Sampdoria-Napoli 0-2, Milik e Albiol rendono meno amaro lo scudetto alla Juve

Sampdoria-Napoli, due gol nella ripresa e secondo posto a 88 punti (potenziali 91). Gioco sospeso dopo lo 0-1 per cori di discriminazione territoriale.

Sampdoria-Napoli 0-2, Milik e Albiol rendono meno amaro lo scudetto alla Juve

Sampdoria-Napoli 0-2, gol di Milik e Albiol nella ripresa. A Roma, la Juventus pareggia 0-0 ed è Campione d’Italia.

Il primo tempo

Sampdoria-Napoli si apre, anzi si aprirebbe con un gol di Mertens. Calcio d’angolo, tocco forse di Albiol, forse di Andersen, palla che finisce a Mertens e subito dopo in porta. Il problema è che il belga è in fuorigioco, quindi c’è bisogno del Var per capire di chi sia l’ultima spizzata. Gavillucci viene “invitato”, dal Var, ad annullare. Resta il dubbio. Il resto del primo tempo vede un buon Napoli costruire molto gioco, ma poche occasioni reali. Le occasioni migliori sono per Insigne (tiro a giro largo di pochissimo) e Albiol, di testa su calcio d’angolo. La Sampdoria risponde, sempre su calcio d’angolo, con una testata di Ferrari. La palla accarezza la traversa.

La ripresa

La partita sembra meno intensa rispetto al primo tempo, la pioggia caduta copiosa durante tutta la giornata appesantisce il terreno di Marassi. Il Napoli è meno frizzante, costruisce meno occasioni, ma c’è la grande giocata combinata di Insigne e Mertens. Sul tiro ravvicinato di Lorenzo, Belec è bravo e fortunato. Sarri cambia, inserisce Hamsik e Milan e il Napoli passa. Con un tiro splendido del centravanti polacco, che stoppa il pallone a pochi metri dal limite dell’area e batte Belec con una traiettoria a giro, che si infila nel sette.

Poi, ecco la sospensione per cori razzisti nei confronti dei napoletani. Ne abbiamo scritto qui. Pochi secondi dopo il termine della sospensione, Albiol salta di testa sull’ennesimo calcio d’angolo e fa 0-2. Il Napoli vince, vince bene e forse aumenta i rimpianti per lo scudetto perduto. Il secondo posto a 88 punti, 91 potenziali, è un risultato incredibile. Ma che lascia l’amaro in bocca, dato lo 0-0 della Juventus a Roma, che vale il settimo scudetto in fila dei bianconeri.

ilnapolista © riproduzione riservata