Gazzetta: «Napoli col turboreattore, si è avvicinato alla bellezza delle stelle»

Il doveroso omaggio del quotidiano allo spettacolo offerto dal Napoli: «Il più grande spettacolo dopo il big bang, dimostrazione di carattere»

Gazzetta: «Napoli col turboreattore, si è avvicinato alla bellezza delle stelle»

“Festival Napoli” titola la Gazzetta dello Sport. Un omaggio – non originale vista la concomitanza con Sanremo – allo strapotere e allo spettacolo portato in scena dalla squadra di Sarri contro la Lazio. Vi riportiamo due passaggi dell’articolo dell’inviato Fabio Bianchi.

“A un certo punto, il Napoli accese il turboreattore e si avvicinò alla bellezza delle stelle. Il più grande spet­tacolo dopo il big bang (altro riferimento musicale, ndr), nel no­stro calcio spesso noioso. Un’impressionante dimostra­zione di qualità, forza e soprat­tutto carattere, in una serata delicata per tanti versi. C’era la consapevolezza di aver perso ancora Ghoulam per molto (omaggiato all’inizio dai compagni che hanno indossato una maglia col suo numero, il 31). L’infortunio dell’ultima ora di Chiriches, che si aggiun­geva ad Albiol, e dunque l’esordio stagionale assoluto di Tonelli”.

E ancora:

Eccolo qui il carattere vincente, quello costruito con il patto dell’estate: restiamo tutti per lo scudetto. Il caratte­re che non ha la Lazio, bella e fragile. È finita come all’anda­ta: 4­1. Ma è stata tutta un’al­tra storia. All’Olimpico la squadra di Inzaghi ha ceduto dopo aver perso a uno a uno tutti i difensori. Al San Paolo si è sciolta davanti al fuoco del Napoli, omaggiato dai suoi ti­fosi con applausi prolungati, come a teatro quando chiedi il bis.

ilnapolista © riproduzione riservata
  1. Quella saggia donna della fidanzata di Verdi aveva ragione quando diceva al suo ragazzo: ma arò t’ avvij?

  2. Che scandalo! Non hanno celebrato doverosamente la gioiosa macchina da guerra vincente in quel di Ferrara…

Comments are closed.