Nuove regole del calcio: sul rinvio del portiere, la palla non deve uscire più dall’area

L’Ifab vara il nuovo regolamento per la prossima stagione: ammonizioni per gli allenatori e gol di mano sempre annullati anche se involontari

Nuove regole del calcio: sul rinvio del portiere, la palla non deve uscire più dall’area

Una rete su tocco di mano, anche casuale, sarà sempre e comunque annullata. E ancora via al giallo per gli allenatori che non saranno direttamente espulsi così come all’atto della sostituzione basta con quelle lunghe passeggiate per raggiungere la linea mediana del campo. Si potrà uscire dal lato del rettangolo. Impariamo a convivere con le nuove regole che entreranno in vigore nel prossimo campionato, varate dalI’International Board di oggi ad Aberdeen, Scozia.

Basta manfrine portiere-dofensore al limite dell’area

La prima regola che sarà abolita, come scrive oggi la Gazzetta dello Sport è quella che consente al difensore di «difendersi» con un po’ di mestiere. Quando riceve palla dal portiere al limite dell’area, su rinvio dal fondo, gli basta infatti toccarla prima che esca dai sedici metri per annullare il pressing dell’attaccante, obbligando l’arbitro a fischiare un nuovo rinvio. Da giugno la nuova regola consentirà al difensore di ricevere la palla in area, fosse anche quella piccola, mentre all’attaccante sarà permesso di entrare soltanto dopo il tocco del portiere. Come dire che si permetterà alle squadre che cominciano il loro possesso palla dal basso in una zona un po’ più rischiosa perché sotto il controllo degli attaccanti

Il Sostituto può uscire da qualsiasi parte del campo

Altra regola quella secondo la quale in caso di sostituzione, di far uscire i giocatori dalla linea del campo più vicina al punto dove si trovano. Niente più processione di un minuto per perdere tempo fino alle panchine.

Giallo per gli allenatori

Gli allenatori poi potranno ricevere il giallo e non direttamente il rosso esattamente come avviene per i giocatori.

Gol di mano involontario da annullare

Il gol segnato di mano (anche involontariamente) sarà sempre annullato.  Come fece Cakir nella finale Champions 2015 Barcellona-Juve: gol di Neymar, mano, rete negata. L’altro capitolo riguarda la miglior definizione del fallo di mano. Senza perdere l’intenzionalità, che resta nelle regole, si codificherà che se il braccio è in linea o sopra le spalle, volontario o no, sarà sempre fallo. Mentre al di sotto di questa linea si farà riferimento alla naturalezza delle posizione.

ilnapolista © riproduzione riservata