La Ligue 1 in tv a 25 euro al mese: ecco il canale di Mediapro

L’azienda spagnola è riuscita ad importare il suo modello in Ligue 1, dopo aver fallito l’assalto alla Serie A. Il debutto nell’estate del 202.

La Ligue 1 in tv a 25 euro al mese: ecco il canale di Mediapro

Il debutto ad agosto 2020

Ricordate Mediapro? L’azenda spagnola aveva acquistato i diritti tv per il campionato italiano di Serie A, 1050 milioni a stagione per il ciclo triennale iniziato pochi mesi fa. Solo che l’accordo con la Lega era saltato, ora c’è una controversia legale in atto. Nel frattempo, anche la Ligue 1 è finita nel feudo di Mediapro: 780 milioni di euro a stagione per il ciclo che inizia nel 2020.

Ora, la notizia di oggi – pubblicata da ItaliaOggi, e ripresa da Calcio&Finanza – riguarda proprio l’offerta Mediapro per il campionato francese. Secondo le ultime indiscrezioni, il canale ufficiale della Ligue 1 costerà 25 euro al mese. È lo stesso schema che Mediapro avrebbe voluto importare anche nel nostro Paese. Questo è il commento di Jaume Roures, boss dell’azenda spagnola: Paghiamo molto, ma il nostro obiettivo è far crescere il mercato. Questo è ciò che abbiamo già fatto con il calcio spagnolo. Quando l’abbiamo acquistato 12 anni fa, gli introiti dai diritti per il calcio erano di 400 milioni di euro e c’erano un milione di abbonati. Oggi i diritti della Liga sono di 2,2 miliardi di euro e abbiamo aumentato il numero di abbonati a 4 milioni. Abbiamo moltiplicato il valore del calcio spagnolo per cinque e, alla fine, tutti hanno guadagnato soldi: club, giocatori e Mediapro». L’intervista è stata pubblicata da Le Figaro.

Un canale tematico

Gli appassionati francesi potranno seguire le partite su un canale tematico: «Realizzeremo un’emittente di calcio al 100% e lo commercializzeremo a tutti gli operatori del mercato e vivremo su internet. Rifiutiamo l’idea di sublicenziare alcuni dei nostri diritti. Perché se vendessimo alcuni dei diritti a Canal+, per esempio, impoveriremmo il nostro canale. E questo non è l’obiettivo».

«I club – ha spiegato Roures – dovranno giocare e fornire accesso dietro le quinte, agli spogliatoi, ai giocatori e agli allenatori. Ecco come la L1 diventerà un grande spettacolo e sedurremo più abbonati».

Le proiezioni sugli incassi dicono che Mediapro dovrà raggiungere 3.5 milioni di abbonati per pareggiare l’investimento. Con 4 milioni di sottoscrizioni, invece, ci sarebbe un guadagno per l’azienda spagnola.

 

 

ilnapolista © riproduzione riservata