Ansa: De Laurentiis potrebbe esonerare Sarri

L’agenzia di stampa riporta di un De Laurentiis spazientito dal temporeggiare di Sarri. Potrebbe chiudere lui la vicenda

Ansa: De Laurentiis potrebbe esonerare Sarri
Maurizio Sarri

Sarri continua a temporeggiare

Il gioco del cerino sta finendo. Sarri, almeno ufficialmente, non ha ancora comunicato una risposta ad Aurelio De Laurentiis. L’agenzia Ansa scrive che Sarri deve scegliere, che “chi gli è vicino parla di un tecnico toscano davvero combattuto e indeciso, che guarderebbe con estrema diffidenza l’ipotesi di andare in Russia e sarebbe invece allettato dall’ipotesi Chelsea”. Ma dall’Inghilterra, al momento nulla si muove. Insomma al momento nessuno ha sborsato la clausola per Sarri. L’Ansa aggiunge che “il Napoli si irrita e sembra orientato a non aspettare aspettare oltre mercoledì”.

“A questo punto – continua l’agenzia di stampa – De Laurentiis potrebbe, in mancanza di una decisione, esonerare Sarri e prendere un nuovo tecnico per garantire la programmazione della prossima stagione”. Fa il nome di Ancelotti, di Simone Inzaghi e di Emery che però ormai sembra vicinissimo all’Arsenal. Più defilato Giampaolo.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Può pure esonerarlo ma gli paga lo stipendio fino al 2020 o una buonuscita, se a Sarri va bene la cifra. Se non gli va bene la buonuscita lo stipendio fino al 2020.

    Tutta questa fretta di “decidere” vale SOLO per Sarri.
    Molte panchine sono incerte sia al’estero che in Italia.
    Ma il Napolista mantiene le due versioni:
    Da una parte i “presunti” contatti con Ancelotti, ma anche con Inzaghi, Giampaolo ecc…a cui nessuno evidentemente nei loro Club ha chiesto di “decidere” in due giorni.
    Dall’altro Sarri “deve” dare una risposta in due giorni o tre.

    Prima tutti i giorni c’era la favola della “clausola”, che fa ridere anche un bambino.
    Ora c’è il “diktat”.
    Decidere subito.
    Ma vale SOLO per Sarri.

    Per tutti gli altri c’è tempo.

    • Quando la società aspetta troppo non va bene e non sa programmare. Quando il calciomercato è già attivo e mette fretta al suo allenatore nemmeno va bene. La sindrome della monaca di Marano.

  2. Mi ricorda Mazzarri, aveva appena rinnovato col Napoli, appena finito in grande il campionato, lui lusingato si andò a vendere a dex e a manca scordandosi che era sotto contratto. Alla Roma, alla Juventus risposte? risolvi prima col Napoli. De Laurentiis non risolse niente e lui il Mazzarri con la coda tra le gambe ritornò come nulla fosse dopo che De Laurentiis aveva contattato ed ingaggiato Gasperini. Lo avrei cacciato a ca…..Ma quale esonero a carn a sott e maccarun a copp si va consensualmente gia è molto che gli risparmi la clausola, come Sarri disse io i soldi della clausola non li ho per liberami. Giorgio se ne vo jii e ‘o Vescovo ‘o vo mannàà ci risiamo e so 3 dopo il cacciucco, lo spagna e ora lui.

  3. Adesso (per i tifosi) c’è la storia che Sarri “deve decidere” entro 2 o 3 gironi.
    Non c’è alcuna fretta in realtà.
    L’anno scorso, che doveva fare i preliminari, il Napoli ha iniziato la preparazione il 5 Luglio.
    Non il 5 Giugno, il 5 Luglio. E aveva i preliminari e quest’anno non li ha.
    Non deve mica allenare i giocatori uno a uno alle Maldive, a Miami o dove sono in vacanza.

    Il calciomercato inizia il 1° Luglio.
    Non il 1° Giugno, il 1° Luglio.

