ilNapolista

Ghoulam: “Gattuso è un grande allenatore. Io sto bene, mi manca solo il ritmo partita”

L’intervista a Sky Sport: “Il lockdown ha rallentato la mia ripresa, ma ho ritrovato la condizione. Il mister ci aiuta tanto anche nello spogliatoio”

Ghoulam: “Gattuso è un grande allenatore. Io sto bene, mi manca solo il ritmo partita”

Faouzi Ghoulam sta recuperando la condizione e potrà rivelarsi un elemento fondamentale per un finale di stagione così fitto di impegni. L’esterno del Napoli ha rilasciato un’intervista a Sky Sport, in cui ha discusso dell’impatto di Gattuso sulla squadra.

La sua vicinanza ai giocatori e anche il fatto che abbia smesso di giocare a calcio da poco ci aiuta tanto anche nello spogliatoio. È un grande allenatore perché prepara bene le partite e siamo rimasti tutti contenti, è stato un anno difficile all’inizio ma man mano ci siamo ripresi e stiamo andando bene. Come ha detto lui, è il momento di dare alla squadra una mentalità vincente e abbiamo visto negli ultimi anni che non si può sbagliare una partita. Con l’Atalanta penso che siamo mancati solo in quei 5-6 minuti in cui abbiamo preso gol però alla fine ha ragione l’allenatore quando dice che dobbiamo crescere tantissimo sul piano mentale.

Ghoulam ha parlato del suo stato di forma. L’algerino si è detto in fiducia, nonostante le difficoltà vissute a causa della sospensione delle competizioni.

Le sensazioni sono buone, è da un po’ di mesi che sto bene. Purtroppo il lockdown ha rallentato la mia ripresa ma mi sento bene. Il nostro lavoro è giocare le partite, quindi sono contento di aver ripreso. Ho avuto degli anni complicati. Sono molto grato a Gattuso che mi sta dando queste opportunità, sono contento di far parte di questa squadra perché è un grande club. Mi manca soltanto il ritmo partita perché è tanto che non giocavo.

Essere in salute e al centro del progetto tecnico del Napoli è l’unica cosa che conta, per Ghoulam, che alle domande sul futuro ha risposto così.

È importante ritrovare la condizione, questo al di là del calcio. Ora l’ho ritrovata, so di avere la fiducia di Gattuso e non mi preoccupa il futuro. Sono discorsi che si faranno più in là. Dopo aver passati questi momenti, la cosa più importante è la salute e grazie a Dio c’è, è l’unica cosa che mi auguro.

ilnapolista © riproduzione riservata