54

    Sperimentiamo,il presidente vuole gli esperimenti.
    Allora si potrebbe giocare con un bel 4 4 2 con Milik e Pavoletti di punta.
    Marek e calleti a nanna sono stanchi.
    difesa con Maggio Maxi Albiol Strinic
    centrocampo con Rog Allan Giorgio e Insigne.
    Se fossi al posto di Sarri per provocazione metterei questa formazione in campo.

    • Guarda Ricciardi la tua non è mica una provocazione.
      Io vedrei bene anche un centrocampo con HAMSIK regista ed ai suoi fianchi ALLAN e ROG. Tanta roba ???
      Poi sarebbe il massimo veder MILIK e PAVOLETTI insieme in campo te che dici???

  2. Bisogna entrare nell’ordine di idee che il turnover non va fatto solo per motivi atletici, per riposare.

  3. Io se fossi in Sarri farei come dice il presidente: sperimentiamo senza preoccuparci molto del risultato perché ci sarebbe sempre il tempo per recuperare, poi ci ritroveremo 6′ o 7′ , fuori da tutto, ma sapremo quale sarà il valore reale di Rog, Pavoletti, Giaccherini e pure Grassi quando torna.
    Senza i proventi della CL saremo poi costretti a vendere al ribasso qualcuno dei nostri. Ecco fatto

  4. Sentite noi non siamo a Castelvolturno e direi di fidarci del Mister.
    Tutta sta manfrina nasce dall’esito del match di Madrid ma, al netto della potenza fisica e tecnica dei blancos, i nostri hanno pagato la poca vena di KK e il mancato apporto del polacco che fino a qualche giorno prima era visto come un grandissimo.
    A Sarri avrei suggerito maksimovic al posto di KK e basta.
    L’alternativa in avanti al posto di Mertens centravanti, che finora aveva dato ottimi risultati, non era ancora pronta da quello che si era visto finora.
    FNS

  5. dino ricciardi 19 febbraio 2017, 8:11

    Se ne cambiamo molti torniamo a casa carichi di meraviglie.
    La partita è tostissima,questi non si scansano per odio atavico, sono una squadra che picchia e di garra.
    E questo che vuole il presidente?
    Nella formazione iniziale 4 cambi + le 3 sostituzioni.
    MI sembra un Turn over accettabile e non un Karakiri.
    Qui leggo formazioni con otto cambi piu le sostituzioni poi li vorrei sentire commentare il giorno dopo.

  6. Segnatevi questa VOLEVO TOGLIERE PRESSIONE ALLA SQUADRA sarà la balla che adl dirà sulle dichiarazioni tra qualche tempo

    • Si, ma solo se il Napoli riprende a vincere… altrimenti dirà semplicemente che aveva ragione.

  7. Giocano reina, hysaj albiol maksimovic strinic, allan jorginho hamsik callejon pavoletti mertens

  8. Partecipo al giochino. Per me, dietro gioca sicuro Maksimovic e, se sta bene, Chiriches. Se invece sarà confermato Albiol, non mi sorprenderei di Maggio per Hysai. A centrocampo turnazione scontata e già prevista con Jorginho e Allan. In avanti, Insigne e Pavoletti. Con Mertens e Milik, che va ricordato hanno dimostrato di intendersi a meraviglia, come cambi nella ripresa. Se la partita non crea problemi, Rog per Callejon negli ultimi 30-20 minuti.

  9. jorginho dovrebbe giocare sicuro. a rog troverei spazio. mezzala o esterno a dx. vediamo.
    non mi aspetto rivoluzioni importanti. due-tre cambi, non di più.

  10. ruotano troppo pochi giocatori, se la formazione è questa.
    Strinic e Chiriches ad esempio sono scomparsi. Se non giocano in un turno post Champions col Chievo quando mai li vedremo più ? Io li metterei, come farei giocare Giaccherini e Pavoletti tenendo fuori Lorenzo e Ciro.
    A centrocampo con Giorgio e Allan ci metterei Zielo e nel secondo tempo (per più di 5 minuti) darei spazio a Rog.

    • Diego della Vega 18 febbraio 2017, 21:31

      Non è un’amichevole. Ricordo che sono sempre tre punti, col Chievo o con la Roma. Ci siamo già passati troppe volte.

      • Dela ha dichiarato che anche se perde dei punti in campionato, fa sempre in tempo a recuperarli, basta che giochino tutti per valorizzare la rosa.
        Ma che valorizzi se arrivi 6°?
        Poi ti tocca svendere perché senza gli introiti della CL sei col c..o per terra.

        • Diego della Vega 19 febbraio 2017, 13:20

          Non svendi se hai messo clausole rescissorie da 40-50 milioni su tutti. Bisogna vedere come siamo messi tra un paio d’anni. I prossimi due anni con le milanesi rimpinzate di soldi cinesi ci diranno chi siamo davvero e soprattutto a cosa punta ADL. Per me lui è il Madoff del calcio italiano. Un enorme e catastrofico (per noi napoletani) bluff.