    Una buona parte dei Club e dei tecnici devono decidere cosa fare. Chi va, chi resta.
    Lo stesso Allegri ha detto solo che è “probabile” che resterà.
    Zidane non si sa.
    Conte non si sa.
    Chi prenderà l’Arsenal, lo Zenit, il Monaco ecc… non si sa.
    Decideranno. C’è tempo.
    Solo Sarri “deve decidere” SUBITO.

    E’ una sceneggiata.

    • Sempre un piacere leggerti.

    • Tesoro bello è da Gannaio che a Sarri è stato chiesto che intenzioni abbia. Sarebbe corretto essere chiari.

      • Luigi Ricciardi 22 maggio 2018, 15:09

        E ha sempre risposto che ne parlava a campionato finito, cioe’ da un giorno e mezzo.
        Non vedo niente di nuovo.

    • Hai perfettamente ragione ma considera che nel caso Sarri non si sente più soddisfatto dalla dimensione ed ambizioni del Napoli, AdL deve trovare un nuovo allenatore e far firmare al lui ed al suo staff dei contratti, poi bisogna lavorare sugli acquisti del anno prossimo… diciamo che i giocatori/allenatori sono in vacanza ma per la società inizia uno dei periodi più importanti dell’anno

  4. Esonerare Sarri è possibile, ma vuol dire pagargli lo stipendio fino al 30 Giugno 2020.
    A meno che Sarri non trovi un altro Club e proponga di liberare AdL dal suo debito, (se prende altrettanto o di più, altrimenti se prendono meno in genere chiedono anche una liquidazione) e se no sta in vacanza e prende lo stipendio fino all’ultimo giorno del contratto.
    Come ha fatto Mazzarri con l’Inter.

    Sono pagati XYZ milioni come ALLENATORI, il contratto è da ALLENATORE, non da responsabile tecnico della prima squadra.
    Quello è un incarico successivo a revoca che conferiscono i Club agli allenatori, e dal quale incarico li possono sollevare in qualunque momento, ma restano allenatori col loro bravo contratto di lavoro a tempo determinato firmato.
    I Club si tengono le mani libere in questo modo, ma gli allenatori non sono mica f,essi, che magari vanno male tre partite o quattro e restano a casa senza lavoro e senza stipendio dopo un mese.
    E infatti non c’è mai scritto “licenziato” nei comunicati, come poi dice comunemente la gente, ma “sollevato dall’incarico di responsabile tecnico”.

    Mi pare a occhio una delle tante sceneggiate del calcio fatte per la gente.
    Se Sarri ha già un altra panchina che intende accettare e sono d’accordo di risolvere il contratto, AdL fa la mossa teatrale di “cacciarlo”, che va bene a entrambi.
    Sarri viene “cacciato” perchè non ha “deciso ” subito e quindi ha meno colpe e AdL fa il figurone di “qui comando io”.

    Invece Sarri va via, prende altrettanto o di più, e così normalmente risolvono il contratto di lavoro e AdL non gli paga niente.

    • no no. C’è la penale di uscita a favore del Napoli che è di 500.000 Neuri.

  5. White Shark is still here 22 maggio 2018, 1:04

    Esonero? Mo pure l’Ansa viene a prendere per il ….? Vediamo un po’. Io ADL ho un allenatore sotto contratto a cui riconosco un ingaggio da 1,4 milioni/anno. Questo allenatore ha una clausola da 8 che qualcuno starebbe pensando di esercitare. Beh che faccio (per la mitica Ansa e sotto sotto per il Napolista che rilancia la notizia)? Esonero l’allenatore. Ci perdo la clausola e gli devo pure pagare la buonuscita di 2 anni di contratto che ancora ci sono. Più o meno a spanne 2, 2,5 milioni sui 2,8 che gli dovrei. Non male come conseguenza del mio essere “spazientito”. Non male proprio.

