Napoli, vendi Koulibaly e compra un difensore realmente forte

Sarri non è riuscito a dare un assetto difensivo degno di questo nome al Napoli. Prendiamo gol da chiunque. E Koulibaly commette troppi errori per esser un difensore affidabile.

Napoli, vendi Koulibaly e compra un difensore realmente forte
Koulibaly autore di un errore a Verona (Cuomo)

Senza difesa, non si vince mai niente

Scrivo questo pezzo d’impeto dopo aver visto Chievo-Napoli. Napoli bellissimo ed efficace in fase d’attacco. Eppure il dato che mi ha lasciato basito è stato il modo in cui una serie di dilettanteschi errori difensivi ha rischiato ancora una volta di mettere in discussione una vittoria largamente meritata.

La storia del calcio ci consegna alcune verità incontrovertibili. Una di queste è che una squadra vincente ha innanzitutto una grande difesa. Senza la quale stringi stringi non vinci mai nulla. Vogliamo ricordare il grande Brasile del ’58? La Germania di Franz Beckenbauer? Il Milan di Franco Baresi? O vogliamo parlare della Juventus degli ultimi anni? Pertanto il Napoli che ambisce a vincere lo scudetto, a diventare una delle grandi squadre europee, ha un percorso obbligato. Costruire una grande difesa.

L’attacco è micidiale, ma dietro il Napoli balbetta

Diciamolo subito chiaramente. Sarri ha dato alla squadra un gioco di rara bellezza. E di rara, se non unica, efficacia offensiva. Inutile soffermarsi su ciò. Tutti lo sanno. Semplici tifosi. Illustri tecnici. Grandi commentatori. Anche se non bisogna sottovalutare mai a fronte del lavoro del tecnico, il valore dei singoli calciatori. Mertens è Mertens. Insigne è Insigne. Hamsik è Hamsik. Callejon è Callejon…

Continuiamo a subire gol da chiunque

Però il Napoli che ambisce a vincere lo scudetto, a diventare una delle grandi squadre europee ha da compiere ancora un percorso obbligato. Costruire una grande difesa. Sotto questo profilo siamo in grande ritardo. E mi sento di muovere una critica a Sarri. In due anni non ha fatto fare alla manovra difensiva del Napoli alcun progresso. La squadra continua a subire contro chiunque reti su reti.

È vero che molte delle reti subite nascono da errori individuali. Però gli individui li manda in campo (e spesso li ha scelti) il tecnico. E la manovra difensiva la organizza lui. Dimenticarlo sarebbe come togliere ogni merito al tecnico per il gioco d’attacco espresso dal Napoli dicendo “sono tutte prodezze individuali”.

Non sono solo errori individuali

Però, indiscutibilmente, alcune carenze individuali sono macroscopiche. In primis, a mio avviso, i pasticci di Koulibaly. Che dall’inizio del campionato, in ogni singola partita, commette errori imperdonabili. E poco vale che giochi a testa alta. Che imposti. Che sia capace di incursioni penetranti. Un difensore è un grande difensore se non commette mai errori marchiani in fase difensiva. Come quello in occasione del goal del Chievo. O come la ridicola scivolata contro Cristiano Ronaldo. Lo dico con chiarezza. Questo calciatore non mi convince. Ricordo ancora alcune perplessità espresse da Gianni Di Marzio qualche anno fa. Quando si parlava del suo possibile arrivo a Napoli. Così come non mi consola la tesi di Enrico Fedele: “È forte ma è presuntuoso”.

Nel calcio la presunzione è un limite micidiale. È quello che ti fa credere di poter fare giocate che non puoi o non sai fare. Ed è pertanto un difetto peggiore di un pizzico di carenza tecnica o atletica accompagnate magari da saggezza e coscienza delle proprie possibilità.

Vendiamolo di corsa, anche per 40 milioni

Il giocatore ha indubbiamente pregi umani. E sul suo impegno non è dato discutere. Ma trovo che si giovi mediamente di una certa indulgenza nei giudizi. Di valutazioni troppo positive. L’errore di un difensore centrale può decidere le partite. Per cui un difensore centrale non può sbagliare. O almeno non può farlo in continuazione.

Devo essere sincero. Mi dessero davvero cinquanta milioni (ma anche quaranta) di euro lo cederei di corsa. Sparando i trac. E poi comprerei almeno un difensore che sia veramente grande. Ma grande nella fase difensiva. Non nelle finezze da cardiopalma.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Tempo al tempo.

  2. Più vedo Koulibaly e più sono certo che deve essere provato come terzino destro. Secondo me lì può fare realmente la differenza e diventare tra i migliori al mondo

  3. Magnifico, con educazione e stima le suggerirei di ricondurre se stesso a più miti consigli.
    A colpi di provocazioni, si rischia per affermare delle enormità che il tempo -che com’è noto è galantuomo- finisce per smentire impietosamente.
    A titolo puramente esemplificativo, le ricordo questo suo articolo del 2010 dal titolo eloquente “Vendiamo Hamsik” in cui affermava che lo slovacco dovesse essere venduto in quanto -cito testualmente- “rende sempre 30% delle sue potenzialità, […] non diventerà mai quel giocatore immenso che tutti avevamo previsto sarebbe diventato, […] è rimasto quello che era. Una grande incompiuta.” https://www.ilnapolista.it/2010/11/vendiamo-hamsik-e-una-grande-incompiuta
    Nel salutarla cordialmente, non posso far altro che augurarmi che il suo “Vendiamo Koulibaly” sortisca anche sul senegalese gli stessi effetti palingenetici avuti sul nostro capitano Marek Hamsik, che a quanto pare le sue parole hanno reso il giocatore monumentale che è diventato.
    Angelo Oliva

  4. …vendiamolo di corsa anche per 40 milioni.
    e quale difensore “realmente forte” prendiamo ??? se un difensore ha una tale valutazione vuol dire che è già fortissimo. dobbiamo aspettare che le scorie della coppa d’africa vengano smaltite. fisicamente e psicologicamente. questo è un periodo particolarmente caldo per quanto riguarda eventuali rinnovi di contratti o contatti con altri club.

