Velazquez: «Il Napoli continua a vincere grazie al lavoro di Ancelotti, l’Udinese sta crescendo»

Julio Velazquez, tecnico dell’Udinese, in conferenza stampa: «Sarà una partita difficile, ma vogliamo fare punti. De Paul e Lasagna sono molto carichi».

Velazquez: «Il Napoli continua a vincere grazie al lavoro di Ancelotti, l’Udinese sta crescendo»

In conferenza stampa

Julio Velazquez, tecnico dell’Udinese, ha presentato il match di domani contro il Napoli in conferenza stampa: «Dopo la Juventus, affrontiamo un’altra big. Il Napoli ha uno stile diverso, quindi noi ci regoleremo di conseguenza, non cambieremo il nostro gioco ma quando la palla sarà dell’avversario ci muoveremo diversamente».

L’assenza di Insigne e l’analisi sul Napoli: «Insigne è uno dei migliori calciatori della Serie A, ma parliamo di una squadra che ha grande qualità. Ancelotti è stato molto intelligente, nel calcio chi arriva dopo una grande stagione tende a cambiare tutto. Lui ha modificato la posizione di alcuni interpreti, l’ha fatto in modo oculato e così il Napoli continua a piacere. Sono forti in tutti i reparti, sono più dinamici, giocano bene, ora puntano sia a sfruttare l’ampiezza che li inserimenti delle mezzali, hanno più opzioni. Dall’Udinese mi aspetto una partita aggressiva, ci siamo allenati bene, tutti hanno una mentalità positiva. La partita è difficile, ma possiamo fare punti».

Velazquez e le scelte di formazione: «Molla Wague è tornato solo dalla nazionale, quindi è stanco, ma in linea generali sono rientrati bene. Chi ha fatto già novanta minuti questa settimana sarà valutato domattina, nella rifinitura, ma non ci sono problemi. De Paul e Lasagna  sono rientrati bene, molto carichi dopo aver esordito in nazionale. Penso sia molto positivo per tutti noi, la loro energia positiva si riverserà sul campo. Pussetto mi piace molto, ho guardato le sue partite con l’Huracan, con noi ha giocato sia a destra che a sinistra, ma può anche essere accentrato».

La condizione dell’Udinese: «Siamo giovani, stiamo crescendo piano piano. Il calendario non c’è stato amico, ma noi dobbiamo sviluppare le nostre qualità anche quando perdiamo la partita. Recrimino per la partita di Bologna, lì abbiamo giocato veramente male».

ilnapolista © riproduzione riservata