Assalto con Funiculì funiculà

Facciamo un gioco. Un gioco a vincere, naturalmente. Immaginiamo per un momento (l’immaginare, come il sognare, è gratis. Non costa niente!) che il Napoli vinca tutte le partite casalinghe di questo campionato. Per le gare in trasferta e per quelle europee ci pensa la mano di Dio (Diego Armando, ovviamente!!!). Avete immaginato? Bene! Allora perché non immaginare anche una scaletta di canzoni napoletane che facciano da colonna sonora all’impresa?
A <em>fagiuolo</em> mi cade l’occhio sulla prossima giornata: lunedì 25 ottobre Napoli vs Milan. Così come la gara contro la Roma era più <em>sentita</em> dai Napolisti che nella Capitale (il maiuscolo è in funzione anti lega) hanno eletto domicilio e/o residenza, questa partita sarà più <em>sentita</em> da noi Napolisti che un dì decidemmo, garruli fanciullini e leggiadre donzelle, di stabilire la nostra dimora al di là della linea gotica, quasi come se ce l’avesse ordinato <em>‘o miédëco</em>!
Allora giochiamoci ‘sta partita ed inizino i canti (visto che stiamo immaginando, immaginiamo pure che Guido Pancaldi e Gennaro Olivieri dicano “<em>Un, deux, trois</em>” e soffino nei loro fischietti per dare il via alla rappresentazione).
<ul>
<li><strong>Fase del riscaldamento del </strong><em>milàn</em><strong>:</strong></li>
</ul>
<strong>Che calore (Pino Daniele)</strong>

Che calorë che calorë/Commë cocë ‘o solë/S’è misö justö ‘ncapä/’E nun ce fa’ faticà’

Che calorë che calorë/Sto’ tutto suratö/megliö ca levàmmo mano/nun ce stà nientë ‘a fa’
<ul>
<li><strong>Fase del riscaldamento del NAPOLI </strong>(Dedicata ai milanisti)<strong>:</strong></li>
</ul>
<strong>Ce sta chi ce penza (Pino Daniele)</strong>

Ma nun dà retta, ce sta chi ce penza/’Mmiezo a ‘sta gente ce sta chi ce penza

Ma nun dà retta, ce sta chi ce penza/’Mmiezo a ‘sta gente ce sta chi ce penza
<ul>
<li><strong>Fase del rientro negli spogliatoi:</strong></li>
</ul>
<strong>‘A retirata (Di Giacomo – Costa)</strong>

Napule e nénne belle/addio v’avimma dí…/Sentite ‘a retirata?/Ce n’avimmo da trasí!

Napule e nénne belle/addio v’avimma dí…/Sentite ‘a retirata?/Ce n’avimmo da trasí!
<ul>
<li><strong>Lettura delle <span style="text-decoration: underline;">formazioni</span>:</strong></li>
</ul>
<strong><span style="text-decoration: underline;">Improvvisazioni</span></strong><strong> e <span style="text-decoration: underline;">variazioni</span> a piacere</strong>

(N.B.: le parole sottolineate terminano, in onore dei Milanisti tutti co’ gli oni!)
<ul>
<li><strong>Ingresso delle squadre:</strong></li>
</ul>
<strong>‘O surdato ‘nnammurato (Califano – Cannio) – Prima parte</strong>

‘A cchiù bella ‘e tutte bbelle,/nun è maje cchiù bella ‘e te!

