Primo arbitro donna nella Ligue 1 francese

Domenica, Stephanie Frappart dirigerà la gara Amiens-Strasburgo. Una rivoluzione per la Francia e un evento storico per l’Europa

Primo arbitro donna nella Ligue 1 francese

Una vera e propria rivoluzione al femminile nella Ligue 1 francese. Domenica prossima, ad arbitrare la partita Amiens-Strasburgo, di Ligue 1, sarà, per la prima volta, un arbitro donna: Stephanie Frappart.

Classe 1983, la Frappart, originaria della Valle dell’Oise, ha iniziato a giocare a calcio a 13 anni, poi, intorno ai 18 , si è dedicata all’arbitraggio.

Dal 2014 è arbitro in Ligue 2. Nel 2015 ha arbitrato nella Coppa del Mondo Femminile FIFA 2015 in Canada. La Fifa l’ha già scelta tra i 27 arbitri che parteciperanno al Mondiale di calcio femminile Under 19 che si terrà a giugno in Francia.

Finora ha diretto 139 gare di professionisti, di cui 6 in Coppa di Francia e una in Coppa di Lega. Da internazionale, oltre che alla Coppa del Mondo 2015, ha arbitrato anche alle Olimpiadi di Rio e agli Europei 2017.

È la prima volta che un arbitro donna dirige una gara di Ligue 1, dopo 87 anni dalla sua istituzione. Prima di lei, solo tre donne sono state impiegate nel massimo campionato francese, ma come assistenti arbitri: Nelly Viennot, Corinne Lagrange e Ghislaine Perron-Labbè.

È un evento storico anche per il calcio europeo. Prima della Frappart, solo la tedesca Bibiana Steinhaus ha diretto una partita di una delle principali leghe professionistiche maschili, la Bundesliga.

Ad assistere la Frappart in campo, al Var, sarà l’internazionale Clement Turpin, direttore di gara in Juve-Ajax in Champions League.

La Federazione transalpina, in un tweet, dichiara di aver invitato tutte le federazioni con un arbitro selezionato per il Campionato del Mondo femminile ad adottare questa novità, per prepararle nelle migliori condizioni per il torneo della prossima estate. La loro preparazione, tecnica e atletica, si concentrerà anche sull’uso dell’assistenza video, tecnica che sarà in funzione al Mondiale.

ilnapolista © riproduzione riservata