10-10-10, quando
il calcio diventa genio

Il 10 non è solo un numero nel calcio. È la maglia del genio, del fuoriclasse, del campione, quella che praticamente tutti sognano di indossare, da quando iniziano a calcare i primi campetti sotto casa, per le sfide tra amici. Ha un qualcosa di magico: non a caso è stata la maglia dei più grandi, Maradona, Pelè, Di Stefano, Baggio, Rivera, Platini e Zidane. Ed è quella che ancora oggi portano con orgoglio giocatori come Totti, Del Piero, Messi. Quella che presto magari indosserà Pastore, il fenomeno del Palermo che porta un 27 sulle spalle che non rende giustizia al suo talento. Ecco perché oggi, 10-10-10 è un giorno speciale per tutti i campioni del calcio. Una data da celebrare assolutamente: il primo a farlo è stato il capitano della Juve, Alex Del Piero, che ieri ha dato appuntamento ai suoi fans su Facebook per una chat iniziata, neanche a dirlo, alle 10.10 di mattina.

DEL PIERO IN CHAT – «Dato che capita una volta ogni cent’anni – ha scritto alle 10 e 10 in punto – e temo che la prossima non ci sarò (o perlomeno non credo che sarò ancora in campo…), questa data va celebrata in un modo speciale, come merita un numero per me molto speciale». Tra l’incredulità di qualcuno, «Ma sei proprio tu?», e l’emozione dei più, Alex ha risposto, con qualche dribbling d’autore, alle domanda di fans e ammiratori.

TOTTI – Come festeggerà questa ricorrenza Totti, è un mistero. Si è concesso un week-end fuori Roma con la famiglia e non si sa se, come Del Piero, farà qualcosa per i suoi tifosi. Di certo venerdì notte qualcuno ha provato a rovinargli la festa sfondando il parabrezza della sua auto con un sasso. E’ un momento no per la sua Roma, e anche per lui, finito nel mirino delle critiche, anche da parte di alcuni tifosi giallorossi. Insomma non è il momento migliore per festeggiare per il capitano della Roma che con quel numero 10 ereditato da Giannini ha frantumato tutti i record della storia giallorossa e ha come prossimo obiettivo raggiungere un altro grande 10: Roberto Baggio, a quota 205 gol in Serie A. Lui è a quota 192, ne mancano 13.

GINNASTICA – Il 10 è un numero speciale anche negli altri sport. Ad esempio nella ginnastica, rappresenta qualcosa di speciale sicuramente per Nadia Comaneci, la prima ad aver preso un 10. I computer nel ’76 erano programmati per arrivare massimo a 9,99. Il suo 10 fu il frutto di una decisione umana per premiare una sua prova perfetta.

RELIGIONE – È un numero chiave nelle religioni bibliche e per le filosofie orientali. Rappresenta l’eternità e la completezza. Abbiamo 10 dita e con quelle abbiamo imparato a contare. Quale miglior inizio di un data che triplica la perfezione? C’è chi il 10/10/10 ha scelto di sposarsi, chi di cominciare a salvare il mondo, come Bill McKibben e la comunità che ha costruito intorno a un progetto per ridurre le emissioni nocive nell’atmosfera.

MATRIMONI – Il nove e il dieci indicano l'”eterno” ed è per questa ragione che migliaia di coppie cinesi vollero sposarsi il 9 settembre dell’anno scorso e altrettante vogliono replicare quest’anno. Le richieste di matrimonio sono state così tante che gli uffici comunali apriranno prima in tutto il Paese. Ma non si tratta solo di una mania orientale. «Il 10 – spiega una blogger che su Facebook ha raccolto in un gruppo 56 coppie che hanno in comune la scelta della data per il ‘si” – segna la fine dei numeri ad una cifra, e quindi un matrimonio il 10-10-10 sancisce la fine della singletudine e l’inizio di una nuova vita insieme».

RAVENNA – A Ravenna per accontentare tutte le richieste il Comune ha messo a disposizione oltre alla sala normalmente usata, anche altre sedi, di mattina e pomeriggio. E negli Stati Uniti si azzarda anche un numero di quanti hanno scelto di convolare a nozze. Almeno 39 mila coppie. «Un dieci perfetto ripetuto per tre volte – sottolinea la direttrice della rivista ‘Spose’ – è un grande augurio di buona fortuna».

COPPIE TECNOLOGICHE – Inoltre la data offre elementi di stimolo anche per le coppie tecnologiche essendo un perfetto codice binario di uno e zero. Kevin Cheng e Coley Woppere, che abitano a San Francisco, stanno aspettando da due anni la data del 10 ottobre 2010 per celebrare il loro matrimonio che avrà come tema il linguaggio universale dei computer. E alle Bermuda, scrive il sito della Cbs, si terrà un matrimonio di massa, con 10 coppie pronte a dire lo voglio. Chi non avesse fatto in tempo a trovare l’anime gemella può comunque puntare al 9/10/11.

ALTRI EVENTI – In alternativa ai banchetti nuziali Internet segnala un’agenda fitta di eventi: si può scegliere – tra l’altro – di partecipare al Global Work Party e darsi da fare tagliare il 10% di emissioni di Co2 all’anno, a partire dal 2010, montando pannelli solari, piantando alberi o lasciando a casa l’auto. Si darà il via anche a quello che si autoproclama il più grande evento mediato-partecipativo della storia, il One day on Earth: una documentario maratona della durata di 24 ore realizzato da «registi, studenti e cittadini ispirati». In Italia, infine, il Touring Club invita a visitare 87 luoghi da 10 e lode con visite guidate ai centri storici, feste e degustazioni. (corriere dello sport)

ilnapolista © riproduzione riservata