Sconcerti: “Serie A tradita, si pensa solo ai piazzamenti Champions”

Sul Corriere della Sera: “Il Napoli fa la corsa sulla Juventus o sulla Lazio? Il podio non conta più, ci stiamo abituando a un gioco alterato”

Sconcerti: “Serie A tradita, si pensa solo ai piazzamenti Champions”

“Secondi o quarti è lo stesso”

Mario Sconcerti, sul Corriere della sera, affronta il tema del piazzamento Champions. In mancanza di una real lotta scudetto, per le altre conta arrivare nelle prime quattro. E basta. “Le nuove regole di Champions stanno togliendo fascino, se non interesse, anche al campionato”.

“Il Napoli corre sulla Juve o sulla Lazio?”

“È la distruzione del podio, dietro il primo siamo tutti uguali. Questo è una specie di socialismo scialbo, lo sport entra nel merito, non distribuisce uguaglianze per legge. Ma serve a portare il numero più alto di società ricche nella manifestazione. Questo annulla anche l’interesse per molti risultati. Conta poco il passo falso del Napoli. La sua corsa è più sulla Juve prima o sulla Lazio quarta? La Juve è a meno 8, la Lazio a meno 6”.

Niente conta niente, ci siamo inventati altri traguardi per essere tutti un po’ trionfanti, spinti non dalla squadra ma dalla piazza. Conta chi siamo, la nostra ricchezza, non come giochiamo, non che squadra abbiamo.

Prosegue Sconcerti: “Siamo già nella Superlega se il quarto posto vale come il primo. Perché il campionato non conta più, è una chiave larga che apre una porta ormai sbilenca, inflazionata. Ripeto: la Juve ha il diritto di essere molto seccata dalla qualità degli avversari che se ne fregano di cercare lo scudetto, cercano solo la Champions. È un campionato tradito, è solo un mezzo per attaccare la cassaforte della Champions. Ci stiamo abituando a un nuovo modo di esistere, a un gioco alterato, e non ce ne accorgiamo nemmeno”.

ilnapolista © riproduzione riservata