Klopp elimina Guardiola e riporta il Liverpool in semifinale di Champions

I Reds si impongono 2-1 all’Etihad. Decisivo un gol ingiustamente annullato a Sané sull’1-0 per il City. Guardiola, espulso, è il grande sconfitto della serata

Klopp elimina Guardiola e riporta il Liverpool in semifinale di Champions

Dieci anni dopo

Dieci anni dopo, il Liverpool torna in semifinale di Champions League. Allora, il condottiero fu Rafa Benitez che in quattro anni conquistò una Champions, una finale e appunto una semifinale. Oggi il condottiero si chiama Jurgen Klopp. I Reds hanno trovato l’allenatore che cercavano. Il profeta del calcio heavy metal ha sconfitto Pep Guardiola il signore del tiqui taca, l’allenatore che ha dominato la Premier League e che quest’anno ha impressionato col suo Manchester City. City che però è arrivato boccheggiante nel momento clou della stagione. E saluta la Champions dopo aver dato spettacolo.

L’errore dell’arbitro

Il Liverpool ha vinto 2-1 anche all’Etihad Stadium, dopo aver dominato 3-0 ad Anfield. Va però detto che i Citizens hanno pagato l’arbitraggio infelice dello spagnolo Mateu che ha indirizzato la nel momento in cui ha negato il gol del 2-0 a Sané. Si era alla fine del primo tempo, col City in vantaggio per 1-0. Un rimpallo sui piedi di Milner diventa un assist per il tedesco che, senza più Loris Karius in porta, appoggia il pallone in rete. Sarebbe stato il 2-0 al 45esimo. L’arbitro ha visto un tocco di un giocatore del City, tocco che avrebbe messo Sané in fuorigioco. Tanto veementi quanto inutili le proteste di Guardiola che viene espulso. Il City è andato in vantaggio al secondo minuto con Gabriel Jesus su assist di Sterling. E ha poi colpito un palo con Bernardo Silva sull’1-0.

Poi, nella ripresa, prima il pareggio di Salah e poi il vantaggio di Firmino. Guardiola esce dalla Champions, proprio come il suo Barcellona annichilito dalla Roma.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Giulio Valerio Maggioriano 11 aprile 2018, 6:46

    Guardiola è bravissimo ma anche un po paraculo. Col Bayern dopo l’eliminazione della Juve disse che i bianconeri non dovevano permettersi di parlare di arbitri.. poi quando tocca a lui…
    La Champions è una bestia strana, lo sta capendo anche il Pep passando da Messi a Sterling…

    • questa incoerenza fa parte dello sport. non fa parte dello sport che si confonda un casuale tocco di ginocchio del difensore per un tocco volontario di un attaccante in presunto fuorigioco (che nemmeno c’era) e che non venga reso disponibile nemmeno l’anno prossimo lo strumento per ovviare a tali obbrobri

Comments are closed.