Ancelotti a Sky: “La squadra sta bene, l’avevo detto. Ma dobbiamo crescere mentalmente”

Le parole di Ancelotti nel post partita di Roma-Napoli. È un onore essere tra i favoriti in Europa League anche se con l’Arsenal non sarà facile

Ancelotti a Sky: “La squadra sta bene, l’avevo detto. Ma dobbiamo crescere mentalmente”

L’intervista a Sky dell’allenatore del Napoli Carlo Ancelotti:

 

“Mi aspettavo una prestazione così, l’avevo detto che la squadra stava bene. Nella prima parte siamo stati un po’ troppo leziosi, ma nella seconda siamo stati bravi. Verdi e Younes stanno crescendo. Verdi mi è piaciuto molto. E questo sicuramente aumenta il tasso qualitativo della squadra. Non so se Simone possa diventare il migliore, ma è molto bravo. Oggi ha dimostrato le sue qualità, l’aveva già fatto a Torino, poi aveva perso condizione e autostima. La partita di oggi ci dà un calciatore ritrovato di cui abbiamo bisogno. E’ stato un investimento importante in sede di mercato, ora raccogliamo i frutti”.

Siete più forti mentalmente?

“Dobbiamo ancora crescere mentalmente. Il fatto che il primo tempo sia finito in parità è stato un segnale negativo, ci siamo adattati troppo al ritmo della Roma. C’è stata una ingenuità individuale di Meret, ma non è un caso che il primo tempo sia finito 1-1, malgrado meritassimo di terminare con un vantaggio più ampio”.

Ad un certo punto della partita hai schierato la mediana a tre.

“Non voglio addentrarmi troppo nelle scelte tattiche. La disposizione in campo cambia in base all’avversario. Oggi avevamo il dubbio, non sapevamo se la Roma si sarebbe schierata col 4-3-3. Poi abbiamo visto che Cristante s’è piazzato dietro Dzeko e abbiamo costruito diversamente con Hysaj più basso”.

Siete favoriti in Europa League?

” E’ un onore essere considerati tra i favoriti, ma abbiamo un quarto complicato contro l’Arsenal. Sono convinto che ci arriveremo bene, ma serve quest’intensità, con l’Arsenal non sarà facile”

ilnapolista © riproduzione riservata