Armadius è tornato! Al momento giusto!

La cronaca del tifoso di Atalanta-Napoli. Forse la partita più brutta dell’anno. Però ce la siamo portata a casa e va bene così.

Armadius è tornato! Al momento giusto!
Foto della Ssc Napoli

Niente trappolone si gioca

Ci hanno permesso di andarla a vedere a Bergamo e già in molti pensano al trappolone. Qui non ci hanno mai potuto vedere e, sinceramente, il sentimento è ampiamente ricambiato. Fosse anche solo per questo, stasera gli dobbiamo schiattare la capa. Anche perché, per il campionato, pare sia meglio levarci il pensiero. Per cui, non pensiamo ai cori e dimostriamo coi fatti chi è superiore in campo.

Minuto 0’ –           Azz, formazione Champions. E vediamo se funziona pure in campionato.

Minuto 1’ –           Caressa dichiara che Sky ha fatto la scelta di non commentare i cori. È giusto, un giornalista non dovrebbe mai raccontare questi episodi scomodi. Mica è il suo lavoro.

Fabian zittisce i cori

Minuto 2’ –           Due minuti scarsi e Lorenzo se ne va sul filo del fuorigioco e serve Fabian che deve solo infilarla in porta senza dare nemmeno il tempo alla curva di decidere se invocare il Vesuvio o il colera. Meglio così, facitece senti’ comme cantate.

Minuto 7’ –           Se continuiamo a galleggiare così sulla linea del fuorigioco, prima o poi, gli facciamo un altro scherzetto.

Minuto 11’ –        Guagliu’ ma a ‘stu Papu lo volessimo controllare un poco meglio? E jammo bello, ja’.

Minuto 15’ –        Ovviamente Allan pesta un piede e si prende un’ammonizione. Proprio come avviene a Pjanic e Chiellini.

Minuto 17’ –        Guagliu’ ma voi ‘overo facite? Guardate che non è che abbiamo segnato e la partita è finita. Ci sta ancora più di un’ora da giocare e se continuate con questa leggerezza va a finire ca ce ‘ntussecammo.

Minuto 20’ –        Fabian ma che cazzarola hai cumbinato? Ma comme se fa’ a sbaglia’ na cosa accussì? Mi devo rimangiare tutto quello che ho detto sul primo gol?

Minuto 23’ –        Ma il palo della giornata vale pure se era fuorigioco? Possiamo dire che per oggi abbiamo dato?

Minuto 27’ –        Oh ma che sta succedendo? Ma che d’è ‘sta musciaria? Ci vogliamo mettere un po’ di impegno e cazzimma?

Minuto 28’ –        Se perde palla pure Allan mi inizio veramente a preoccupare.

Minuto 33’ –         Mi stavate facendo perdere il pallonetto di Lorenzo, mannaggia ‘a cardarella.

Minuto 38’ –         Meno male che Kalidou non ci abbandona nemmeno in questa partitaccia.

Finalmente un’azione del Napoli

Minuto 42’ –        Con Calleti da quest’altra parte che fraseggia con Fabian. Iniziavo a temere che stasera non ne avremmo viste.

Minuto 46’ –        Finisce un primo tempo brutto, brutto, brutto. C’è di buono che siamo in vantaggio. Di misura ma in vantaggio.

Minuto 47’ –        Accummenciammo bbuono co’ Kalidou che se fa fa’ al limite dell’area. Meno male che ci mette una pezza Raul. Ma che sofferenza.

Minuto 51’ –        Guagliu’ guardate che se ad Anfield andiamo a giocare così va a finire che ce ne fanno quattro.

Minuto 54’ –        Il guardalinee è a meno di mezzo metro ma l’arbitro da trenta metri dice di aver visto meglio. Certo, certo.

L’ex ci castiga sempre

Minuto 56’ –        È successo di tutto, tutto nella stessa azione. Era nell’aria purtroppo. E, come al solito, l’ex ci castiga sempre. Ma che miseria maledetta.

Minuto 61’ –        Fabian, porco cane, ma te si’ addormuto? Vuoi ricominciare a giocare come sai o dobbiamo perderci le speranze? Ti ricordo che ti sei magnato un gol grande come una casa, mo devi rifarti.

Minuto 64’ –        Mister direi che si è fatto il momento di Milik, di Rog, di Malcuit, se vuoi metti a Meret ma fa’ qualcosa.

Minuto 69’ –        Lore’ ma come diamine ti viene pure a te di provare quel pallonetto a sasiccio. Ma che avete passato tutti stasera, io non me lo spiego proprio.

Minuto 74’ –        Forza guagliu’ facciamo un quarto d’ora sistemato e portiamocela a casa. Per piacere.

Minuto 79’ –        Non so come vi vedo e, onestamente, inizio anche ad essere seriamente preoccupato.

Minuto 82’ –        Vai Arek. Lievate ‘e buffi ‘a faccia.

Minuto 84’ –        Hamsik che si mette a giochicchiare col pallone invece di accelerare la rimessa laterale è lo specchio di una partita senza genio.

Armadius è tornato!

Minuto 85’ –        Al momento giusto! Carletto lo mette in campo e lui risponde presente! Se li è levati eccome i buffi da faccia. Grande Arek, un gol da attaccante puro per raddrizzare una partitaccia bruttissima.

Minuto 90’ –        Quattro minuti ancora. Tenete duro e buttatela avanti.

Minuto 92’ –        Grazie Mario, grazie Rui, grazie Mario Rui.

Minuto 92’ –        Zieli’ ma che sanghe d’a culonna haje passato? Tu mo si trasuto e te fai fa’ ‘e chella manera? Ma io nu capisco.

Minuto 94’ –        Mamma mia che spantecamento esagerato. ‘Na sofferenza ca nun se po’ capi’. Forse la partita più brutta dell’anno. Però ce la siamo portata a casa e va bene così. Pure se noi non abbiamo capito come abbiamo fatto, l’importante è che, come sempre, l’abbia capito Carletto e abbia ingarrato i cambi al momento giusto. Io non lo so se quell’uomo tiene pure un culo esagerato ma, nel caso, lo apprezziamo pure per quello.

 

#forzanapolisempre

 

ilnapolista © riproduzione riservata