Ancelotti: «Napoli e Roma ancora in corsa per lo scudetto, Milik è un’assenza pesante»

L’intervista del tecnico del Bayern, ex uomo Roma, al quotidiano Il Messaggero.

Ancelotti: «Napoli e Roma ancora in corsa per lo scudetto, Milik è un’assenza pesante»

Intervista di Carlo Ancelotti al Messaggero. L’attuale tecnico del Bayern, uomo Roma nella sua carriera da calciatore, ha parlato anche del match di sabato tra i giallorossi e il Napoli: «Fin qui, le squadre di Sarri e Spalletti non si sono ancora espresse al 100%, ma ci sono ancora 31 partite da giocare. Ora non devono guardare alla classifica, e anche se la Juve è leggermente superiore possono lottare per il titolo. La distrazione Champions dà vantaggi alla Roma? No, nessuno. La coppa non inciderà sul rendimento della squadra di Sarri, i calciatori sanno come recuperare anche se vanno in campo ogni tre giorni e le rose numericamente sono assemblate per non avere scompensi da una gara all’altra».

Le differenze di stile tra Napoli e Roma: «Non troppe, nemmeno nel modo di stare in campo. Il Napoli punta su una maggiore ricerca del possesso palla, la Roma è spietata quando verticalizza. I punti in classifica, però, vengono sempre dall’equilibrio. Sono entrambe attrezzate per essere le prime rivali della Juve. Soprattutto per la qualità dei singoli».

Sull’infortuniio di Milik: «Sarà un’assenza pesante. Si era inserito bene, risultando molto efficace pur non essendo, come caratteristiche, un finalizzatore come Higuain. Si era adattato alla grande al gioco di Sarri. Adesso tocca a Gabbiadini dimostrare il suo valore. E’ forte e, giocando con continuità, può diventare decisivo. Anche perché  è l’unico centravanti in rosa, gli altri possono fare solo gli esterni».

Il rapporto tra il Napoli e Ancelotti: c’è mai stato qualche contatto?: «Mai, anche se ho un bel rapporto con De Laurentiis: ci siamo parlati spesso quando Lavezzi venne al Psg. Con la Roma? Mi chiamarono quando a Trigoria c’era Capello, poi qualche altra volta. Ma è passato tanto tempo».

 

ilnapolista © riproduzione riservata