Il Cies e i vivai della Champions: Napoli ultimo (con il City), Juve penultima

Insigne è l’unico calciatore del vivaio del Napoli a giocare in Champions League. Per la Juve, solo Marchisio e Kean.

Il Cies e i vivai della Champions: Napoli ultimo (con il City), Juve penultima
Insigne (foto Cuomo)

Un solo calciatore formato nelle giovanili

Lorenzo Insigne, e basta. Non c’era bisogno del rapporto Cies, per informare il Napoli sul numero di calciatori in prima squadra prodotti dal settore giovanile. Il talento di Frattamaggiore è l’unico canterano del Napoli vestito d’azzurro, ma anche di tutta la Champions League. Sapevamo anche questo. Ma non sapevamo – ad esempio – che il Barcellona potesse vantare 11 prodotti della Masia tra il suo organico e quello degli altri club iscritti al tabellone principale del massimo torneo continentale. Oppure che il Monaco, dopo Barça e Real Madrid, è il terzo vivaio per numeri di calciatori di Champions (9).

In questa particolare classifica, il Napoli è ultimo insieme al Manchester City (che ha il solo Schemeichel, tra l’altro pure in un altro club). Il Cies, in passato, ci aveva dato buone notizie sul modello gestionale del club di De Laurentiis. Questa volta, però, lancia un vero e proprio allarme giovanile. Che dovrebbe risuonare forte a Castel Volturno, ma anche a Vinovo. Se il club partenopeo e i Citizens fanno peggio di tutti, la Juventus raggiunge i due prodotti del vivaio solo grazie a Moises Kean. Nell’organico vero della squadra di Allegri, il solo Marchisio è un prodotto delle giovanili bianconere. Anche il Leicester si ferma a due calciatori cresciuti nelle sue squadre giovanili: King e Chillwell. Il fatto che il tecnico delle Foxes sia un italiano è solamente un caso, però.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Ma secondo voi con Sarri un giovane del vivaio dopo quanto decenni potrebbe approdare in prima squadra????
    Vabbè scherzo………dai

  2. Raffaele Sannino 21 febbraio 2017, 15:40

    Non sempre i calciatori cresciuti nel vivaio possono giocare in prima squadra.A maggior ragione se sei nella top 20 uefa.Abbiamo molti giovani in giro che non sono ancora pronti per gli ottavi di CL e forse non lo saranno mai.Diamogli ancora tempo.

  3. Forse c’è una inesattezza infatti Sepe mi risulta cresciuto nel vivaio del Napoli e per quanto ne so è nell’elenco Champions.

Comments are closed.