Il Times insiste: Abramovich pensa di vendere il Chelsea, prezzo fissato a 2,5 miliardi di sterline

Secondo il quotidiano britannico, Abramovich «non cerca attivamente un compratore», ma intanto ha già rifiutato diverse offerte.

Il Times insiste: Abramovich pensa di vendere il Chelsea, prezzo fissato a 2,5 miliardi di sterline

Rilanciare la notizia

Ne abbiamo scritto ieri, lo facciamo anche oggi. Il Times insiste con la sua notizia-bomba, Abramovich sta seriamente pensato di vendere il Chelsea. E avrebbe anche fissato la cifra minima per poter cedere il suo club: 2,5 milioni di sterline. Secondo il prestigioso quotidiano britannico, l’oligarca russo «avrebbe ricevuto numerose offerte, inoltre i problemi con i visti avuti quest’estate l’hanno portato a sospendere la costruzione del nuovo Stamford Bridge».

In realtà, il Times spiega che Abramovich «non sta cercando attivamente di cedere il club, ma intanto ha contattato Joe Ravitch del gruppo Raine – istituto di credito con sede a New York – per mediare una trattativa di vendita. Solo che la collaborazione tra il club londinese e Raine è di vecchia data, e quindi sono arrivate le smentite rispetto ad un’operazione in corso». Il gruppo statunitense ha sostenuto il Manchester City nella cessione del 13% delle azioni al gruppo China Media Capital.

Come scritto anche ieri, Abramovich avrebbe già rifiutato alcune offerte. L’industriale Sir Jim Ratciffe, che il Times definisce «un magnate delle sostanze chimiche», aveva presentato una proposta di 2 miliardi di sterline per rilevare il club. Una cifra ritenuta insufficiente dall’attuale proprietario, rimasto in qualche modo scottato dalle vicissitudini legate al suo visto lavorativo nel Regno Unito.

ilnapolista © riproduzione riservata