Il Napoli e tutti i meriti
di Walter Mazzarri

I NUMERI del campo e della classifica sono a favore di Mazzarri. Quelli dello scorso campionato, che hanno portato il Napoli in Europa League, e quelli del torneo in corso.

L’EQUILIBRIO TATTICO è a favore di Mazzarri. Il Napoli, tranne in rare occasioni, si muove a fisarmonica, senza lasciare praterie agli avversari. Con i difensori pronti ad impostare, evitando lanci lunghi, con esterni e centrocampisti a fare diga, ma anche ad appoggiare la manovra offensiva, con i tre d’attacco a partecipare al gioco corale: più di una volta abbiamo visto Hamsik vestire i panni dell’interdittore, Cavani andare a fare il terzino, Lavezzi correre verso la sua area per dar fastidio a chi cercava di portare pensieri a De Sanctis.’

LO SPOGLIATOIO COMPATTO è a favore di Mazzarri. Lui fu chiaro quando subentrò a Donadoni, è stato chiarissimo sin dal ritiro in questa stagione: “Resti con noi e si giochi le sue chances solo chi intende far parte del progetto, chi crede nel nostro lavoro, resti con noi chi è felice di stare a Napoli, nel Napoli”. La maggior parte sono rimasti, altri hanno preferito cambiare aria, maglia e.. panchina, sì perchè altrove vanno in panchina senza fiatare.
IL GIOCO è a favore di Mazzarri. Da più parti è stato definito il più bello d’Italia. Ed è vero. Quando tutti si esprimono al meglio il Napoli concede poco o niente, dà spettacolo, fa punti, regala soddisfazioni ai tifosi.

L’ANIMA DEL NAPOLI è quella voluta da Mazzarri sin dal suo primo giorno alla guida del Napoli. Tutti per uno, uno per tutti. Senza invidie, senza gelosie avendo un solo obiettivo: il Napoli.

I CALCIATORI RIVALUTATI sono a favore di Mazzarri. Sia nel senso che tutti sono entusiasti di lui, sia nel senso che la loro valorizzazione ha contribuito a migliorare il valore economico dell’organico e a centrare un primo traguardo, la conquista dell’Europa League. Dopo aver sublimato le caratteristiche di Grava, Pazienza, Aronica, l’allenatore ora proverà a.. lanciare Yebda, Vitale, Sosa, Cribari e il giovane Dumitru.

LA MENTALITA’ del Napoli è quella voluta da Mazzarri. Al San Paolo o in trasferta, contro le grandi o contro le provinciali va in campo (quasi sempre) il Napoli che vuole Mazzarri. Stessa mentalità, stessa concentrazione, stessa grinta. Per tentare di centrare sempre la vittoria. Che ci riesca o meno, l’importante è onorare sempre maglia e impegno. Non a caso, con l’onestà che lo contraddistingue, Mazzarri talvolta non è apparso soddisfatto nonostante qualche successo.

LA SERENITA’ nei giudizi sono a favore di Mazzarri. In un calcio dove si esaspera in un senso o nell’altro un po’ tutto, Walter cerca di essere sempre misurato. Non pensa di guidare eroi dopo vittorie sia pure importanti e prestigiose (tante), non pensa di avere a disposizione brocchi per alcuni insuccessi (pochi). Con il lavoro, con i risultati e con l’equilibrio va avanti nel suo lavoro ed è apprezzatissimo. V.Raio.

ilnapolista © riproduzione riservata