Mazzarri: Visto che i nuovi sono bravi?

"Evidentemente ci serve un gol per poi scatenarci", Walter Mazzarri commenta così la prestazione dei suoi nell’immediato dopopartita su Sky. L’attacco è però dedicato alla campagna acquisti da molti criticata:  "Ne approfitto per ribadire che abbiamo preso ottimi giocatori. Oggi abbiamo visto di che pasta son fatti Yebda e Sosa. Nel primo tempo hanno fatto benissimo, poi nella ripresa era prevedibile un calo. Sono contento di come si è espressa la squadra dal primo minuto nonostante i cinque cambi rispetto alla scorsa gara e i tanti nuovi acquisti in campo. Abbiamo fatto un’ottima gara e ci è mancato solo il gol nel primo tempo. Evidentemente ci serve un gol per poi scatenarci. Lavezzi ha fatto la prima punta anche quando è entrato Cavani. Mi piace non dare punti di riferimento precisi. A Napoli è difficile gestire sia i momenti belli che quelli brutti, ma questo è il nostro lavoro. Con il presidente abbiamo iniziato questo progetto e sappiamo che è difficile con la pressione di Napoli, ma l’abbiamo scelto noi". Gargano e Cavani indispensabili? "Infatti non avevano mai saltato un minuto, tranne quando sono stanchissimi. Giocando tanto anche loro hanno bisogno di rifiatare. Oggi questa scelta ha pagato. Cavani, fisiologicamente, stava calando nelle ultime partite e aveva bisogno di un turno di stop. La partita alle 12:30? E’ stato bravissimo lo staff medico. Siamo entrati in campo tranquillamente. Probabilmente al sud con il caldo se ne risente di più". Infine l’espulsione: "Non sono tra i più espulsi in Serie A, eppure si parla solo delle mie espulsioni. Avevo ragione a protestare sul fallo di Cribari, perchè era da fischiare. Di solito nel dubbio si avvantaggia il difensore. Il nostro rigore? C’era, come quello di Lavezzi contro il Chievo. Era fuori area? Forse era questione di centimetri, ma a me sembra dentro"

ilnapolista © riproduzione riservata