Cairo: «Vorrei la Var a chiamata del capitano, usiamo un po’ di più la tecnologia»

Urbano Cairo interviene a Sky: «Una chiamata a partita o a tempo del capitano possono cambiare le cose, i calciatori vedono le azioni dal campo».

Cairo: «Vorrei la Var a chiamata del capitano, usiamo un po’ di più la tecnologia»

Al club di Sky

Il presidente del Torino Cairo è intervenuto a Sky sulla questione dei presunti torti arbitrali subiti dalla sua sqaudra: «Mi sembra che siamo stati molto penalizzati. Per noi è importante avere un trattamento equo, non chiediamo di più. Dobbiamo di cercare di abbassare i toni. Aspettiamo di vedere che le cose cambino, ma con equità».

L’idea di Cairo è che il Var possa essere a richiesta: «Ho parlato di questa proposta di una chiamata per allenatore, poi però parlando con i giornalisti mi hanno detto come fa l’allenatore a vedere correttamente dalla panchina? Quindi modifico la mia proposta in diretta e dico, non più chiamata dell’allenatore, ma chiamata del capitano perché è in campo è può avere una visione più corretta. Quindi una chiamata a partita o a tempo del capitano possono cambiare le cose. Il Var va benissimo, solo dico usiamolo un po’ di più, prima dei mondiali la tecnologia era stata usata un po’ di più».

Il dibattito in studio

Subito dopo l’intervento di Cairo, gli ospiti in studio hanno espresso le proprie opinioni. A cominciare da Veltroni: «Noi siamo abituati, il problema è che la discrezionalità è ampia e ci sono molti casi in cui i tifosi pensano perché l’arbitro non vada al Var. Esaminare il Var è importante. Per questo io riterrei naturale che l’allenatore o il capitano possano richiedere di vedere il Var».

ilnapolista © riproduzione riservata