Del Napoli di Sassuolo salviamo la fiducia di Ancelotti nella rosa

Ha inventato la staffetta dei difensori centrali e nel momento di maggiore di difficoltà – sotto di un gol – ha mandato in campo Younes

Del Napoli di Sassuolo salviamo la fiducia di Ancelotti nella rosa

Anche nelle serate peggiori – e quella di Reggio Emilia è stata indubbiamente una delle peggiori prestazioni del Napoli – proviamo a salvare qualcosa. Citare il gol di Insigne è la cosa più semplice.

In realtà salviamo il sangue freddo di Carlo Ancelotti. Che ha avuto la testa a Salisburgo e ha fatto giocare 45 minuti ciascuno a Chiriches e Luperto che saranno impegnati in Europa League per la squalifica di Maksimovic e Koulibaly.

Ancelotti crede nella rosa del Napoli. Lo ha dimostrato anche quando il Napoli era sotto 1-0. Ha fatto entrare Milik ma ha lasciato fuori Fabian Ruiz, Zielinski, Callejon. E ha inserito Younes. È un uomo che può servire nel futuro del campionato. E Ancelotti oggi ha fatto giocare sia lui sia Ounas sia Verdi in una partita che contava. Il tedesco addirittura in un momento di difficoltà.

Fiducia anche a Diawara che ha giocato novanta minuti. In maniera tutt’altro che indimenticabile.

ilnapolista © riproduzione riservata