Una partita da vergogna
causa un peto da Bologna

Questa partita è stata una vergogna
per colpa di quel peto da Bologna,
in altri tempi andava sulla gogna
o seppellito vivo in una fogna.

Si aggira impettito col fischietto
che usa assai a capocchia, quell’inetto,
ai milanisti ha consentito tutto,
fiscale con i nostri, e questo è brutto !!

Ma non è colpa sua se abbiamo perso ?
Diciamo che si è messo di traverso,
come contro la Roma l’anno scorso,
e lascio perder qui questo discorso.

Trenta minuti belli addormentati,
subìto il gol ci siamo, ecco, svegliati,
così sono fioccate le occasioni,
li abbiam sbagliati tutti, quei palloni.

A fine primo tempo, via Pazienza
perché si prende troppa confidenza.
La palla con le mani non si tocca !
Il pubblico si arrabbia e adesso sbrocca.

Nella ripresa scatta via Lavezzi,
per fermarlo usa il greco tutti i mezzi,
l’arbitro fischia il fallo, che carino,
ma lascia nella tasca il cartellino !!

Sarebbe la seconda ammonizione,
e non sia mai, or medita il fellone,
se tornano di nuovo in parità
c’é il rischio che ‘sto Milan perderà
(e vaffanculo all’uniformità !!!).

Il Napoli ci ha messo anima e cuore,
dalla mezz’ora in poi un grande ardore,
ma perdere così dà assai dolore,
questo deve capir l’allenatore !!

Un pensiero lo devo, è per il Pocho,
al gol ho esultato troppo poco,
è stato, il suo, un autentico gioiello,
non ne ricordo un altro così bello !!

Adesso, punto e a capo, si va avanti,
restiamo fiduciosi tutti quanti,
a Brescia incontriamo la leonessa,
torniamo con 3 punti, è una promessa !!

Stadio San Paolo,

25 ottobre 2010

by Bruno

ilnapolista © riproduzione riservata