Croazia-Inghilterra 2-1, Mandzukic scrive la storia: la prima finale mondiale del calcio slavo

Vantaggio di Trippier dopo pochi minuti, pareggio di Perisic nella ripresa. Poi l’attaccante della Juventus lancia in orbita la Croazia.

Croazia-Inghilterra 2-1, Mandzukic scrive la storia: la prima finale mondiale del calcio slavo

Croazia-Inghilterra 2-1 al 120esimo minuto, vittoria meritata per la squadra di Dalic ai supplementari. Prima finale della storia per la selezione vatrena, continua la maledizione inglese, di nuovo bloccata in semifinale dopo 28 anni.

La partita

Il primo tempo è di marca inglese, la squadra di Southgate trova il vantaggio dopo pochi secondi con Trippier e poi gestisce benissimo il gioco. La rete del terzino del Tottenham è splendida, nono calcio piazzato trasformato dai Tre Leoni in questo Mondiale, la conclusione diretta è fantastica e supera Subasic. Il resto della prima frazione si condensa in due grandi occasioni fallite prima da Kane, a tu per tu con Subasic e poi sul palo, e poi da Lingard, che conclude a lato dopo una buona azione collettiva. La Croazia mette insieme pochino, ma tutto cambierà nella ripresa, all’improvviso.

In realtà il gioco dei secondi 45′ resta equilibrato, solo che la squadra di Dalic riesce a forzare il dispositivo di Southgate e va vicna al pareggio con Rakitic. È il preludio al pareggio di Perisic, abilissimo ad anticipare la difesa inglese con un’acrobatica deviazione d’esterno. Da sottolineare lo splendido cross dalla destra di Sime Vrsaljko. L’inerzia psicologica del match cambia completamente, la Croazia colpisce un palo con Perisic e sembra avere gamba e testa giuste per portare a casa l’accesso alla finale. Solo che al 90esimo è ancora 1-1, e si va ai supplementari. La terza partita consecutiva da 120′ per la Croazia, la seconda per l’Inghilterra dopo gli ottavi con la Colombia.

I supplementari

Il primo tempo supplementare si esaurisce su due occasioni clamorosa, Stones su calcio d’angolo (deviazione sulla linea di Vrsaljk0) e Mandzukic a centro area dopo uno splendido assist di Perisic. Bravissimo Pickford, uscita decisiva per il portiere dell’Everton. Il secondo quarto d’ora è segnato dal momento che cambia la storia, e che porta il nome di Mario Mandzukic: palla a campanile, Perisic spizza e trova il centravanti della Juventus. Perfetto il suo sinistro in diagonale, che uccide il sogno #ItsComingHome. La Croazia è la 13esima nazionale della storia a giocare una finale iridata, la prima in assoluto per il nobile calcio slavo. Il Mondiale più incredibile avrà un ultimo atto inaspettato, ma la vittoria della Croazia è assolutamente meritata, soprattutto in virtù di quanto mostrato nel secondo tempo. Appuntamento a domenica, c’è la Francia ad aspettare.

ilnapolista © riproduzione riservata