Mazzarri: Stremato ma felice e non ci fermeremo

"Sono stremato ma felicissimo per questa grande vittoria". Walter Mazzarri il giorno dopo il successo sulla Roma parla delle sue emozioni. Le stesse emozioni che ieri lo hanno "tradito" con un lieve malore accusato dopo la partita. Sintomo del trasporto e della sensibilità con la quale il tecnico segue ogni gara…
<strong>Mister, è come se avesse giocato anche lei…
</strong>"Sì, ma ora sto bene, non è successo nulla, solo un calo di pressione probabilmente. Ma del resto io seguo le partite con grande intensità, le vivo con emotività. Del resto solo chi fa questo mestiere sa cosa vuol dire preparare 6 partite in due settimane come è capitato a noi. Subentrano stress e stanchezza, soprattutto per uno come me che ci dedica l’intera giornata alla cura del match. Ma oggi sono molto contento per questa domenica esaltante"
<strong>Il Napoli non batteva la Roma da tredici anni…
</strong>"Lo so e sono ancora più orgoglioso perché è stato un successo meritato, ottenuto contro una squadra in forma che ha giocato bene e che sette giorni fa aveva battuto l’Inter. E’ stata una vittoria ottenuta con le nostre consuete armi: intensità di gioco, organizzazione e cuore. E tutte queste componenti insieme danno ancora più valore a questo risultato"
<strong>Il Presidente ha detto: il nostro migliore acquisto è stato Mazzarri. E dopo il match anche Lavezzi ha aggiunto che il mister è il segreto di questo Napoli…
</strong>"Ringrazio il Presidente ed il Pocho per le belle parole. Io cerco solo di mettere tutto il mio impegno, anima e professionalità per far crescere la squadra e portarla sempre più in alto. Per me è importante far sì che il gruppo dia il massimo. E di questo ne beneficiano anche i singoli. Il Pocho è da un anno che gioca ad alti livelli ed è un nostro punto di riferimento"
<strong>Intanto sono arrivati i complimenti da più parti. Alcuni indicano il Napoli come la squadra che attua il miglior calcio…
</strong>"Beh, non posso essere io a dire se il nostro è il miglior calcio. Di sicuro giochiamo un bel calcio, la squadra diverte e si diverte perchè cerca sempre di esprimere una manovra propositiva. E’ un Napoli che esprime emozioni vere, per questo piace"
<strong>Vedendo il secondo posto in classifica cosa ha pensato?
</strong>"Lo sapete, io non guardo mai la classifica, soprattutto in questo momento della stagione. Noi dobbiamo affrontare gara dopo gara e dare il massimo in Italia ed in Europa. Certamente  stare lassù è motivo di soddisfazione per tutti, per la Società, per la squadra e soprattutto per i tifosi che sono il nostro motore. Non era facile immaginare di stare in questa posizione alla luce del calendario fitto, degli scontri con squadre importanti quali Fiorentina, Sampdoria e Roma, con in aggiunta gli impegni europei. La prima parte della stagione è stata impegnativa però siamo riusciti a far bene. E non vogliamo certo fermarci…"
(da ssc napoli.it)

ilnapolista © riproduzione riservata