  5. Tante polemiche inutili: vendere Koulibaly? Ma koulibaly lo abbiamo già venduto…e abbiamo comprato anche i sostituti: Maksimovic e Tonelli, 36 milioni in due. L’anno prossimo in difesa ci sarà da ridere….

  6. il napoli non ha grosse individualitá in difesa, sfrutta l organizzazione ed il sistema difensivo di Sarri, basti pensare che con Benitez con un organizzazione difensiva inesistente gli stessi difensori erano ridicolizzati nell uno contro uno; per me attualmente la coppia migliore é Albiol Chiriches il romeno é sottovalutato ma gioca bene, in vista dell anno prossimo la lancio GONZALO RODRIGUEZ sempre che IL MILAN E LA ROMA NON ABBIANO gia´ fatto…

  7. Luigi Ricciardi 20 febbraio 2017, 9:28

    Buongiorno professore,
    La rosa del Napoli vede i valori economici piu’ bassi a difesa: Reina, Tonelli, Albiol, Chiriches, Strinic, Maggio. Valgono molto Koulibaly, Maksimovic e Hysaj, piu’ per eta’ e caratteristiche fisiche (i primi due soprattutto) che valore reale attuale, e Ghoulam, perche’ terzino d’attacco di grande qualita’ ma mediocre in difesa, e quindi adatto esclusivamente a un certo gioco (tra cui il nostro). Ergo, e’ il settore piu’ debole.
    Tanti gol che abbiamo preso nascono da errori difensivi in cui l’ operato di Sarri (ma qualsiasi allenatore) non ha nessuna responsabilita’: Koulibaly contro la Roma, Reina contro Lazio e Bologna, ieri col Chievo, e cosi’ via, e tanti di questi sono arrivati a risultato acquisito, come contro Pescara e Chievo ieri, per cui darei meno peso a queste segnature.
    Il Napoli e’ a quel livello in cui per migliorare bisogna fare due cose: o prendere giovani promettenti e aspettarne la crescita, o prendere giocatori forti affermati.
    Se si segue la prima strada, bisogna aspettare i tempi di maturazione tecnico-tattici (che non sempre avvengono, qualche volta un buon prospetto non sboccia), e gli errori di Koulibaly e Maksimovic nascono da li’. Sarri aveva detto che Koulibaly e Maksimovic non potevano giocare assieme, perche’ entrambi ancora incapaci di guidare la difesa: forse qualche ragione la aveva.
    Se si segue la seconda, si entra nella schiera degli “anti-papponisti” (scherzo, ma non troppo), cioe’ di quelli che “presidente caccia i soldi” e del “dobbiamo comprare i campioni”: che dire, farebbe piacere a tutti, ma la nostra pur eccellente dimensione non ci permette di competere con PSG, Real, Barcellona, Juventus, Inter, Roma (purtroppo e’ piu’ facile per loro prendere giocatori forti, pagano di piu’) e mezza Premier League.
    Potremmo anche vendere Koulibaly, ovvio, ma poi rischieremmo di prendere un giovane come lui che non diventera’ mai un fuoriclasse, in un settore, tra l’ altro, che ha visto diminuire sempre di piu’ atleti affidabili veramente bravi, e il problema probabilmente non si risolverebbe.

  8. Andrea Castaldo 20 febbraio 2017, 8:24

    Ho letto tutti i commenti postati fino ad ora, oltre, naturalmente all’articolo di Trobetti e mi e’ venuta una domanda: qual’e’ in questo Napoli attuale il fattore discriminante che ci fa asserire che un tal pregio o difetto sia imputabile alla direzione tecnica piuttosto che alla qualita’ individuale? Mi spiego meglio. La capacita’ di questa squadra di segnare con una certa facilita’ con giocate anche spettacolari e’ stata sempre attribuita alla maestria del tecnico. Tuttavia la sua perforabilita’ difensiva, che ormai e’ una costante, non viene mai attribuita all’operato di Sarri ma alla scarsa qualita’ dei singoli giocatori. A Napoli si e’ creata una cieca ed acritica approvazione su qualsiasi cosa faccia questo allenatore che non aiuta la squadra e nemmeno Sarri. Non aiuta ad avere un giudizio oggettivo sui calciatori, non aiuta l’allenatore a migliorare nella gestione della rosa (e qui ha davvero tanto da imparare) e nella duttilita’ tattica. Poi c’e’ una cosa che mi lascia davvero basito: il fatto che Sarri affermi di non occuparsi di mercato. Io non so se questo corrisponde al vero ma oggi nessun club di vertice ha un tecnico che non dice la sua sulla formazione della rosa anche perche’ questi club investono cifre importanti e non gradiscono che i loro investimenti marcino in panchina oppure in tribuna. Se Sarri vuole le mani libere per bocciare questo o quel giocatore farebbe bene a tornare ad Empoli, I club che spendono decine di milioni di euro sul mercato non funzionano cosi… Tuttavia sembra di vivere nel migliore dei mondi possibili da quando c’e’ lui a Napoli, ma io credo che si possa e debba migliorare.

    • giancarlo percuoco 20 febbraio 2017, 9:07

      Curiosità: tu chi prenderesti al suo posto?