    • giancarlo percuoco 22 maggio 2018, 7:36

      + 500k di penale. però bisognerebbe capire questa benedetta clausola quando scade.

    • ma infatti. Poi da ADL, che è il paladino del leit motiv “i contratti firmati si rispettano” non avrebbe senso. E’ stato lui a volere la clausola, non Sarri. Ci si attega al contratto, si aspetti che passi la finestra legale per una eventuale clausola.
      Se Sarri quest’anno la eserciterà, bene, altrimenti si continui con il contratto in essere, come l’anno scorso e quello prima.

  6. Degno Epilogo. Solo che andava fatto a settembre 2015…

  7. Ragazzi siamo tutti in ansia per una squadra di calcio. Male che vada il prossimo anno saremo – spero – quarti. Ma che ansia…

  8. Manuel Fantoni 21 maggio 2018, 23:33

    Sarri è scaltro e sta cavalcando l’onda antipapponista che permea una certa parte (non so quanta) della tifoseria forse più di Mazzarri e benitez. Dispiace che si debba arrivare a questo punto quando c’era tutto il tempo per ricomporre in qualche modo la vicenda. Non so come andrà a finire ma con queste premesse l’eventuale permanenza di Sarri ,probabilmente, porterebbe più danni che benefici. I due sarebbero quasi separati in casa ed ogni dichiarazione potrebbe essere motivo di attrito e risentimento. Al di là di come finira’ e a prescindere da colpe o responsabilita’ su cui ognuno ha la sua idea, questa vicenda è stata gestita male nei modi e nei tempi e almeno spero che entro la fine della settimana si possa fare definitivamente chiarezza

  9. si come no!@ ed il ciuccio che vola in cielo??Sarri si sta dimostrando quello che è…un bancario!!!Lui ha un contratto fino al 2020 cacciasse i soldi e fa quello che vuole…altrimenti non rompere!!!!!!!!!!!

    • giancarlo percuoco 22 maggio 2018, 7:33

      veramente la notizia dice che vuole rompere AdL.

    • vale anche il contrario… Sarri ha un contratto voluto e redatto dalla SSC Napoli. La SSC Napoli lo rispettasse senza patemi, aspettando la fine della finestra della clausola.

  10. No, ma scusate, ma che notizia è, col titolo con il condizionale? Non siamo ridicoli!

  11. Debbo ammettere che l’atteggiamento di Sarri non lo capisco. Ha un contratto con il Napoli e un’offerta di rinnovo importante. Sa che il Napoli non è una squadra di prima fascia e non lo diventerà, almeno nel breve periodo. Immagina che la rosa a sua disposizione cambierà e che, se rimane, sarà necessario far ruotare di più la rosa. Altro il presidente non gli chiede (dato importante). Sa che l’ambiente lo ama e che siamo tutti consci della bontà del suo lavoro, della difficoltà di migliorarsi o anche ripetersi. Sta a lui decidere. Lo faccia senza remore. E’ il suo lavoro. Ha tutto il diritto di farlo conoscendo il tipo di contratto che ha firmato due anni fa. Tanti allenatori di punto hanno deciso di rimanere in una squadra non di prima fascia. Non c’è nulla di male. Anzi, è un merito.

    Evidentemente la storia della clausola che scade il 21 maggio è vera. Aspettiamo con ansia che si faccia chiarezza.

