I tempo, Napoli mediocre, Utrecht pericoloso

Primo tempo da dimenticare al san Paolo. Napoli evanescente, Utrecht bello e concreto con le ripartenze che mettono in crisi la difesa azzurra. Sulla fascia sinistra Mertens fa vedere i sorci verdi alla coppia Zuniga-Santacroce. Yebda è lento, Sosa comincia bene, poi si perde nella mediocrità azzurra. Il primo tempo di Lavezzi è impresentabile. Il Napoli vive su qualche folata, ma invece di giocare palla a terra partono i cross dalle fasce che finiscono tutti preda degli alti difensori olandesi. L’Utrecht potrebbe tranquillamente essere in vantaggio 3-0 con tre palle gol nitide, una neutralizzata da De Sanctis, le altre due sbagliate clamorosamente da quello che è ritenuto essere il gioiellino olandese, l’erede di Van Nistelrooy, vale a dire quel Ricky van Wolfswinkel che sbaglia il più facile degli appoggi di testa.

ilnapolista © riproduzione riservata