Squadra senza idee, non crocifiggiamo Cannavaro

Romanticismo a parte, le colpe non sono da imputare a nessuno in particolare. Oggi tutti vorrebbero crocifiggere Cannavaro, non è giusto. E’ il difensore che conosciamo tutti, bravo di anticipo, imbattibile contro i colossi ma in estrema difficoltà contro gli scattanti e agilissimi attaccanti.  Campagnaro, poi, è di una staticità impressionante. Il primo gol del Chievo è un esempio per spiegare gli elementari ai pulcini o giovanili.  Grava, qualcuno lo proponga santo, è questo. Grande impegno, tecnica con molte lacune.  Gargano. Una partita indovinata e tre completamente sbagliate. Hamsik che continua a giocare per mezz’ora al massimo in una partita. Scatti imperiosi, poi si ferma e passa il pallone indietro… Lavezzi che gioca con il pallone ma poi non la passa mai a nessuno e se lo fa ovviamente il passaggio è sbagliato. Maggio… almeno una volta segnava spesso… e gli perdonavamo tutti gli errori difensivi  tutte le partite giocate senza voglia, senza mai saltare l’uomo, senza mai cercare il fondo. Pazienza è quello che è…. ottimo per il turn-over.  Dossena non resiste 90 minuti di seguito, figurarsi 3 partite in 7 giorni.  Cavani. Giocando spesso come una provinciale, il Napoli lo costringe a inutili torelli fra i difensori avversari, che lo sfiancano riducendo la lucidità per le azioni di attacco del Napoli.
Capitolo Mazzarri. E’ un provinciale. ottimo per una piccola che deve salvarsi. Inutile aspettarsi altro. Ieri, altro che arbitro, altro che errori difensivi, altro che stanchezza… io ho visto un Napoli senza idee, senza schemi… il Chievo ci ha studiati (non è difficile, giochiamo sempre allo stesso modo, vista una partita del Napoli in cassetta le hai viste tutte). La cosa che più mi irritava: Il Chievo ci aveva preso le misure. Bloccato le fasce, uomo fisso su Hamsik e calcioni a Lavezzi appena prendeva palla… tanto poi le punizioni non le sappiamo battere.
Il Napoli è morto li. Incapace di reagire, di trovare nuove idee, di percorrere altre strade. Un bravo allenatore deve anche saper gestire la tattica durante la partita, vedere che quel modulo non porta ad un’azione decente e cambiarlo in corsa. Non basta spostare Lavezzi prima punta e Cavani come seconda… oppure Campagnaro a sinistra e Grava a destra. Questa è tutta la scienza che il nostro allenatore sa fare? Invertire gli uomini sui ruoli ??? Siamo messi davvero male. Ieri il Chievo ha dimostrato di saper giocare a calcio. Un allenatore sconosciuto ha regalato al Chievo una vittoria al San Paolo (mai successo). Ma nonostante sia una piccola, su alcuni ruoli è messa meglio di noi. Pellissier… quest’estate si parlava di comprarlo… lui sarebbe venuto a piedi, ha qualche anno meno di Lucarelli… ma noi abbiamo preferito il nonno perchè amico dell’allenatore. Mantovani. Si parlava di dover assolutamente comprare un difensore sinistro… benissimo… dopo le parole di amore del ragazzo per il Napoli, perchè non si è fatto uno sforzo per comprarlo ? Poi… vendi Rinaudo, Santacroce che non va… (ma lo si sapeva dall’anno scorso), Aronica come difensore
nel terzetto fa tremare le gambe…. è ovvio che Cannavaro e Campagnaro debbano giocare sempre !!! Quindi la colpa è soprattutto dell’accoppiata Bigon-DeLaurentiis
<strong>Vincenzo Cammarota</strong>

ilnapolista © riproduzione riservata