ilNapolista

Pirlo: “Dybala? Era un po’ arrabbiato per non aver giocato a Crotone ma non gioca da tre mesi”

Il tecnico bianconero in conferenza stampa: “Ronaldo? Abbiamo altri giocatori che possono sostituirlo. Mai detto che vinceremo lo scudetto ma che siamo una squadra costruita per vincere”.

Pirlo: “Dybala? Era un po’ arrabbiato per non aver giocato a Crotone ma non gioca da tre mesi”

Il tecnico della Juventus, Andrea Pirlo, ha presentato in conferenza stampa la partita contro la Dinamo Kiev di domani sera, valida per la prima giornata di Champions League.

Cosa pensa di fare per vincere la partita di domani? Cosa può dirci sulla sfida con Lucescu?

“Farò come faranno i miei calciatori: dormirò, mangerò e poi verrò qui alla partita. Non farò come anni fa quando giocavo alla Playstation… Lucescu mi ha portato in prima squadra a 15 anni e fatto esordire a 16, ho un bellissimo ricordo come allenatore e come persona. Ogni tanto ci sentiamo ancora e domani avremo modo di sfidarci”.

Come sostituirà Ronaldo?

“Cristiano purtroppo ha il Covid ed è assente come sabato. Abbiamo altri giocatori che possono giocare in quella posizione come ha fatto Morata a Crotone. Non penso che cambieremo qualcosa lì, poi il resto lo decideremo domani”.

La Champions ti lascia tranquillo o senti un po’ di emozione?

“Sono tranquillo perché purtroppo non posso più giocare. Lascio un po’ di emozioni ai miei giocatori. Non vedo l’ora di iniziare però come succede in questi tornei la prima partita è fondamentale. Bisogna vincere per proseguire il girone con più sicurezze”.

Si è parlato di insoddisfazione di Dybala. Pensi che non giocare potrebbe destabilizzarlo?

“Ci ho parlato ieri come faccio con tutti gli altri. Era un po’ arrabbiato per non aver giocato a Crotone però dobbiamo ricordarci che non gioca da tre mesi. È stato 10 giorni in camera in Argentina prendendo medicinali perché non poteva allenarsi. L’ho portato a Crotone per fargli fare qualche minuto ma purtroppo siamo rimasti in 10 e non ho potuto inserirlo. Per domani è a disposizione e vedremo il da farsi”.

A lungo andare ti serviranno due fruitori di gioco?

“Per il sistema ideale di Mancini riesce far giocare due registi perché li ha. Noi non abbiamo un regista ma mediani che insieme si trovano a meraviglia quindi il centrocampo a due è la soluzione migliore per i nostri centrocampisti”.

Come sta Ramsey?

“Sta meglio, si allena da due giorni con noi. È convocato e speriamo di averlo domani a disposizione”.

La sfida con Lucescu?

“Lo conosco bene, lui è un allenatore esperto ma ognuno ha le sue idee e cercherò di metterlo in difficoltà”.

Dopo Crotone ha detto che sicuro di vincere lo scudetto. Pensa di vincere anche la Champions League? Le ultime due trasferte non sono andate bene…

“Io non ho mai detto che vinceremo lo scudetto ma che siamo una squadra costruita per vincere. La Juve gioca in tutte le competizioni per vincere. Le due trasferte di Roma e Crotone sono stati persi dei punti però come detto siamo una squadra in costruzione. Dobbiamo lavorare e mettere in campo quello che proviamo in settimana”.

Dove pensi possa giocare Dybala nella tua formazione? Può essere alternativa a Ramsey? Domani potresti fare turnover?

“Dybala è fondamentale per noi perché è un campione. Non sta giocando perché non è mai stato bene e non si è mai potuto allenare con continuità. In campo può giocare ovunque perché i giocatori bravi in campo la posizione se la trovano da soli. Essendo un attaccante deve stare più possibile vicino alla porta o comunque tra le linee. Formazione? Guarderò chi ho a disposizione e chi sta meglio. Abbiamo giocatori adatti per fare un grande match e non ho problemi a sceglierne 11″.

 

ilnapolista © riproduzione riservata