    • Ti sbagli su un solo punto: il presidente. Che ancora una volta si é dimostrato un ingrato nei confronti di Sarri e di non avere nessuna voglia di difenderlo dalla piazza. Adesso i tifosi stanno dalla parte di Sarri, o almeno fino a ieri, ma se l’anno prossimo a causa di una ricostruzione della rosa dovessimo fare fatica ( 2 punti in quattro giornate abbordabili sulla carta) le cose potrebbero cambiare. Sarri lo ha ripetuto varie volte che l’incidente di Madrid é stato molto grave per lui. Anche perché il presidente si é preso il diritto di criticare in maniera gratuita tecnico e squadra senza che nessuno avesse il diritto di replica. Tolsero persino le CS per un periodo. In quel caso si giocava contro il Real e i napoletani si mostrarono più maturi di ADL e non caddero nella trappola. Nel futuro, dopo due sconfitte di fila contro Udinese e Milan, perché abbiamo Diawara e Rog titolari, la situazione potrebbe essere diversa. Sarri di presidenti dispotici ed egocentrici deve averne conosciuti a bizzeffe, visto che non sono rari nel mondo del calcio e visto che ha allenato in tutte le categorie. Ma ha fatto capire di essere preoccupato che questo succeda a Napoli. E lo capisco, sinceramente. Per finire devo ammettere che sono turbato dalla fretta che mostra tutto l’ambiente. Siamo al 21 di maggio, l’ultima partita é stata giocata ieri. Ma davvero non vale la pena di aspettare qualche giorno di più per cercare di tenere uno dei migliori allenatori al mondo?

      • Il presidente ha preso uno sconosciuto, gli ha dato una squadra di tutto rispetto, non ha parlato per tutto quest’anno, l’anno scorso gli ha dato prolungamento e aumento….

        Mo l’ingrato è De Laurentis? qui si stravolge il mondo

        • Ricordo che alcuni allenatori rifiutarono Napoli in quel periodo (Mihajlovic per es.) e per escusione ADL arrivo’ a Sarri a 800000 eurini di stipendio.
          Ricordo che il Sarri era appetito dal Milan. Scartato perche’ in odor di comunismo (che ormai non esiste piu’ nemmeno in Emilia Romagna)
          Ricordo altresi’ che molte persone ricordano Sarri con un secondo posto, terzo posto, secondo posto, rimuovendo come maturo’ quel terzo posto, con la Roma gonfiata di rigori veri e fasulli, una Juventus ormai campione che giochicchia e perde a Roma, un solo punto di differenza.
          Se mi permetti ti dico quello che Sarri ha creato, Una Squadra. Si vince anche se non sei una squadra ma solo una somma di individualita’ (vedi Giuve), eppero’ il Napoli di questi 3 anni ha dimostrato di essere Squadra, e se ne vedono poche (una e’ l’Atletico Madrid).
          Con giocatori non deboli ma neppure forti a disposizione ha fatto il massimo. Voi ricordate solo gli splendenti giocatori plasmati da Sarri nell’ultimo anno, ma ricordate come giocavano nel primo anno.

      • Io credo che si dovrebbe parlare di una nuova fase con Sarri.

        Cambiamo qualche giocatore e aspettiamo fiduciosi ma senza nulla a pretendere. Tutti capiremmo.

  12. sarebbe la ciliegina sulla torta da parte di un presidente-padrone che non è adatto a napoli ed al napoli. la gente lo ha capito ed ha scelto sarri.

    • La ggente si comprasse le magliette originali e poi parla.

    • Mah, io sono rimasto sempre perplesso per le esternazioni di ADL ma in questa fase anche Sarri ci sta mettendo del suo

      Spero tutto si ricomponga ma, al momento, vedo uno scenario cupo che, peraltro, fa male al club. Ho l’impressione che Sarri abbia deciso di lasciare Napoli. Questa è la decisione più chiara almeno dalle dichiarazioni e da diversi comportamenti. Probabilmente sta aspettando di ricevere offerte concrete per poter andare via e a me questo atteggiamento un poco infastidisce.

    • papponismo senza limitismo

    • La gente non conta nulla… ancora pensate di contare? Siete numeri quando si vendono i biglietti. Prima lo capirete e prima tornerete a vedere il calcio come un gioco non come una ragione di vita.

    • Raffaele Sannino 22 maggio 2018, 2:35

      La gente dovrebbe tornare a guardarsi le sfide con il rimini di Ricchiuti.

Comments are closed.