L’avvocato del Napoli: «La clausola di Sarri è scaduta. Chi lo vuole, deve trattare col club»

A Radio Kiss Kiss Napoli: «Dal primo luglio sarà formalmente esonerato. Servirà una trattativa privata con De Laurentiis. Verdi? È presto, stanno leggendo il contratto»

L’avvocato del Napoli: «La clausola di Sarri è scaduta. Chi lo vuole, deve trattare col club»

Mattia Grassani, l’avvocato del Napoli, è intervenuto a Radio Kiss Kiss Napoli. E ha fatto chiarezza sul contratto che ancora lega Sarri al Napoli e sulla clausola rescissoria.

«La clausola è scaduta e Sarri è ancora un allenatore del Napoli, c’è un contratto. Serve una nuova negoziazione. Gli otto miioni sono un riferimento che non esiste più. Dal primo luglio Sarri diventa formalmente esonerato dal Napoli. Potrà svincolarsi soltanto con l’autorizzazione della società. La clausola risolutiva (così l’ha definita, ndr) non è più valida. I club eventualmente interessati a Sarri dovranno parlarne con De Laurentiis e intavolare una trattativa privata».

Younes

«Ha parlato anche di Younes. Lo ha definito «un giocatore del Napoli, deve rispettare il contratto. Il tempo è stato galantuomo, Younes ha una sola possibilità: rispondere alla convocazione e aggregarsi alla squadra».

Verdi

«Per ora, preferiscono non dire nulla. Lasciamo che le parti leggano i contratti, li approfondiscano, dopodiché eventualmente si procederà alle firme».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. La notizia da commentare è quella relativa al contratto dì Verdi. Possibile che, una volta definita a gennaio la cessione per la sessione estiva, non ci sia stato il tempo di approfondire i dettagli contrattuali? Questi contrattempi non fanno bene all’immagine del Club. Grassani si dia una mossa!

  2. Raffaele Sannino 5 giugno 2018, 16:36

    Prima che arrivino avvocati delle cause perse…..Grassani è un riconosciuto professionista,conosce la materia e sa cosa c’è nel contratto.Se per qualcuno non è chiaro:dal primo luglio Sarri verrà sollevato dal suo incarico,ma rimarrà comunque legato alla sscn .Che continuerà a pagarlo regolarmente.Per sciogliere il vincolo,qualcuno dovrà trattare con il suo datore di lavoro,oppure dovrà adire vie legali.A suo rischio e pericolo.

    • Non è “qualcuno” E’ Sarri che tratta perché il contratto di lavoro è tra Sarri e il Napoli.
      Non c’è alcun “pericolo”. Sarri gli fa causa per i 500.000 EUR e la vince.
      Poi se è accorto gli chiede danni per una ventina di milioni dato che esisteva nel contratto una clausola con cui i Napoli si poteva liberare di Sarri con quell’importo prima del 31 maggio.
      AdL ha annunciato ufficialmente un nuovo allenatore, ma senza liberare Sarri.
      Starà al giudice decidere se c’erano le condiizioni sostanziali per considerarlo un esonero de facto, ma senza rispettare quanto contrattualmente previsto.
      E in quel caso se Sarri è in grado di dimostrare che lui ha perso un ingaggio di 3 anni al Chelsea o allo Zenit gi chiede anche quei danni.

      Forse ci arriva perfino Grassani.

Comments are closed.