Ospina, calciatori accusano la Fifa di negligenza: «Colpi alla testa, sostituzione obbligatoria»

Il Telegraph riporta il tweet di accusa di un giocatore costretto al ritiro per colpi alla testa. La Fifa teme che gli allenatori possano abusarne

Ospina, calciatori accusano la Fifa di negligenza: «Colpi alla testa, sostituzione obbligatoria»
Hermann / KontroLab

Il Telegraph

Il Telegraph titola: «Fifa accusata di “negligenza” per la commozione cerebrali dopo l’infortunio di David Ospina durante la partita del Napoli». Il giornale spiega l’incidente accaduto al portiere azzurro durante la partita di ieri contro l’Udinese e prosegue raccontando dell’iniziativa dall’associazione degli atleti, tra cui Fifpro e Taylor Twellman, ex giocatori del MLS costretti al ritiro per incidenti alla testa, che vorrebbe introdurre la sostituzione temporanea per permettere un accertamento più tranquillo da parte di staff medici e non solo dei medici sociali dei club.

Secondo quanto riportato dal Telegraph, la Fifa però sarebbe preoccupata dal fatto che calciatori e allenatori potrebbero abusare di questo tipo di protocollo di sostituzione temporaneo.

L’incidente del calciatore del Napoli ha provocato la reazione di Taylor Twellman, che su Tweeter si è detto preoccupato

“A che punto sono “abbiamo intenzione di prendersi cura” FIFA?! Seriamente fatemi sapere perché mi sento come sto giocando nel traffico in arrivo con la vostra negligenza. Questo non può e non dovrebbe accadere”

Il giornale inglese riporta il caso analogo avvenuto la settimana scorsa in Champions League, quando Anthony Lopes, il portiere del Lione, è stato autorizzato a continuare dopo una collisione con Philippe Coutinho e poi è stato sostituito. La UEFA ha confermato che tutto il necessario è stato fatto e che i controlli medici si sono protratti più a lungo dei tre minuti previsti dal regolamento per verificare le condizioni del giocatore. E riporta il parere di alcuni neurologi secondo i quali tre minuti sono un tempo sufficiente per valutare.

La FifPro (il sindacato mondiale dei giocatori), termina il Telegraph, avrebbe espresso molta preoccupazione per l’incidente di Lopes, “mette nuovamente in evidenza i fallimenti nell’attuale protocollo”, e per quella che è nota come “seconda sindrome da impatto”, cioè la conseguenza  devastante di un secondo grave colpo alla testa subito dopo un potenziale trauma cranico.

ilnapolista © riproduzione riservata