Carletto per dimostrare la continuità col lavoro di Sarri, scende in panchina con la tuta

La cronaca del tifoso di Napoli-Chievo. Milik e Inglese hanno bisogno di qualcuno da cui imparare. Speriamo che ‘o presidente ci fa il regalo.

Carletto per dimostrare la continuità col lavoro di Sarri, scende in panchina con la tuta

Primo test serio della nuova stagione.

Abbiamo fatto bene a organizzare col Chievo così subito vediamo se questi rompono le scatole come al solito.  Ma poi, a noi, che ce ne fotte? Noi teniamo a Carletto Ancelotti. Carletto. Ancelotti. E chi se lo aspettava che uno come Carletto poteva venire ad allenare qua da noi. Senza nulla togliere a mister Sarri e alla grande bellezza che ci ha fatto vedere per tre anni. Però, capite, Carletto… manco è arrivato e ci ha fatto vedere che significa avercelo. Ha fatto vedere subito di che pasta è fatto. Ha fatto vedere subito quanto sia importante la comunicazione. Ha mostrato subito di saper fare gruppo. Ha mostrato subito che in campo è un vero leader. Insomma si è presentato:

il mio nome è Ancelotti, Carletto Ancelotti.

Minuto 0’ –           Uh Madonna benedetta quanto è bello… ma voi vi rendete conto che in panchina teniamo a Carletto Ancelotti? Io ancora nun me faccio capace.

Minuto 1’ –           In porta sta sempre Sorrentino. Chisto tene centoquattordici anni. Ma quanno se arritira? O almeno se ne jesse a piglia’ 4,5 palloni alla volata al PSG.

Stu scurnacchiato!

Minuto 5’ –            Ma ti sei scordato che è ‘n’amichevole? E che sangue della colonna, questi già si scassano per fatti loro in allenamento, ce li volete scassare pure voi?

Minuto 10’ –        Solito schema di Lorenzo per José che riprende le buone abitudini e la butta dentro. Ma, ma quello non è Callejon, quello è Verdi! Ma allora chisto è uno buono? Mi pareva strano che José aveva ripreso a segnare a volo e invece è Verdi!

Minuto 13’ –        Lore’ va bene che è un amichevole ma queste strunzate non le vogliamo vedere

Ma veramente sta giocando Rog?

Minuto 17’ –        Dal primo minuto?  E chesta ‘overo è ‘na rivoluzione!

Minuto 22’ –        Chianu chianu Arek, nun te fa’ male per piacere. Nun ce fa sta’ cu’ l’ansia.

Minuto 24’ –        Se questi mi scassano Lorenzo li vado a pigliare a casa a uno a uno fino a Verona

Minuto 29’ –        Nientedimeno che entra pure Ounas. E qua va a finire che, senza numeri sulla maglia, non riconosciamo più a nessuno.

Minuto 33’ –        Hai capito a Verdi? Di destro, di sinistro, su qualunque fascia. Vuoi vedere che veramente abbiamo fatto ‘nu grande acquisto.

Grande gesto di Carletto

Minuto 37’ –         Per dimostrare che darà continuità al lavoro di Sarri, scende in panchina con la tuta.

Minuto 41’ –        Ua’ Giaccherini… in fondo mi fa piacere che ci sta qualcuno che lo fa giocare ancora. In fondo, l’importante, è che fa danni a ‘nata parte.

Minuto 45’ –        Primo tempo senza troppi patemi. A parte questi che ci vogliono stroppiare per forza per il resto tutto sotto controllo

Minuto 47’ –        Io non lo lo so se è stato Carletto che ha fatto vedere a Verdi quello che deve fare o se lo sapeva già ma l’impressione è che ‘stu guaglione ‘o ttene proprio.

Minuto 50’ –        Al cinquantesimo, finalmente, mi accorgo che abbiamo pure un portiere. Fino a mo avremmo potuto giocare pure senza.

Minuto 55’ –        Ma Allan si è andato a fare le vacanze in Honduras? Pare Genny Savastano dopo che si trasformò al suo ritorno dell’America Latina.

Hai capito a Fabian Ruiz?

Minuto 59’ –        Che fetente di botta? Peccato che Ounas si è lorenzizzato e l’ha menata in montagna.

Minuto 62’ –        Fabián pure tu ‘o tiraggiro? Tieni presente che qua bisogna farne quindici per ingarrare una volta la porta.

Minuto 66’ –        Ecco qua. Con questi cambi nun saccio cchiù a nisciuno. Chi è ‘stu Vinicius? Di che si occupa? Vabbè imparerò a conoscerli tutti. Che bello però veder giocare pure gli altri.

Minuto 70’ –        Hai capito a Ounas? ‘O volevano jetta’.

Minuto 76’ –        Ma stu Sorrentino deve rompere le scatole sempre e per forza? ‘O tene scritto ‘ncoppa a ‘o contratto che con noi deve parare tutte cose?

Ounas a tutto campo

Minuto 83’ –         Velocissimo e con padronanza tecnica. Che peccato vederlo giocare solo ora

Minuto 85’ –        Ed ecco pure Tonelli che stacca e finalmente la mette alle spalle di Sorrentino. Stavolta non l’ha levata. Non ha potuto nulla l’ottuagenario portiere clivense.

Minuto 87’ –        Siamo alla fine, vediamo se riusciamo a portarla a casa senza prendere gol.

Minuto 89’ –        Ma questo era un rigore grande quanto un castello. Hai ragione che non c’è il.VAR e che stiamo già due a zero e che, alla fine, è una amichevole e ci interessa il giusto.

Minuto 90’ –        Considerato che questi hanno le gambe pesanti per i carichi di lavoro, considerato che hanno giocato insieme ragazzi che non lo avevano mai fatto prima possiamo dire che la squadra c’è, che la linea difensiva è rimasta altissima dove stava e che, se lavora cosi, in porta ci posso andare pure io. Possiamo dire che Verdi è jucatore ‘e pallone e che Ounas meritava più spazio. Possiamo dire che Chiriches ormai nun tene cchiù ‘nu capillo. Possiamo però anche dire che, forse, Milik e Inglese hanno bisogno di qualcuno da cui imparare. E speriamo che ‘o presidente ci faccia un bel regalo.

#forzanapolisempre

 

ilnapolista © riproduzione riservata