    • Luigi Ricciardi 20 febbraio 2017, 9:21

      Ciao.
      La rosa del Napoli vede i valori economici piu’ bassi a difesa: Reina, Tonelli, Albiol, Chiriches, Strinic, Maggio. Valgono molto Koulibaly, Maksimovic e Hysaj, piu’ per eta’ e caratteristiche fisiche (i primi due soprattutto) che valore reale attuale, e Ghoulam, perche’ terzino d’attacco di grande qualita’ ma mediocre in difesa, e quindi adatto a un certo gioco (tra cui il nostro). Ergo, e’ il settore piu’ debole.
      Tanti gol che abbiamo preso nascono da errori difensivi in cui l’ operato di Sarri (ma qualsiasi allenatore) non ha nessuna responsabilita’: Koulibaly contro la Roma, Reina contro Lazio e Bologna, ieri col Chievo, e cosi’ via.
      Non e’ cieca approvazione, ma una realta’ dei fatti: il Napoli di Sarri, a differenza di quello di Benitez, difficilmente soffre di scompensi tattici: non si vedono difensori in inferiorita’ numerica in area, praterie a centrocampo nei contropiede avversari, mezzepunte avversarie nella terra di nessuno.
      Non so se ieri Hamsik e Callejon erano indispensabili: so che c’ erano, e che abbiamo vinto con una certa facilita’ a Verona col Chievo, cosa di cui non ho memoria recente, e siamo a 9 vittorie e 2 pareggi nelle ultime 11 partite: non mi pare male come gestione della rosa, se i risultati sono questi.
      Sul mercato: non ho idea di come Sarri gestisca il mercato, so che se non mette bocca, ovviamente ha tutto il diritto di bocciare o meno i calciatori che non sceglie lui, e che avrebbe maggiori responsabilita’ se li scegliesse lui direttamente.
      Ricordando qualche acquisto passato contestato (Vargas con Mazzarri), tenderei a pensare che non sempre gli allenatori del Napoli decidono tutto sul mercato (mi viene da pensare lo stesso con Grassi, che ora marcisce in panchina a Bergamo, pur partito Gagliardini: forse tutto questo fenomeno non e’).
      Siamo terzi a 6 punti dalle quarte, in semi di Coppa Italia, e piu’ in corsa di Arsenal e Barcellona per la Champions: non mi sembrano motivi per rispedirlo a Empoli.

  9. Koulibaly sopravvalutato come i suoi compagni di reparto inguardabili hysaj, ghoulam. Resto dell’idea che le difese vanno costruite con difensori italiani e stranieri dal baricentro in su.

  10. Eugenio Angelillo 19 febbraio 2017, 22:50

    E quale sarebbe il difensore forte da prendere? Che il problema sarebbe quello alla fine

  11. Koulibaly è uno dei migliori difensori al mondo! Su questo non si discute. È tornato stanco e ha bisogno di tempo per rientrare in forma, è evidente. Cerchiamo di vedere le cose da un punto di vista più ampio: è vero, il Napoli è leggero in fase difensiva, da l’impessione che quando gli avversari arrivano davanti la nostra area possono farci gol in qualsiasi momento. Questo secondo me è dovuto a diversi aspetti, il principale è dovuto ad un concetto di squadra, che ha straordinarie doti e modo di giocare offensivo, a discapito della fase difensiva dove andando a chiudere sulle seconde palle e sulle linee di passaggio (rischiando però), uscendo sempre palla al piede eludendo con la tecnica dei singoli la pressione avversaria (qualche volta può andar male)

    • Guido Trombetti 19 febbraio 2017, 22:31

      Infatti il pb non è solo Koulibaly.
      Ma scegliere di essere ” leggero in fase difensiva” è un modo di rinunciare a vincere.
      Le grandi squadre si costruiscono a partire da una grandissima difesa

      • Professore no. Da lei non mi sarei aspettato pb in luogo di problema ?

      • Si ma se non la buttano dentro non vincono…. Dobbiamo trovare il giusto equilibrio, migliorare ancora come stiamo facendo
        A me sembra che rispetto all’anno scorso siamo migliorati considerando la mini-rivoluzione post infame

  12. Il Koulibaly di oggi e di Madrid (e di Napoli-Roma, aggiungerei) è semplicemente imbarazzante. E’ il terzo anno di “rodaggio” a Napoli e fa ancora queste cose. Qualcuno più in giù ha detto che sarebbe ottimo per le Premier. Ecco, su questo sono d’accordo. Però poi dovete anche indicarmi chi sarebbe un suo sostituto all’altezza. Maksimovic? Onestamente non saprei… Cmq il discorso si estende a tutta la fase difensiva. Prendiamo gol troppo, troppo facilmente, e se a KK si dedica un articolo critico, allora a Hysaj bisognerebbe dedicare un’enciclopedia.

  13. Enrico Pessina 19 febbraio 2017, 22:11

    Rammento umilmente all’ex magnifico rettore che, nonostante tutto, la difesa del Napoli di Sarri becca comunque meno gol della difesa del Napoli di Benitez.
    Sostenendo, peraltro, un attacco più prolifico.

    • Guido Trombetti 19 febbraio 2017, 23:02

      Il mio punto di vista è semplicemente che per fare una squadra che vinca un campionato occorre una grande difesa.
      Sarri e Dela lavorino su questo. Con o senza il simpatico Koulibaly

      • Vecchio luogo comune italico che torna di moda ogni tanto, cosi’ tanto per sfogarsi un po’.
        Al mio paese se si fa un gol (spesso due, tre… sei!) piu’ dell’avversario e’ la stessa cosa che magari tenere un clean sheet per dieci settimane di seguito e vincere quasi sempre sporco.
        Nel caso specifico poi, non si puo’ leggere che bisogna vendere Koulibaly, quando e’ chiaro e sotto gli occhi di tutti che uno della sua mole ha bisogno di un po’ piu’ di tempo per riacquistare la forma dopo la CdA.

