Mazzarri: “Fuori più forti?
In casa è sfortuna”

“Lo dico da tempo questa squadra deve crescere con calma, bisogna fare le cose un gradino per volta, serve equilibrio e programmazione, nel calcio di oggi non s’inventa niente – parola di Walter Mazzarri ai microfoni di Sky a fine partita . La partita l’abbiamo condotta noi, abbiamo solo patito qualche apprensione quando il Brescia partiva in contropiede. Abbiamo fatto una bella partita, su un campo difficile. Rendimento in trasferta diverso da quello in casa? A me piace analizzare le partite singolarmente, contro il Bari in casa abbiamo buttato una vittoria, con il Chievo siamo stati sfortunati, con il Milan abbiamo pagato un’ingenuità di Pazienza. In casa siamo stati un po’ sfortunati, il nostro limite è che creiamo molto, ma realizziamo poco, bisogna essere più cinici specialmente in casa”.
“Situazione Cassano? Voglio spiegare prima il rapporto con Quagliarella, non ho mai avuto tensioni con Fabio, la verità l’ho già detta, non ci sono dubbi sul mio rapporto con Quagliarella. Cassano l’ho gestito per due anni, con me si è sempre comportato bene, ora non conosco la situazione attuale, è difficile parlare di una cosa lontana. Garrone è un presidente equilibratissimo, se ha preso questa decisione qualche dubbio mi sorge che qualcosa sia accaduto”.

ilnapolista © riproduzione riservata