Sarri: «Ingenui sulla punizione del gol, abbiamo commesso troppi errori»

Sarri: «Il nostro obiettivo è centrare il nuovo record di punti nella storia del Napoli. Le perdite tempo inficiano lo spettacolo e il prodotto televisivo».

Sarri: «Ingenui sulla punizione del gol, abbiamo commesso troppi errori»

In conferenza stampa

Maurizio Sarri in conferenza stampa al termine di Sassuolo-Napoli: «Il nostro obiettivo è centrare il nuovo record di punti nella storia del Napoli, quindi di raggiungere quota 87. Se pensiamo ad altri discorsi, vuol dire che siamo oltre ogni più rosea previsione».

Il giudizio sulla prestazione: «Abbiamo sbagliato palloni banali e qualcosa di troppo in fase di conclusione. Quando vai sotto con una squadra in lotta per non retrocedere, la partita diventa complicata. Siamo stati ingenui sul gol, abbiamo commesso fallo su un calciatore girato verso la tribuna. Poi dovevamo pareggiare prima, ci siamo divorati diverse palle gol».

Sarri sull’ingresso di Milik e sulla partita di Zielinski in assenza di Hamsik: «Abbiamo iniziato ad alzare il pallone, Arek ci dà soluzioni diverse. Sta crescendo, ha dimostrato di essere pronto. A me, Piotr è sembrato uno dei migliori. Ma forse sono confuso. Marek aveva questo infortunio, era meno grave del previsto. Si è operato alle tonsille nel momento in cui doveva rimanere fermo».

La sosta per le nazionali e i falli del Sassuolo: «La sosta ci penalizza, siamo una squadra che vive di meccanismi e non di individualità. Quindi magari questo tipo di stop può influire su di noi più che su altre squadre. Anche a Udine, due anni fa, pagammo il rientro dalle nazionali. Quest’anno è una condizione che abbiamo subito un po’ meno, ma esiste per tutti e dobbiamo sopperire. I falli li accetto, fanno parte del gioco. Ma non permetterei le perdite di tempo, vanno a inficiare lo spettacolo e il prodotto televisivo che si vende».

ilnapolista © riproduzione riservata