  14. E continuiamo a scrivere parole al vento. L’articolista si limita a dire vendiamo. Ma non propone alternativa… un nome MIGLIORE che verrebbe a Napoli con un presidente che al primo errore gli dà del chiattone… ah già dimenticavo che sul napolista NON si critica il buffone romano… per me kk, zielinski e diawara veri fuoriclasse… con il più grande in panchina a dirigere..

    • Guido Trombetti 19 febbraio 2017, 22:59

      Varane, Marquinos … solo per fare dei nomi anche se so bene che sarebbe difficile imbarcarli.
      Ma il mio punto di vista è che per fare una squadra che vinca un campionato occorre una grande difesa.
      Sari e DeLa lavorino su questo. Con o senza Kolibaly

      • Sulla difesa che fa la differenza al tine di una vittoria finale, concordo fino all’ultima virgola. Io purtroppo sono scettico che con questo presidente (e Sarri c’entra poco) che insulta i suoi dipendenti si possa mai trovare la quadratura del cerchio…

  15. Le coppie difensive si costruiscono negli anni:
    -Cannavaro nesta
    -vidic ferdinand
    -ramos pepe
    -Barzagli Bonucci chiellini
    -pique Ramos

    Si prendono 2 giovani forti e li si fanno crescere.

    Speriamo Luperto esca bene.
    Potrebbe essere un pilastro per il Napoli.

  16. Diego della Vega 19 febbraio 2017, 21:47

    Koulibaly che già di suo non è un giocatore disciplinato e tatticamente intelligente, non può giocare in coppia con questo Maksimovic. Perchè le carenze dei due insieme si amplificano. Meglio con Chiriches, molto meglio con Albiol. Ma non sarà mai Barzagli o Cannavaro. È un giocatore fisicamente straripante, il più forte della serie A, ma troppo istintivo nel suo gioco. andrebbe benissimo per la Premier.

    • Luigi Ricciardi 20 febbraio 2017, 11:22

      Ciao Diego,

      infatti Sarri disse che Koulibaly e Maksimovic possono giocare insieme solo in emergenza, perche’ entrambi non sanno guidare la difesa come Albiol e Chiriches.

      • Diego della Vega 20 febbraio 2017, 14:14

        E ne abbiamo avuto ulteriore conferma ieri..

      • Quindi ieri c’era un’emergenza? Non mi pare che ci fossero indisponibili tra i centrali di difesa. Comunque, la sollecitazione del Rettore, per quanto dettata dall’umore del momento, è interessante, come le vostre considerazioni del resto. Personalmente credo che Koulibaly sia già in partenza e che alle cifre di cui si parla (50 milioni, ma anche meno) non si possa dire di no. Quanto alla difesa “forte”, penso che dipenda non solo dai giocatori giusti (e uno di questi avrebbe potuto essere Tonelli, che pare il più roccioso e determinato di tutti), ma soprattutto dal sistema di gioco. Sarri cura la fase difensiva secondo criteri sui generis, ma non è certo quella la base del suo gioco; anzi, come in tutti i sistemi votati alla prevalenza anziché alla speculazione, i problemi di copertura sono frequenti ed inevitabili e richiedono meccanismi piuttosto complessi a livello di squadra (così si spiegano le cautele del Mister all’impiego dei nuovi), nonché elevata velocità dei singoli, capacità nell’uno contro uno e massima concentrazione. Dei nostri difensori Koulibaly è quello che meglio risponde a tali requisiti, anche se paga a caro prezzo il deficit di concentrazione (e questo perché ai suoi errori non riescono a rimediare i compagni, che a loro volta non hanno velocità né abilità nell’uno contro uno). Il sostituto? Manolas, oppure qualcuno che gli somigli molto.

        • Luigi Ricciardi 20 febbraio 2017, 14:29

          Ciao,
          piu’ che emergenza, direi necessita’ di far rifiatare Albiol. Tonelli mi pare sia infortunato, Chiriches non lo so.
          E poi e’ anche giusto cercare di abituare al ruolo Maksimovic in partite che, sulla carta, sono meno difficili di altre, soprattutto in vista di un ciclo di partite ravvicinate ed impegnative. E ieri lo e’ stata.
          Sono d’accordo su una partenza obbligata a 50 milioni, motivo per cui, credo, Maksimovic giochera’ molto da qui alla fine, soprattutto se le posizioni in campionato dovessero stabilizzarsi (non lo sono ancora).
          La difesa del Napoli, come l’ attacco, del resto, e’ di squadra, e concordo che e’ prima di tutto posizionale.
          Manlas lo conosco poco, so soltanto che i bravi difensori, al momento, si pagano una fucilata: se penso a quanto sia stato pagato Romagnoli e a quanto valga in campo (almeno al momento), si nota la difficolta’ nel trovare bravi difensori a prezzi decenti.

  17. Onorevole, ma mi faccia il piacere! Non si vende un giocatore per due giocate sbagliate. Se a DeLa proprio servono 40 milioni: si faccia ‘na bella cassetta con le sigarette americane. Si guadagna la grana!

