Hamsik: «Un onore lavorare con Ancelotti. Non è una tragedia l’addio di Sarri»

«Ancelotti porterà mentalità vincente. Con Sarri sono stati tre anni fantastici, forse sentiva di aver dato tutto alla squadra»

Hamsik: «Un onore lavorare con Ancelotti. Non è una tragedia l’addio di Sarri»

Marek Hamsik ha concesso un’intervista al portale slovacco Webnoviny.sk. Ha rilasciato dichiarazioni interessanti.

Il suo futuro

«Non ho novità, ho un contratto con il Napoli per altri tre anni. Io non sto chiedendo di essere ceduto».

Ancelotti

«Ho sentito Ancelotti, è un onore essere allenato da uno come lui, uno che ha vinto oltre venti titoli. De Laurentiis ha portato a Napoli un tecnico che ha vinto tanto, ne sono felice. Quando una persona è abituata a vincere, porta una mentalità vincente e qualcosa di nuovo alla squadra».

Sarri

«Con lui abbiamo lavorato in modo fantastico, i frutti del suo lavoro sono stati evidenti sia nelle prestazioni dei giocatori sia in quelle della squadra. Ha ricostruito il Napoli e l’ha portato a essere tra le migliori d’Europa. Non c’è da farne un tragedia se va via dopo tre anni. Forse sentiva di non poter dare di più alla squadra. Non so esattamente. De Laurentiis ha mantenuto i nervi saldi e ha preso un altro grande allenatore.

Siamo orgogliosi di quello che abbiamo fatto dei 91 punti, sono contento di aver superato il record di gol di Maradona con la maglia del Napoli.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Quante chiacchiere nell’ultima settimana! Il capitano, con due parole ha detto tutto.

Comments are closed.