Vandali S.Paolo, Ponticelli: Non è un caso

Un gruppo di 5-6 persone ha fatto irruzione ieri sera attorno alle 18 nello Stadio San Paolo di Napoli danneggiando il terreno di gioco. Uno di loro è stato bloccato dai responsabili della sicurezza: un 14enne che è stato dato in consegna ai familiari. Gli altri, invece, sono ancora a «piede libero». I vandali, a pochi giorni dal match di Europa League Napoli-Liverpool, si sono intrufolati nella struttura dalla Curva A e, probabilmente per provare la forte emozione di calcare l’erba sulla quale Maradona compì le sue gesta più mirabili, hanno procurato alcune buche al campo di gioco. Le porte (pali e traverse) non hanno subito danni perché quando non si gioca vengono tolte; sono stati danneggiati i telai di metallo che le sostengono perché i ragazzini che sono entrati hanno provato a sollevarli per trasformarli in porte. Il prato all’apparenza è perfetto, se si guarda più da vicino ci sono qua e là piccole zolle (10×10 cm circa) smosse dal terreno e su quelle bisognerà intervenire. Qualcosa di simile capitò anche il 13 luglio 2008, vigilia dell’esordio azzurro in Intertoto contro il Panionios: scavalcando il recinto esterno e dopo aver scassinato la stanza del guardiano, dei vandali entrarono in possesso delle chiavi per aprire l’ingresso che porta direttamente al campo di gioco, dove scavarono buche nell’area di rigore che si trova dinnanzi la Curva B, e cercarono di sradicare la porta. Sull’argomento è intervenuto L’Assessore allo Sport del Comune di Napoli, Alfredo Ponticelli, che ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Goal.   “Devastazione San Paolo? Stiamo valutando tutto prima di dare notizie dettagliate in merito a quello che è successo ieri sera. I danni al terreno non sembrano ingenti e irreparabili, una volta fatta la stima e capito come procedere alla riparazione. C’è da la motivazione che li ha spinti ad agire in questa maniere. Secondo me non sono semplici atti vandalici di un gruppo di ragazzini e non credo che sia un caso e una coincidenza il fatto che giovedì si giocherà con il Liverpool”.

ilnapolista © riproduzione riservata