PAGELLE IMPROBABILI – Lo chiamavano Tris Mertens, oggi non basta più. #pokerface

La pagelle improbabili di Napoli-Torino. Fossi in quelli del Real non insistere in tanto con questa storia dello scarto ceduto. #calletimagnatill

PAGELLE IMPROBABILI – Lo chiamavano Tris Mertens, oggi non basta più. #pokerface

REINA 5.5 – Voto ingeneroso se si considera che la partita è stata semi interessante anche nel secondo tempo soltanto grazie a lui. #calcioepepe

HYSAJ 6.5 – Si sente così integrato a Napoli che appena in campo tocca la gobba di Belotti sperando in una giornata fortunata. Così sarà. #sciòsciòciucciuè

CHIRICHES 7 – Il diversamente pettinato segna il quarto gol azzurro trovando un porta a porta capace di far impallidire Bruno Vespa. #chieriches A

LBIOL 6 – il suo momento migliore nell’intervallo , quando INSIGNE prova a dirgli qualcosa rientrando in campo e lui, non capendo nulla, sorride ed annuisce come facciamo noi quando i nostri genitori ci chiedono conferma su come scaricare un’ app. #micapisciquandoparlo

GHOULAM 6.5 – In settimana, Sarri, per motivarlo, gli ha spiegato come in Italia si può fare il Ministro all’istruzione anche senza una laurea. Missione compiuta, oggi è parso un vero terzino. #almenofaouzihalalicenzamedia

JORGHINHO 7 – Si riprende le chiavi del centrocampo e pure quelle del Suv, dello yot a Posillipo e della casa al Vomero, tutte rubategli da Diawara. #lavendettadelfrollino

ZIELINSKI 6 – Meno brillante del solito, sarà per Cristiano Ronaldo che gli appare in sogno da una settimana a questa parte, sarà perché ancora non ha deciso cosa fare a capodanno. #empolimadridsoloandata

HAMSIK 7 – È sempre nel vivo dell’azione. Ormai passa tutto per capitan cresta tosta, c’è chi giura di averlo visto anche da Mattarella per le consultazioni. #marekiaropresidente

CALLEJON 6.5 – Fossi in quelli del Real non insistere in tanto con questa storia dello scarto ceduto. #calletimagnatill

INSIGNE 6.5 – Se un giorno scriveranno la biografia del Magnifico, questa inizierà e terminerà così: “si allarga sulla sinistra, rientra sul destro, tiro a giro a cercare il palo più lontano…” #nonva’

MERTENS 10 – Causa un mezzo infarto ad Adamo in telecronaca con quel pallonetto da D10s. Porta a casa pallone e cuore dei tifosi. Lo chiamavano Tris Mertens, oggi non basta più. #pokerface

SARRI 7 – Ormai lo conosciamo abbastanza da sapere che i tre gol subiti gli avranno fatto ingoiare almeno altrettante cicche. Va’ avanti e indietro in area tecnica con quel fascino retrò che soltanto lui ed i “Ricchi e Poveri” sanno dare. #sarriperchétiamo

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Pokerface va bene

Comments are closed.