Perché sono deluso. Perché ci hanno surclassato sul piano del gioco (e anche per altro)

Perché sono deluso
1. Perchè quando sono arrivato allo stadio mi hanno sparato i lacrimogeni addosso, trovandomi non so come sul set di “1997 Fuga da New York”, con gente inferocita prendersela con un pullman contro il quale tiravano di tutto.
2. Perchè al primo passaggio sbagliato di Inler, al 7′, si è sentito un boato di disapprovazione, e lo svizzero, che beninteso non è nemmeno il cugino di terzo grado di Pirlo, da quel momento non ne ha più indovinata una, anzi una si, per fortuna!
3. Perchè dopo 2 minuti dal gol subito, loro dovevano avere un rigore grande quanto una casa, che se fosse stato negato al Napoli, avremmo visto Mazzarri denudarsi in mezzo al campo e darsi fuoco per protesta.
4. Perchè un allenatore straordinario, e io credo che lui lo sia, durante la settimana deve vedere che ha dei giocatori in forma ed altri no, dando spazio a chi sta bene, dunque fuori Maggio e dentro Armero, fuori Pandev (credo ormai definitivamente visto che sembra un ex) e dentro un centrocampista in più dall’inizio, lasciando Cavani ed Hamsik avanti senza obbligarli a rientrare; cambiare modulo dall’inizio non è peccato mortale.
5. Perchè sto aspettando da settembre che Insigne esploda e mi faccia vedere che è veramente ciò che dicono lui sia; per adesso mi sembra solo il fratellino di Giovinco, un mezzo giocatore in una parola, e non parlo del fisico.
6. Perchè ci hanno surclassato sul piano del gioco e sembrava che nel secondo tempo volessero solo arrivare alla fine, una volta toltosi il dente.
7. Perchè Cavani andava espulso senza nessun dubbio, e vederlo così nervoso e involuto, fa dispiacere, infondendo dubbi che nessuno, se non lui o il presidente potrebbero cancellare.
8. Perchè non si può vivere per una singola partita, è un atteggiamento da provinciale, chiedano a Diego cosa era diventata la partita contro la Juve quando eravamo grandi, una pura formalità.
9. Perchè non è possibile che avere la palla sia un danno invece che un vantaggio, specie quando questa è in possesso del portiere o sulla bandierina del calcio d’angolo.
10. Perchè senza Lavezzi questa squadra non ha carisma, personalità, in una parola l’anima. E’ per questo che il pubblico non la ama come prima, perchè gli slanci generosi del Pocho spingevano anche gli altri a buttare il cuore oltre l’ostacolo, oggi questa sensazione non l’abbiamo più.
Valerio Vegezio

ilnapolista © riproduzione riservata