  18. In un altro post, ho scherzato scrivendo che dall’Africa ci hanno mandato il fratello gemello di Kalidou, ossia Kiavikou, ma era appunto solo una battuta…parliamo pur sempre di quello che l’anno scorso (e finchè non è partito per la Coppa d’Africa) è stato riconosciuto come il miglior difensore del campionato…certo è tornato un pochino appannato, ma è comunque, anche in queste condizioni, di gran lunga superiore agli altri difensori della rosa attuale…diamogli il tempo di rimettersi in forma e tornerà il grande KK…a me per la verità sembra che Sarri presti molta attenzione anche ai movimenti difensivi che sono sempre molto armoniosi e belli da vedere quasi quanto quelli offensivi…se poi ad ogni minima cappellata che facciamo veniamo sistematicamente puniti, questo rientra nell’ottica di quella “sfiga” che ci contraddistingue da sempre…non mi sembra che, per fare un esempio, i fantastici difensori juventini (che si avviano verso un felice pensionamento) non commettano errori altrettanto gravi (ne ho visti di errori evidenti in fase di appoggio), ma per qualche strana legge della natura, queste imprecisioni raramente si trasformano in gol subiti…e chest’è!

  19. E chi prendiamo al posto di koulubaly?

  20. dino ricciardi 19 febbraio 2017, 20:53

    Caro Sig.Trombetti ci dica anche il nome di questo difensore più forte di Kouli da comprare.
    Quelli che farebbero carte false per prenderlo sono tutti incompetenti a cominciare da parrucchino che a parte la simpatia tutto si puo dire che non capisca di calcio.

    • Guido Trombetti 19 febbraio 2017, 22:29

      Varane, Marquinos …
      cedendo Higuain sembrava la fine del mondo ed invece abbiamo quasi gli stessi punti (-2) e gli stessi goal

      • Caro professore, lei venderebbe KK per 40 milioni in cambio di un grande difensore e ora ne cita due. Ha presente i due dove giocano attualmente e quanto guadagnano?
        Noi possiamo pure fare enormi plusvalenze (noi? ADL), la questione è che sempre scommesse dal basso ingaggio si andrebbero a prendere.

        • Guido Trombetti 19 febbraio 2017, 22:41

          Ho solo risposto alla domanda sulla esistenza o meno di forti difensori centrali in giro. Koulibaly non è tra i primi 20

          Il giorno dom 19 feb 2017 alle 22:37 Disqus ha scritto:

          • Antonio Baiano 20 febbraio 2017, 9:57

            Allora caro professor Trombetti, la risposta se l’è data da solo e lei ha scritto un articolo solo per sfogare il suo umore. Non ci sono altri difensori, perchè non possiamo permetterceli e perchè non verrebbero MAI a Napoli.

          • Infatti io non chiedevo dell’esistenza di grandi difensori MIGLIORI di kk. Ma dell’esistenza di calciatori disposti a venire alla corte del buffone. Ps. Mi sorge un dubbio (simpaticamente) ma non è che l’articolista prepara i tifosi alla vendita di kk facendo l’interesse del presidente?

      • Ernesto Monaco 19 febbraio 2017, 22:44

        Mi scusi ma Varane e Marquinos verrebbero a Napoli lasciando Real e PSG? Mi scusi ma mi scappa da ridere…

      • dino ricciardi 20 febbraio 2017, 7:54

        Sig.Trombetti la mia opinione su KK,per quanto possa valere,è che attualmente il Senegalese rientra tra i primi 3 migliori centrali Europei.
        Atleticamente e tecnicamente è già da primo posto,gli manca un venti per cento di crescita ulteriore per diventare forse il migliore al mondo.
        Tenga presente che tatticamente giocare nella difesa di Sarri è molto difficile.
        La sua crescita ulteriore dovrà essere si tattica ma sopratutto mentale in quanto il giocatore fa fatica a mantenere alto il livello di concentrazione per tutti i 95 minuti.
        Con l’applicazione,il lavoro sul campo e magari con un tutor psicologico può riuscirci tranquillamente.
        Sinceramente Varane e Marquinos non li vedo piu forti,magari mi sbaglio e poi lei lascerebbe due grandi squadre come Real e PSG(con relativo ingaggio) per venire a Napoli?
        Comunque stia tranquillo che è molto facile che a fine stagione venga accontentato ma difficilmente ne vedrà uno più forte al suo posto.
        Saluti.

        • Guido Trombetti 20 febbraio 2017, 9:10

          nfatti il pb non è solo Koulibaly.che comunque per la FIFA non rientra tra i migk+liori 20m difensori del mondo.
          Ma scegliere di essere ” leggero in fase difensiva” è un modo di rinunciare a vincere. E il Napoli è leggero in fase difensiva. Quando rallenta rispetto al suo ritmo eccezionale e difende basso il Napoli va in barca. Su questo occorre lavorare.
          Le grandi squadre si costruiscono a partire da una grandissima difesa

          • dino ricciardi 20 febbraio 2017, 9:36

            Lasci perdere la FIFA e guardi la fila di squadre di alto livello che si sono presentate e continueranno a presentarsi a Castelvolturno.
            E questo il dato reale del valore del giocatore.

        • Antonio Baiano 20 febbraio 2017, 10:05

          Concordo in toto. Leggendo diversi commenti e quest’articolo sembra che abbiamo perso la partita col Chievo. Ieri era evidente un calo mentale e poi atletico nel secondo tempo, che comunque si è manifestato sul 3-0, non sullo 1-0! Il tipo di gioco richiesto alla linea difensiva la espone a rischi e ad errori grossolani, basta mezzo secondo di indecisione per rischiare di fare la frittata. Al di là di certi errori di eccessiva sicurezza (come quello di Maksi di ieri che fino ad allora per me ha giocato bene) il gioco di Sarri espone a certe situazioni. Per quanto riguarda KK, è a mio avviso l’ennesima vittima della CdA e bisogna tenerne conto; i miei colleghi juventini mi parlavano di Asamoah che, tornato anche lui dal torneo africano, era diventato irriconoscibile. A mio avviso gli farebbe bene un po’ di panchina, mi chiedo quando rientrerà Chiriches che è a mio avviso il migliore a poter sostituire uno dei due titolari.