    • Fra tutti quelli che citi, l’assenza continua che più mi sfugge è quella di Strinic

    • Ogni punto perso in questa fase della stagione è fatale. Qualche cambio ragionato, anche in corsa se la partita si mette sui giusti binari ma niente esperimenti estemporanei.

  11. Vediamo che formazione mette in campo domani IL nostro misterrrrrrrr che come ho già detto è un po’ ciuccio. Forse si diverte a fare dispetti al presidente.
    Ho letto,che oggi Zidane ne ha cambiati sette.
    Ecco se così non fosse anche per noi ci sarebbe da dire che il presidente ha fatto benissimo a criticarlo apertamente in eurovisione.
    HISAY, KOULY, GHOULAM e diversi altri si è visto chiaramente che hanno bisogno di riposare.
    Indi per cui domani mi aspetto una mezza rivoluzione ……ragionata chiaramente.
    Anche perché abbiamo a disposizione una rosa vasta e di qualità.

  12. Diego della Vega 18 febbraio 2017, 20:04

    Bisogna vincerla e cambiare troppo non ci ha mai favorito. Turn over in alcuni ruoli va bene ma se la prendiamo sottogamba la paghiamo, lo sappiamo bene, a Verona spesso abbiamo fatto fetecchia. Ci servono sei punti con Chievo e Atalanta per arrivare più sereni alla sfida dell’olpmpico che per me resta il vero big match della nostra stagione.

  13. Luigi Ricciardi 18 febbraio 2017, 19:48

    A proposito di bruciare i calciatori: noto che nell’ Atalanta, anche dopo la vendita di Gagliardini, Grassi non gioca: non è che alla fine è un giocatore mediocre?

    • 9 milioni… mamma mia…

    • Ah e qui ti volevo… l ho sempre detto quindi era Sarri???

    • Lo pensavo anch’io, ma poi ho pensato che il giocatore è nostro e loro perché dovrebbero rivalutarlo?
      Questa è un altra chiave di lettura

      • Diego della Vega 19 febbraio 2017, 13:29

        Perché gli pagano lo stipendio. Parliamo dell’Atalanta mica del MU. Vuol dire che sto’ Grassi è proprio scarsetto..

  14. Luigi Ricciardi 18 febbraio 2017, 19:45

    Giocheranno, a mio avviso, Pavoletti, e un cambio dietro e due in mezzo, sperando che in caso di risultato positivo possa giocare Milik per una mezz’ora.
    Questa è l’ultima settimana in cui i calciatori potranno recuperare totalmente, poi bisognerà ruotare.

  15. Vincenzo D'Agostino 18 febbraio 2017, 17:55

    Se sarà come dite voi, sarà proprio come avete scritto “sì perché il ritorno a due competizioni, insieme alla preparazione per il resto del ciclo terribile, avrebbe comunque spinto Sarri a cambiare qualcosina”. Appunto : qualcosina.
    Cioè i soliti due cambi a centrocampo.
    Ripeto, se sarà come dite voi, speriamo abbia ragione Sarri perchè se non fa riposare domani giocatori apparsi stanchi, Hysay, Callejion, Goulham, lo stesso Hamsik, domani, non credo riposeranno con l’Atalanta, quest’anno ispiratissima [anche considerando che di Callejion c’è ne bisogno anche x vincere con lo Spezia………….].
    E poi ci saranno 8 giorni terribili………….
    Bo.

    • Hisay e callejon non avevano giocato il turno precedente di campionato prima del real perché squalificati. Non giocavano da 10 gg, erano stanchi?

      • dino ricciardi 19 febbraio 2017, 10:38

        bravo Enrico,ricordale queste cose.
        Ricorda anche che Milik poco piu di una settimana fa ha preferito restare ad allenarsi a Castelvolturno perche non si sentiva pronto.
        Ricorda anche che pavoletti (criticato da tanti qui) doveva essere il salvatore della patria con una condizione fisica precaria che a detta di tutti sembra un palo della luce.
        Chi doveva stare fuori?
        Marek?Calleti?e con quale coraggio?
        L’unico che poteva partire titolare poteva essere Allan ma solo per il tipo di partita ma lo Zielinski dell’ultimo periodo era difficile da lasciare fuori.

        • esatto.. sono però d’accordo che ogni tanto i giocatori debbano fermarsi, non fosse altro che per staccare la spina a livello mentale più che fisico. le critiche di adl secondo me sono esclusivamente perchè sul 3a1 a madrid è entrato allan e non rog, è lui l’unico e vero pomo della discordia

  16. Maksi per dare un senso alla rotazione, Jorgio altrimenti lo si perde, Allan perché avrebbe dovuto giocare giá a Madrid (nel mio piccolo lo avevo detto prima, non dopo…), Pavoletti ci sta per iniziare le rotazioni dell ali. Peró non sono sicuro che giochi Mertens e non Insigne…

    Eppoi, non per fare contento il Presidente ma perché a me sembra fortissimo, 30/45 minuti a Rog? Anche perché Callejon le dovrá giocare tutte nel trittico di fuoco che ci aspetta.

    Comunque Sarri saprá cosa fare

Comments are closed.