Oje vita, oje vita mia…/oje core ‘e chistu core…

si’ stata ‘o primmo ammore…/e ‘o primmo e ll’ùrdemo sarraje pe’ me!
<ul>
<li><strong>Fischio d’inizio:</strong></li>
</ul>
<strong>Voglio sisca’! (Duetto) (Califano – Cantalamessa)</strong>

Arbitro: col fischietto suona la lunga introduzione

Pubblico: E mena mo’, ferniscela,/tu a chi vuò stunà…
<ul>
<li><strong>Nei primi minuti di gioco, nelle fasi di studio e nelle fasi di stanca:</strong></li>
</ul>
<strong>La rà, la rà, la rà, volimmo pazzià! (Di Capua – De Meglio)</strong>

La rà, la rà, la rà, la rà, né volimmo pazzià/ La rà, la rà, la rà, la rà, né volimmo pazzià

(da ripetere all’infinito)
<ul>
<li><strong>Attacca il </strong><em>milàn</em><strong>:</strong></li>
</ul>
<strong>‘O billoco l’acqua (Joe Sarnataro)</strong>

Pareva ca ce steve ‘o sole/po’ all’intrasatta ‘o cielo blù

è addiventato niro niro/nun s’è capito niente ‘cchiù …

… ‘o billoco l’acqua!/’O billoco l’acqua!…
<ul>
<li><strong>Attacca il NAPOLI:</strong></li>
</ul>
<strong>Funiculì funiculà (Turco – Denza)</strong>

Jammo, jammo, ‘n<span style="text-decoration: underline;">coppa</span> jammo jà…/ Jammo, jammo, ‘n<span style="text-decoration: underline;">coppa</span> jammo jà…
<ul>
<li><strong>Fallo di Pirlo su El Pocho Loco (© Auriemma) al limite dell’area:</strong></li>
</ul>
<strong>Lo monnezzariello de Marianella (Bonito – Biscardi) (A Pirlo)</strong>

Monnezzariello – senza malizia (N.d.R.: si fa per dire)/Sola spurcizia – saccio levà

<strong>Lo Ciuccio de Cola (Paolella – Labriola) (A Lavezzi)</strong>

Bene mio! Che disgrazia!/M’è caduto zuccariello

So’ perduto i’ puveriello/si mo muorto resta cca!
<ul>
<li><strong>Gargano tira la punizione e la sbaglia (colpisce due uccelli che migravano verso il sud):</strong></li>
</ul>
<strong>‘O scialacquone (Capaldo – Cannio)</strong>

Ch’aggia fa? Song’ommo sulo/Pe sapé ch’aggia penzà?
<ul>
<li><strong>Azione sulla sinistra, cross del Colosso di Lodi (© Auriemma) El Matador (© Auriemma) insacca di testa:</strong></li>
</ul>
<strong>T’è piaciuta? (ai milanisti riferendosi alla rete) (Capillo – Rendine)</strong>

T’è piaciuta? T’è piaciuta?/tienatella cara cara …/T’è piaciuta? T’è piaciuta?/tienatella cara cara …

<strong>::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::</strong>
<ul>
<li><strong>All’ 87° e sul risultato di 4 a 0:</strong></li>
</ul>
<strong>Te saluto Milano (Eugenio Bennato – D’Angiò)</strong>

Te saluto Milano/Milano d’a faccia scura/Te saluto Milano/Milano ca sta a sentire

Milano ca sta canzone la po’ capire
<ul>
<li><strong>Al fischio di chiusura:</strong></li>
</ul>
<strong>‘O surdato ‘nnammurato (Califano – Cannio) – Ripresa</strong>

‘A cchiù bella ‘e tutte bbelle,/nun è maje cchiù bella ‘e te!

Oje vita, oje vita mia…/oje core ‘e chistu core…

si’ stata ‘o primmo ammore…/e ‘o primmo e ll’ùrdemo sarraje pe’ me!

Tutto questo, ovviamente, lo abbiamo immaginato. Ma non era “Quella gran culo di Cenerentola” (© Julia Roberts/Vivian Ward nel film “Pretty Woman”) che cantava “I sogni son desideri”!!!

Sarrà … chi sa! (Murolo – Forlani)

<strong> </strong>

<strong> </strong>

<strong>Fràveca, Francesco Ventimiglia</strong>

ilnapolista © riproduzione riservata