Sarri: «Squadra, società e tecnico: abbiamo sbagliato a far capire che puntavamo solo sul campionato»

Maurizio Sarri in conferenza stampa al termine di Napoli-Lipsia: «Abbiamo fatto una partita scarica e deludente e questa non è una mentalità da grande squadra».

Sarri: «Squadra, società e tecnico: abbiamo sbagliato a far capire che puntavamo solo sul campionato»

In conferenza stampa

Maurizio Sarri in conferenza stampa al termine di Napoli-Lipsia: «Abbiamo fatto una partita scarica e deludente e questa non è una mentalità da grande squadra. Quando si va in Europa bisogna andarci con altro tipo di atteggiamento. Era obbligatorio fare di più, sono deluso da chi gioca meno e anche da chi è entrato a partita in corso, non ha avuto le solite certezze».

«Forse – continua Sarri – abbiamo sbagliato un po’ tutti a lanciare un certo messaggio. Parlo della squadra, della società, dell’allenatore. Ci siamo concentrati su un solo obiettivo, considerando accessorio tutto il resto. Mi è rimasta impressa una frase di Maggio, rispetto a quando arrivai a Napoli: “Siamo arrivati a 24 punti dalla prima”. Siamo diventati competitivi in Italia quando prima non lo eravamo, ma  se un gruppo smette di crescere inizia a calare. L’obiettivo sarà crescere anche in Europa, non è semplice, persino la squadra più forte d’Italia parla di cinque squadre più forti, quindi pensate quante ce ne sono più forti di noi. Si tratta di un percorso che prescinde dal nome dell’allenatore».

La reazione

Sarri si aspetta una reazione immediata: «Ora auspico che i miei ragazzi rispondano da squadra vera, tornando a giocare col giusto entusiasmo. Nel secondo tempo con la Lazio ci siamo divertiti, stasera siamo stati spenti e sono deluso. Mi aspetto una partita feroce domenica contro la Spal, e anche una prestazione diversa al ritorno contro il Lipsia. Abbiamo incontrato una buona squadra e quindi abbiamo pagato il nostro atteggiamento, ma i problemi di oggi potrebbero venir fuori anche in Italia».

Un remake di Feyenoord-Napoli? «No, allora la situazione era diversa. Il risultato dello Shakhtar ci creò dei problemi. Stasera non c’era la stessa situazione. Vuol dire che il livello d’applicazione non era sufficiente. Ciò che mi ha deluso di più è la mancanza di entusiasmo nella squadra».

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Mah, io a Sarri gli voglio bene, ma se vai in conferenza a dire che la.competizione è allucinante, fai giocare le.riserve per tenere a riposo i titolari, giochi con la seconda squadra tedesca…..ma.cosa.volevi, vincere 5 a 0?

    • aristoteles logatto 16 febbraio 2018, 7:32

      A fine anno sarà un dramma. Questi non capiscono che oramai l’intera penisola aspetta “il fallimento per distruggerli. Quello che non capisco è la posizione della società

Comments are closed.