Mazzarri: «Loro due tiri in porta, due gol. Ci siamo arresi troppo presto»

Walter Mazzarri è intervenuto a Sky Sport nel post partita di Bologna-Napoli

Sei sempre ottimista. Ma alla fine della partita avevi un volto amaro.

“Dispiace, certo. I segnali nel calcio sono fondamentali, quando si crea tanto e non si riesce a segnare significa che non è giornata. Era una partita segnata, mi dispiace solo che nel secondo tempo ci siamo arresi troppo presto, dopo il secondo gol non ci siamo stati più, ci ha tagliato le gambe. Poteva bastare un episodio anche per pareggiarla magari, guardiamo avanti ora”

Tanta sfortuna, ma nella ripresa ci si aspettava qualcosa di diverso. Un punto poteva comunque rappresentare molto in termini di classifica.

“Abbiamo fatto tutto noi, era anche la prima volta che giocavamo alle tre. Ho provato a cambiare Maggio con Lavezzi, nel momento in cui cercavamo di pareggiare abbiamo preso il secondo gol. Quando invece dovevamo essere noi sul due a zero”

Aggrapparsi all’aritmetica o pensare già alla coppa Italia?

“Dobbiamo pensare solo al Siena. E’ un’annata così, ci gira storto. Ma abbiamo fatto un grande campionato, inutile stare qui a parlare. Mi girano anche un pò le scatole”

La fase difensiva era ed è rimasto il problema vero della tua squadra.

“Io ho avuto la sensazione che il Bologna non potesse mai far gol. Sono stati legegri tutti sul primo gol, bastava andare sull’uomo, impedendogli di stoppare la palla. Ma chi ha visto la partita si è accorto che il Bologna non ha quasi mai superato la metà campo. Purtroppo se ci si distrae anche solo una volta, si viene puniti”

E’ successo qualcosa sotto il tunnel degli spogliatoi a fine partita?

“No, assolutamente, era tutto tranquillo”

Potendo rigiocare questa partita, rifarebbe le stesse scelte?

“Cannavaro è stato costretto a giocare in quel ruolo, era una scelta obbligata. L’unico che poteva giocare era Grava che non ha i novanta minuti nelle gambe. In quel ruolo ha giocato molto bene, ha avuto anche la possibilità di inserirsi e di prendere la traversa.Lavezzi? E’ entrato sull’uno a zero e avete visto come è andata. Con i se e con i ma non si va da nessuna parte. Domenica metto tutti d’accordo, c’è Cavani squalificato e gioca Lavezzi dall’inizio. Domenica prossima? Spero che il Catania faccia la stessa partita che ha fatto il Bologna, noi proveremo a vincere con il Siena e aspetteremo Lazio-Inter”
(tuttonapoli.net)

ilnapolista © riproduzione riservata