          • dino ricciardi 20 febbraio 2017, 10:28

            Antonio,veramente io nemmeno il calo fisico ho visto.
            Ho visto solo un calo mentale da appagamento che poi paghiamo puntualmente con la stupidata di qualcuno.
            Per il resto condivido tutto 🙂

  21. Roberto Losanno 19 febbraio 2017, 20:50

    non ha tutti i torti…io però lo terrei per il semplice motivo che so già che in caso di cessione non prenderemmo un campione affermato ma un giovane da buone prospettive che ha tutto ancora da dimostrare….un classico nostro.

  22. Matteo Bianchini 19 febbraio 2017, 20:35

    Quello che mi piace della mia tifoseria è che è sovente ragionevole, calma e assolutamente non volubile.

  23. Trombetti, mi faccia il piacere, non scriva più d’impeto… lei è un intellettuale, non l’ultimo degli avventori del bar dello sport.
    Mi auguro che le sue siano solo provocazioni.

    • Ian solo

    • Guido Trombetti 19 febbraio 2017, 23:08

      Il bar dello sport non è mica un postaccio. Mi creda, è un luogo dove ci si rilassa facendo quattro chiacchiere salutari in libertà . Se ci viene mi farà piacere offrirle un caffè .
      Comunque lei ha ragione su un punto. Ha ben compreso infatti che ho un poco forzato il giudizio su Koulibaly
      Per stressare una osservazione: senza una difesa fortissima non si costruisce una grande squadra.
      Lo ripeterò all’infinito perché ne sono convinto. Al bar dello sport come altrove

      • Nonostante i commenti poco positivi dei miei colleghi commentatori, concordo con l’analisi dell’esimio Trombetti. Scusatemi, ma se viene il Chelsea a portare 40 mln, come già sembrava l’estate scorsa, io Koulibaly lo venderei subito (a parte che secondo me KK è già venduto…. il procuratore, guarda caso, tace da mesi).

        • Raffaele Sannino 20 febbraio 2017, 2:13

          A mio parere,qualche commentatore ragiona partendo da presupposti sbagliati.La difesa prende molti gol,è un dato di fatto.Qualcuno incolpa Sarri,altri tizio o caio (nella fattispecie KK).Io credo che il difetto sia a monte:la qualità complessiva dei quattro titolari è modesta.Il più forte è Albiol che però non era considerato degno di rimanere al Real e un motivo ci sarà.I restanti Hysaj, Ghoulam e KK sono tecnicamente più scarsi di Raul,per cui la tara è complessivamente di tutto il reparto.Non a caso le reti subite sono di volta in volta figlie di un o di un altro e coinvolgono tutto il quartetto.Non mi sentirei di buttare la croce su Sarri,che non può friggere con l’acqua.Se avessimo in avanti (faccio nomi a caso) Birsa, Paloschi,Pucciarelli e Caprari non ci aspetteremmo 60 reti in 25 gare.La qualità fa la differenza,in attacco come in difesa.

          • Raffaele, concordo al 100%. E aggiungo: probabilmente Sarri col suo gioco li fa rendere più di quanto renderebbero con una difesa a uomo e con un gioco più “all’italiana”. Ciò, tuttavia, come è ovvio, non basta a rendere la nostra difesa inespugnabile.

          • Raffaele Sannino 20 febbraio 2017, 15:04

            Io credo che Sarri tiri dalla botte il vino che c’è.Ricorderai sicuramente che anche con Benitez si segnavano più di cento reti ,ma si subiva tanto.E converrai che il quartetto dell’epoca era ancora più scadente(Maggio,Albiol,Britos,Armero).Mi sono convinto della modestia della nostra difesa dopo il confronto con il massimo a livello mondiale (Ronaldo,Benzema,James).Se vogliamo davvero migliorare ,bisogna trovare almeno tre sostituti più forti degli attuali.Con questi,non potrebbe fare meglio nemmeno il mago Otelma.

      • mr. Catenaccio 19 febbraio 2017, 23:38

        E io lo sottoscriverò all’infinito. Difendere, difendere, difendere. Non posso farci niente, amo Sarri e amavo il Chiattone, ma la difesa a centrocampo mi dà i brividi. ho sempre l’impressione che con questi moduli qualsiasi errore individuale sia irrimediabile. aggiungendo un paio di difensori (e giocando in 13) sarei più tranquillo.

  24. Pasquale Guadagni 19 febbraio 2017, 20:19

    Mi permetto di osservare che l’autore dell’articolo, dopo la terza di andata dell’anno scorso, con il Napoli reduce da due pareggi e una sconfitta, intervenne altrettanto d’impeto, arrivando a invocare l’esonero immediato di Sarri. Quell’articolo, per ragioni di opportunità, direi quasi di pubblica pudicizia, è scomparso da tempo nell’archivio storico dei suoi contributi sul Napolista e mi piace credere che questo su Koulibaly andrà incontro allo stesso destino.

    • Roberto Losanno 19 febbraio 2017, 20:49

      non si può mettere alla gogna una persona per un giudizio affrettato.
      Koulibaly quest anno sta sbagliando tanto, e questo lo vediamo tutti.
      E cmq io da sempre preferisco chi ha il coraggio delle proprie idee, piuttosto che non parlare mai per paura di sbagliare o dire cose scontate e futili

      • Roberto Sorrentino 19 febbraio 2017, 20:52

        Quale gogna, mi scusi? Se e quando una persona (un giornalista a maggior ragione) esprime un suo parere è giusto si prenda le responsabilità di cioè che scrive anche se le cose vanno in tutt’altra direzione rispetto a quanto da lui scritto. Cancellare è invece sinonimo di poca correttezza e presunzione.

