Javier Zanetti, il sogno di ogni tifoso

Succede. Raramente, forse anche meno, ma succede. Persino nel calcio italiano. Succede che un calciatore come Zanetti si infortuni, subisca la rottura del tendine d’Achille, e accade che la stragrande maggioranza dei tifosi si scoprano improvvisamente sportivi. Chi ama lo sport non può non aver guardato sempre con ammirazione Zanetti, un esempio pressoché unico di tenacia, abnegazione, serietà, lealtà. Basti pensare che ha rimediato il suo primo (e forse unico, non so) cartellino rosso dopo sedici stagioni. Non essendo interista, sicuramente ho pochi ricordi. Uno ce l’ho impresso. Un gran gol al Bentegodi di Verona al novantesimo al termine di una delle sue percussioni. Quindici anni fa, o forse più. Me lo ricordo correre sempre. Sempre. E lottare. Il sogno di ogni tifoso.
Massimiliano Gallo

ilnapolista © riproduzione riservata