Il Liverpool rallenta la marcia: Klopp non va oltre lo 0-0 contro lo Stoke

I Reds respirano dopo le imprese di Champions, lo 0-0 contro uno Stoke quasi retrocesso ridà speranze al Chelsea di Conte.

Il Liverpool rallenta la marcia: Klopp non va oltre lo 0-0 contro lo Stoke
Klopp

Contro la penultima della classe

Il Liverpool delle meraviglie, in grado in Champions di eliminare il più quotato City e di travolgere la Roma, incappa in un secondo passo falso in Premier. Dopo la rimonta subita contro il West Brom, i Reds non vanno oltre lo 0-0 contro lo Stoke City ad Anfield. Due formazioni ad un passo dalla retrocessione in Championship.

Turn-over per cinque

Cinque i cambi per Klopp che schiera titolari in difesa Gomez, Klavan, Moreno oltre a Wijnaldum (subentrato ad inizio gara martedì) e Ings dalla cintola in su. Partita sotto tono per i padroni di casa con poche occasioni da segnalare. Le più significative nel primo tempo con Momo Salah, Alexander-Arnold – per l’occasione avanzato mezzala – e Ings, la cui rete è stata annullata per fuorigioco.

Nel secondo tempo, il Liverpool può recriminare per un fallo di mano da rigore non sanzionato dall’arbitro Marriner. Ma evita la beffa sul gong con Shawcross che spreca la più grande occasione per i Potters.
Lo sforzo in Champions sta logorando come ovvio che sia energie psicofisiche ai ragazzi di Klopp, che adesso rischiano l’aggancio del Chelsea, distante sì 9 punti ma con due match da recuperare rispetto ai Reds, con lo scontro diretto da giocarsi a Stamford Bridge. Per il Liverpool la prossima di Champions, insomma, è tutta ancora da conquistare.

 

 

ilnapolista © riproduzione riservata