Repubblica: Napoli-Spal, vittoria sporca e striminzita

«Un gol di Albiol consente al Napoli di equilibrare un pomeriggio di scarsa vena dei suoi attaccanti. Decisivo Meret con l’intervento nel finale».

Repubblica: Napoli-Spal, vittoria sporca e striminzita

Una gara in equilibrio

Napoli-Spal raccontata da Repubblica incorona un protagonista assoluto ma anche inatteso (Alex Meret) e vive sul concetto di «sospiro di sollievo» per l risultato finale. La cronaca (firmata da Marco Azzi) sottolinea come la vittoria della squadra di Ancelotti sia «sofferta e striminzita, arrivata al termine di una gara sempre in equilibrio con la squadra di Semplici. Meret ha respinto l’ultimo assalto della Spal con un intervento decisivo. Il Napoli ha temuto di dover pagare dazio alla vena insolitamente modesta dei suoi attaccanti, per una volta incapaci di lasciare il segno e fermati pure da un po’ di sfortuna. Traversa di Insigne e palo di Mertens. Ma Semplici non avrebbe rubato nulla in caso di pareggio».

Ecco il ritorno di un altro concetto, quello di vittoria sporca. Leggiamo: «Il Napoli si sta abituando a vincere anche in modo sporco, e ha centrato il suo quarto successo consecutivo in campionato aggrappandosi alla solidità difensiva: 304’ senza incassare gol. Non a caso i migliori degli azzurri sono stati Koulibaly, Albiol e Meret, gli ultimi due protagonisti dei momenti cruciali della partita. Lo stesso centrale spagnolo ha riequilibrato un un pomeriggio di scarsa vena del miglior attacco (fino a ieri) del campionato, a cui è mancata nella circostanza la potenza di Milik – preservato per l’Inter, mercoledì a San Siro».

ilnapolista © riproduzione riservata