Insigne sei in buona compagnia, Maradona e Higuain hanno sbagliato rigori più decisivi del tuo

I rigori sbagliati: Higuain ci negò la Champions, Lavezzi la Coppa Italia, Maradona l’Uefa, Cavani lo scudetto, e nella top degli orrori c’è anche Clerici

Insigne sei in buona compagnia, Maradona e Higuain hanno sbagliato rigori più decisivi del tuo
Foto di KontroLab

Da leggere con il sottofondo musicale di Francesco De Gregori.

Troppo facile citare “La leva calcistica del ’68” e il coraggio, l’altruismo e la fantasia di Nino-Lorenzo.

“E chissà quanti ne hai visti e quanti ne vedrai di giocatori che non hanno vinto mai”. E allora ecco una breve rassegna dei grandi rigori sbagliati in maglia azzurra. “Il ragazzo si farà, anche se ha le spalle strette, questo altro anno giocherà con la maglia numero sette”. Da dove cominciamo? Dal rigore dei rigori….

Tolosa – Napoli (4-3 dcr), 32° finale coppa Uefa 1986-87. Allora lo sbaglio sua Maestà Maradona. Troppo bello il rigore, si pensò, ed infatti lo sbagliò, prima delusione di Re Diego in maglia azzurra, Napoli eliminato e francesi avanti.

E come dimenticare il rigore che manda il Napoli fuori dalla Champions? Fu di Higuain contro la Lazio che sbagliò il quarto penalty della stagione in una partita pazza che il Napoli poteva e doveva vincere ed invece perse 4-2

E nel 2011 Dopo i calci di rigore, l’Inter si qualifica per le semifinali della Tim Cup. I nerazzurri superano al San Paolo il Napoli al termine di un incontro finito 0-0 anche dopo i supplementari: decisivo il rigore del 5-4 siglato da Chivu. Decisivo un errore di Lavezzi

La pesante batosta subita dal Napoli nella fatal Verona nel 2013 assegna di fatto lo scudetto ai bianconeri, che superano di misura il Catania tra le mura amiche con un gol in zona Cesarini e si portano a più nove sui partenopei. Cavani sbaglia dal dischetto.

E allora, caro Insigne, puoi sbagliare anche tu, un rigore, ininfluente, contro la Juventus

Coraggio Lorenzo, anche il grande Clerici ne sbagliò uno in un influente Napoli-Juve 2-6.

 

 

 

 

 

 

ilnapolista © riproduzione riservata