      • giancarlo percuoco 19 febbraio 2017, 21:53

        coraggio che si manifesta puntualmente nel momento peggiore del bersaglio dell’articolo.
        comunque penso che sarà accontentato, almeno per la prima parte della richiesta.
        la seconda la vedo più impegnativa.

    • Se è per questo, allora per pubblica pudicizia avremmo dovuto cancellare tanti commenti. Nessun articolo è stato cancellato dal Napolista. Come, ripeto, tanti commenti ahimè.

      • Si potrebbero fare degli screenshot e raccoglierli 😉

        Io su Gabbiadini ho sempre detto di aver cannato alla grande.
        Credevo potesse reggere l’attacco dsl Napoli.

        • Guido Trombetti 19 febbraio 2017, 22:23

          Sbaglia soltanto chi ha il coraggio di manifestare una opinione. Anche io su Gabbiadini avrei giurato . Invece…e adesso magari diventa un goleador
          Capita , capita…

          • Ma infatti.
            A me danno fastidio solo le persone che rimangiano le idee.
            Ad esempio:
            Tizio in estate “dzeko é scarso”
            Tizio oggi “sempre detto che dzeko é un campione”

            Ridicolii

      • E lei (addetto ai lavori) ai suoi commenti, attribuisce lo stesso peso specifico di un tifoso QUALSIASI? È il primo dunque a sminuire se stesso…

      • Caro Napolista, cos’è questa strenua difesa del pensiero dell’ex magnifico? Sinceramente ricondando la vostra predilezione per Rafa, avrei sperato in un po’ meno interventismo sul commento di un vostro lettore. Non è la prima volta che vi si accusa di snobismo, non vorrei che diventasse la realtà. Anche il prof Trombetti si è sentito in dovere di sparare sul giocattolo rabberciato dopo le picconate del proprietario. Dov’è finito, dicevo rifacendomi al buon Rafa, il famoso spalla a spalla?

        • Guido Trombetti 19 febbraio 2017, 22:54

          Non vedo alcuna strenua difesa del mio pensiero che è il modesto sentire di un semplice tifoso.
          Ripeto quanto già detto.
          Inutile dire che qui siamo tutti tifosi del Napoli e parliamo, magari prendendo cantonate, perché vorremmo vederlo sempre ai vertici.
          Deve convenire che Koulibaly è tanto simpatico quanto irritante per gli errori che fa.
          E non solo dopo la coppa d’Africa. Inoltre non è nell’elenco FIFA dei migliori 20 difensori del mondo. Quindi non esageriamo nei complimenti.
          Io continuo a pensare che senza una grande difesa non si vincono i campionati.

        • Innanzitutto è un ribattere a un falso: non è stato cancellato alcun articolo dal Napolista. Poi che c’entra Benitez con la risposta a un commento? Il Napolista è da sempre accusato di snobismo, difendiamo la possibilità di esporre ed esprimere un pensiero. Peraltro su Koulibaly, non sulla guerra nucleare.

          • Libertà di pensiero per tutti, assolutamente. Solo che, e l’ho scritto anche al professore, bersagliare ancora la squadra (nella fattispecie KK), dopo le esternazioni di chi ci mette i soldi e per questo in diritto di spararle sempre più grosse (o piccole per la questione stadio), non mi sembra proprio un ottimo esempio di spalla a spalla. Ed ecco cosa c’entra Benitez. Relax Napolista, mica ho toccato qualche intoccabile?

          • Enrico Pessina 19 febbraio 2017, 23:36

            Complimenti. Ma allora perché mi avete bannato due volte senza che io abbia mai usato turpiloquio, né offeso alcun utente? È perché due utenti che mi provocarono ed insultarono non sono stati bannati?

          • Pasquale Guadagni 19 febbraio 2017, 23:46

            Non ho scritto che la redazione del Napolista ha cancellato l’articolo, ho scritto che l’articolo in cui Trombetti invocó le dimissioni di Sarri all’indomani del 2-2 ad Empoli è scomparso da tempo dall’archivio degli articoli dello stesso autore. Chi lo abbia fatto scomparire non lo so e non me ne frega nulla saperlo. Smettetela di imputarmi un falso, visto che Trombetti stesso, con garbo e sportività mi ha già risposto senza minimamente smentirmi nel merito di quel suo vecchio articolo, di cui evidentemente ci ricordiamo solo io e lui.

      • l’ahimè se lo poteva risparmiare perchè se ci mettiamo a parlare di certi editoriali, facciamo natale.

      • Attimo Fuggente 21 febbraio 2017, 0:01

        Non posso fare a meno di smentirvi.Sulla mia pelle ho vissuto,nei mesi, il blocco di una decina di miei commenti agli articoli, non offensivi ,nè ingiuriosi,nè impudichi,nè rivolti ad alcun utente,segnalati come inappropriati e rimasti bloccati (sono in archivio visibili da chiunque).Visto che ne fate un vanto della vostra apertura,e voglio credervi , mi spiegate dunque come funziona? Chi è che può fare queste segnalazioni(se la faccio io non succede nulla) e a che titolo? e chi è che poi dovrebbe sbloccarle se non la redazione? Non so cosa intendete per cancellazione,ma questo è di fatto una cancellazione.Anche altri lamentano la stessa cosa.Credo che sia diritto degli utenti avere una risposta e conoscere le regole di un blog.E ancora, come ci si può difendere da utenti (chiamamoli così) che ti prendono di mira personalmente in modo persecutorio,e sistematicamente ti molestano e ti deridono? I blocchi non sono definitivi e ricompaiono puntuali.Anche in questo, non voglio pensare che siano vostri “collaboratori” ,ma dunque ditemi, come ci si difende da costoro ?

