Abbiamo rischiato la figuraccia. Il Napoli sembra una squadra senz’anima

È dura commentare una partita del genere. Il Napoli perde a Siena 2-1 la gara di andata della semifinale di Coppa Italia. Ovviamente è nettamente in corsa per la qualificazione. A cinque minuti dalla fine sembrava più difficile. Poi un’autorete ci ha salvati. Abbiamo colpito anche due pali, e alla fine avremmo meritato il pari.
Certo, per tutto il primo tempo e gran parte del secondo veniva da chiedersi dove fosse finito il nostro Napoli. Non so se è il caso di fare gli allarmisti. A guardarla con gli occhi dell’innamorato, si intravvede qualche timido segnale di risveglio. Ma senza le lenti dell’amore, lo spettacolo appare a tratti desolante. Il Napoli sembra la controfigura di quello ammirato lo scorso anno e all’inizio di questa stagione. Non sembra esserci la concentrazione e, soprattutto, non ci sono più gli occhi della tigre.
Stasera abbiamo rimediato una mezza figuraccia, perdendo 2-1 contro un Siena che ha giocato senza tutti i titolari. Mazzarri forse parlerà di sfortuna, si appellerà ai pali. Non so. Un po’ sono preoccupato. Sembra una squadra senz’anima. E non capisco il perché: stasera ci stavamo giocando una fetta d’Europa.

Massimiliano Gallo

ilnapolista © riproduzione riservata