Febbre Liverpool,
dall’alba le file beffa

La prima vera sfida europea dopo venti anni, naturale la fibrillazione di una città intera. Giovedì arriva il Liverpool che seppur invischiato in difficili vicende societarie e con l’infermeria piena – dopo l’infortunio in via di recupero di Torres anche il sospetto di una lesione ai legamenti della caviglia di Kuyt – resta sempre il Liverpool. Con il suo blasone e con i suoi trofei. La caccia al biglietto era cominciata molto prima di ieri mattina (apertura ufficiale dei botteghini) sia su internet che con telefonate insistenti al centralino del Napoli. La giornata di ieri, poi, era cominciata all’alba perchè l’ultima comunicazione del club indicava per le ore nove l’apertura delle biglietterie. Centinaia le persone che avevano preso d’assalto sin dalle sei i botteghini del San Paolo, altrettante quelle che si erano avviate per tempo presso le rivendite autorizzate sia in città che in provincia. L’entusiasmo di chi già alle dieci aveva il suo prezioso biglietto in tasca, la beffa di chi due ore più tardi, dopo aver trascorso la mattinata in attesa era dovuto tornare a casa, a mani vuote. La disfunzione o, forse il difetto di comunicazione, erano venuti fuori attorno a mezzogiorno. Quando la società Calcio Napoli chiarisce sul sito ufficiale che in realtà da ieri e fino a domani la vendita dei biglietti è riservata ai soli abbonati. Un diritto di prelazione spuntato dunque all’improvviso e come nel più naturale dei caos: chi è dentro è dentro, chi è fuori è fuori. Facile immaginare la ressa davanti ai botteghini a Fuorigrotta: tifosi che non volevano sentire ragioni, che erano lì da ore e necessariamente volevano portare il biglietto a casa. Niente da fare, bisogna sfollare e tornare soltanto sabato mattina. Tanti invece i fortunati – esauriti nelle prime due ore della mattinata gli anelli superiori delle due curve – che hanno aspettato anche quattro ore prima di avere il biglietto. La notizia delle ore 13 probabilmente si era resa necessaria anche per disciplinare un afflusso inaspettato nel primo giorno di vendita dei biglietti. la situazione è pian piano tornata alla normalità, la ressa ai bottegini riprenderà sabato mattina. Tra l’altro sono in vendita anche i biglietti per il posticipo Napoli-Milan di lunedì 25 ottobre.
di Monica Scozzafava dal Corriere del Mezzogiorno

ilnapolista © riproduzione riservata