    • Guido Trombetti 19 febbraio 2017, 22:17

      Esprimere opinioni è sempre lecito. Poi i fatti possono confermare o smentire. Ho molto piacere che lei ricordi i miei articoli. Lo considero un privilegio.
      Ma , lasciando da parte Koulibaly, tutti, dico tutti, gli esperti accreditati trovano che la manovra difensiva faccia la gran parte della differenza tra il Napoli e la Juve. Evidentemente qualche cosa non funziona.
      Più in generale non credo al mito di Sarri ne’ a quello di alcun tecnico che incide al più per il 20% sul rendimento di una squadra

      • Pasquale Guadagni 19 febbraio 2017, 22:42

        Onoratissimo del suo appunto e della sportività che la trattiene dallo smentire la mia memoria. Sono anche questi colpi di fioretto che fanno il sale della testata. Più in generale mi sono un po’ infervorato perché è pur sempre la sera che abbiamo vinto 3-1 a Verona…a un certo momento ho pensato di aver letto male il suo nome e che invece fossero le dichiarazioni di Dela da Los Angeles…mi passi la battuta.

        • Guido Trombetti 19 febbraio 2017, 22:52

          Le passo le e la battuta. Senza ironia et similia non vi É intelligenza.
          Inutile dire che qui siamo tutti tifosi del Napoli e parliamo, magari prendendo cantonate, perché vorremmo vederlo sempre ai vertici.
          Deve convenire che Koulibaly è tanto simpatico quanto irritante per gli errori che fa.
          E non solo dopo la coppa d’Africa. Inoltre non è nell’elenco FIFA dei migliori 20 difensori del mondo. Quindi non esageriamo nei complimenti.
          Io continuo a pensare che senza una grande difesa non si vincono i campionati.

      • Mi intrometto; penso che le difficolta di ieri nel
        secondo tempo siano dovute anche ad un calo fisico generale della squadra.
        Poca pressione da parte degli esterni dattacco e dei centrocampisti.
        Così tutto il sistema difensivo va in tilt ……..
        È assodato che questa squadra è incapace di difendersi bassa e quindi se il suo pressing alto diventa meno efficace iniziamo a scricchiolare.
        Semplicemente secondo me si dovevano,fare un po’ di più di rotazioni iniziali e in queste rotazioni doveva esserci pure KOULIBALY apparso già a Madrid molto lontano dai suoi standard al netto delle sue solite amnesie.

        • Guido Trombetti 20 febbraio 2017, 7:35

          La mia provocazione su Koulibaly,che comunque considero ad oggi troppo incostante e poco rassicurante, è stata ovviamente eccessiva come tutte le provocazioni. Ma voleva andare proprio nella sua direzione. Cioè richiamare l’attenzione sul fatto che tutti noi abbagliati dallo spumeggiante ed incisivo gioco d’attacco, dimentichiamo la montagna di punti persi per bambolate difensive.
          La distanza dalla Juve è tutta lì .

          • Guido Trombetti 20 febbraio 2017, 7:37

            Questa squadra deve giocare sempre a mille. Appena rallenta e difende un poco più bassa soffre e prende i goal. Su questo limite , che nn è di oggi, Koulibaly o non Koulibaly, Sarri ha fatto pochissimo.

          • Raffaele Sannino 20 febbraio 2017, 9:54

            Professore,sono pienamente d’accordo con lei.Ricorderà sicuramente l’atletico finalista di CL e che vinse la liga.Nacque il mito del “cholismo”.A mio avviso ,Simeone aveva la difesa più forte del pianeta,con Felipe Luiz,Godin ,Miranda e Juan Fran.Senza dimenticare Curtuois in porta.Segnavano poco,ma subivano pochissimo.

  25. Ecco fatto……un paio di partite sbagliate e liquidiamo KK come vittima sacrificale di un reparto difensivo che ha sempre manifestato carenze a prescindere dai giocatori che scendono in campo. Sicuramente il ragazzo non ha fatto la sua migliore partita ma non dimentichiamo gli strascichi e le scorie che la coppa d’Africa porta.

  26. esimio trombetti. con la coppia albiol-koulibaly, il napoli ha una delle migliori coppie centrali. prima l’infortunio dello spagnolo e poi la stramaledetta coppa d’africa che ha abbassato lo stato di forma del senegalese, hanno fatto si che si balbetti visibilmente. queste valutazioni facciamole a fine stagione.

  27. Raffaele Cozzolino 19 febbraio 2017, 19:45

    Stavolta non sono d’accordo con te Trapani, secondo me è un momentaccio causato anche dalla Coppa d’Africa. Se ti lamenti di lui degli altri cosa dici?

    • Enrico Pessina 19 febbraio 2017, 22:16

      Infatti, Trapani non scriverebbe simili amenità. Si tratta del magnifico ex rettore Trombetti.

  28. Eppure fa allenamenti specifici sulla difesa……..chissà che combina in quelle sedute che gli dice ai difensori.
    Oggi siamo sul punto di riaprire una partita strachiusa.
    La colpa non è di KOULY che è chiaramente in difficoltà fisica dopo la coppa d Africa ma di lo mette mette in campo in queste condizioni.
    L ho già detto diverse volte il nostro migliore difensore e TONELLI che ora purtroppo sembra infortunato.

    • Se a destra abbiamo un terzino cge non è all’altezza, non mi sembra che a sinistra stiamo meglio.

    • Ormai sei stantio tu e stu cacchio e Tonelli. Da quando è arrivato è stato per il 90% del tempo rotto. Il resto l’ha passato a fare i selfie con la moglie. Due gol non valgono la titolarità. Quella se la deve guadagnare.

    • giancarlo percuoco 20 febbraio 2017, 6:46

      Tonelli miett a man ‘ncap a criatura.

Comments are closed.