Napolisti, ci vediamo
al San Carlo per Diego?

L’appuntamento è per il 5 e il 6 giugno al San Carlo, giusto una settimana prima dell’inizio dei Mondiali in Sudafrica. Il maestro Roberto De Simone porterà in scena “El Diego-Concerto n. 10”.  Oggi sulle pagine nazionali di Repubblica ne parla Rodolfo Di Giammarco. Ottanta coristi, venti vocalisti, settanta-ottanta musicisti per celebrare il calcio a teatro. Per il maestro della Gatta Cenerentola “Maradona è un fenomeno da analizzare, dal virtuosismo al mito. Io – dice a Repubblica – mandai al museo le bandiere con lui e San Gennaro”. Definisce la sua creazione una sorta di “Inno a Iside”. “Le immagini del giocatore sul campo si sincronizzano con uno spericolato Paganini, poi segue la mia partitura in dialetto carnale, con musica gridata, e coi nomi di paesi della Campania. Una festa per una divinità”.
Io, a questo punto, farei una proposta. E se ci ritrovassimo una delle due sere con gli amici del Napolista al San Carlo? Sarebbe un bel modo per conoscerci e celebrare il nostro Diego. Poi, lo so, per i Mondiali mi sa che ci divideremo. Io tiferò Argentina, con buona pace di Maggio, De Sanctis e spero Quagliarella. Avremo modo di dibattere serenamente e ironicamente anche di questo. Nel frattempo, appuntamento al San Carlo.
<strong>Massimiliano Gallo</strong>

ilnapolista © riproduzione riservata